Guida alla scelta del topper per il tuo materasso

- 07 aprile 2020

I vantaggi dei topper in memory foam

L’ultima generazione dei topper materasso è rappresentata dai modelli con imbottitura in memory foam. Oltre a quelli che accomunano tutti i migliori coprimaterasso di qualità, questi offrono vantaggi aggiuntivi. Il materiale in sé, innanzi tutto, si adatta alle forme e al peso del corpo garantendo un più elevato livello di comfort, per poi tornare allo stato iniziale nel momento in cui ci si alza.

Inoltre offre un sostegno differenziato a seconda delle parti del corpo stesso, aiutando a mantenere una postura sempre corretta e a prevenire dolori e fastidi.

Favorisce la circolazione sanguigna, è altamente igienico e traspirante (quindi sudore e umidità non ristagnano) nonché anallergico e antiacaro. È perfetto per chi ha un vecchio materasso, per esempio a molle, ma non la possibilità di acquistarne uno nuovo.

I migliori sovramaterasso in commercio

I migliori sovramaterasso sono quelli che aumentano la comodità del materasso ma allo stesso tempo aiutano a tenere posizioni corrette durante il sonno, accogliendo il corpo e sostenendolo in modo adeguato. Sono quelli che, una volta agganciati al materasso, restano ben fermi.

A questo proposito, d’altra parte, vogliamo ricordare che quelli con maggiore spessore non necessitano di essere fissati perché il loro stesso peso assicura la necessaria stabilità. E ancora, i migliori topper si tolgono con facilità e hanno un rivestimento realizzato in fibre naturali nonché sfoderabile e lavabile in lavatrice.

Per quanto riguarda l’imbottitura, è vero che i coprimaterasso in memory ottengono crescenti consensi ma è anche vero che molto contano i gusti personali: in tanti preferiscono i modelli in piuma o in lattice, per esempio. L’importante è che si tratti di prodotti certificati, quindi è bene controllare.

Perché usare un topper materasso

Il topper materasso, definito anche trapuntino, è una particolare imbottitura che si colloca sopra il materasso. In genere lo spessore varia dai 3 ai 7 cm e le funzioni possono essere diverse. Variano a seconda del modello: alcuni di questi supporti servono a offrire un maggiore sostegno, altri al contrario a rendere il materasso meno duro.

Tutti permettono di unire due letti a una piazza, ottenendone uno matrimoniale a tutti gli effetti, e contribuiscono a raggiungere un’ottimale livello di traspirazione della pelle. Aiutano anche a mantenere una corretta temperatura corporea durante le ore dedicate al riposo e sono adatti a ogni stagione.

Proteggono il materasso, facendolo durare più a lungo. Per chi dorme supino, inoltre, rappresentano un perfetto strumento per tutelare la zona lombare e nel caso in cui si abbia invece l’abitudine di dormire su un fianco contribuiscono ad evitare eventuali problemi di circolazione e fastidiose sensazioni di intorpidimento.

Quanto costa un topper matrimoniale o singolo

Veniamo ai prezzi. Un topper per materasso matrimoniale di buona qualità ha un prezzo minimo pari a 100 euro; i modelli in memory foam costano un po’ di più, orientativamente si parte da 150 euro per arrivare anche a 300 euro. Per un trapuntino singolo, invece, la cifra minima da mettere in conto è pari a 50 euro. E anche in questo caso, naturalmente, i prodotti con imbottitura in memory sono più costosi.

Vogliamo ribadirlo: ci riferiamo a topper di qualità. Perché è facile trovarne uno matrimoniale, per esempio, anche a 40-50 euro ma in questo caso non bisogna aspettarsi grandi risultati. Importante è anche far presente che parecchio influisce lo spessore: un sovramaterasso di 3 cm costa più di uno da 6-7 cm.

E d’altra parte, non è detto che quello più alto sia da preferire, perché molto contano le esigenze e preferenza personali.

Sfoglia i cataloghi: