Ridurre i consumi, come fare col fai da te

Autodiagnosi energetica

Come ridurre i consumi della propria casa senza grossi investimenti? Lo permette l'autodiagnosi energetica, un modo semplice per eseguire una prima valutazione.

In previsione del 2020, anno in cui, secondo quanto stabilito dall'Unione europea, gli edifici di nuova costruzione dovranno produrre la stessa energia che consumano e coprire il fabbisogno energetico residuo con l'uso di fonti energetiche rinnovabili, è bene porci l'obiettivo di migliorare l'efficienza energetica delle nostre abitazioni.

Ricordiamoci che il 25% delle emissioni di anidride carbonica e il 30% dei consumi a livello nazionale sono da attribuirsi al consumo di energia nell'edilizia residenziale.

Autodiagnosi energetica

1 BUSTA POLVERE KOBOSAN PER LAVAGGIO TAPPETI A SECCO ASPIRAPOLVERE VORWERK ORIGINALE

Prezzo: in offerta su Amazon a: 10,78€


Consumi energetici edificio

Consumi energetici edificio Così la diagnosi energetica, ossia la stima "fai da te" dei consumi energetici dell'edificio, ci permetterà di scoprire eventuali sprechi e dispersioni inutili nella gestione quotidiana della nostra casa, in modo poi da intervenire in modo efficace e ridurre i consumi.

Nell'autodiagnosi energetica abbiamo a dispozione una serie di utili strumenti:

- Il luxometro, che misura il grado di luminosità all'interno di un edificio

- Il misuratore del consumo elettrico degli elettrodomestici, che rileva tensione, corrente, potenza ssorbita ed energia consumata in un intervallo di tempo prestabilito

- Il termometro ambientale digitale, che riporta l'andamento della temperatura in un ambiente in un intervallo medio di tempo

- Il monitor contatore dei consumi elettrici, sul cui display si può tenere d'occhio sempre il consumo di energia elettrica e la corrispondente spesa (per giorno, mese, anno) di ogni elettrodomestico e dell'intera abitazione.

  • bagno design moderno con doccia Con l’inverno l’accensione del riscaldamento, un più frequente utilizzo dell’acqua calda e la diminuzione delle ore di luce naturale comporteranno un incremento inevitabile su...
  • Come risparmiare in casa: il bonus elettrico Energia, telefono e costi auto: sono queste le voci nel portafoglio degli italiani maggiormente colpite dai rincari, che con la stangata in arrivo a maggio solo sulle bollette della luce e del gas far...
  • Consigli pratici per ridurre i consumi elettrici domestici È fondamentale sapere come risparmiare e ridurre i consumi elettrici in casa fino dalle piccole cose: questo si ripercuote sull’ambiente dal punto di vista della sostenibilità per avere un mondo migli...
  • Pannello monitoraggio consumi I consumi energetici civili incidono per un terzo su quelli globali: tutti siamo a conoscenza degli accorgimenti necessari per contenerli, ma spesso, per fretta, distrazione o pigrizia dimentichiamo d...

CrazySell Titolare 6 Pz Babbo Natale felice da tavola Argenteria decorazioni di Natale del vestito Dinner Party Tasche Decor set di coltelli e Borse Forcella (Style B)

Prezzo: in offerta su Amazon a: 8,99€


Ridurre i consumi, come fare col fai da te: Ridurre i consumi

Ridurre i consumi Effettuata la valutazione, è possibile ridurre i consumi del 30-35% seguendo alcuni semplici accorgimenti.

Innanzitutto è bene sostituire le vecchie lampadine con quelle a basso consumo. Una caldaia nuova, poi, consuma almeno il 10% in meno rispetto ad una con 12-15 anni di vita.

Si può pensare anche ad un impianto solare termico per la produzione di acqua calda sanitaria.

Per contenere le spese di riscaldamento, è sempre bene tenere chiuse le stanze riscaldate e provvedere all'isolamento del tetto (30% di risparmio sulla bolletta), così come all'isolamento di solai, pavimenti e pareti rivolti all'esterno.

L'aggiunta di una stufa o di un camino consente di risparmiare carburante fossile e di ridurre le emissioni di CO2.