Termoarredo di design, riscaldare casa arredando

La Redazione Consiglia

I migliori articoli su Arredamento.it

- 08 settembre 2017

Termoarredo design

Non è affatto strano considerare il calorifero come elemento di design, nella progettazione degli interni: oggi esistono modelli in grado di abbellire gli ambienti domestici, grazie a linee originale e raffinate, che permettono ai radiatori o alle idrostufe di andare oltre la loro stretta funzionalità. Il termoarredo di design, infatti, conferisce un ulteriore tocco di bellezza a un’abitazione, permettendo ai caloriferi di subire una vera e propria metamorfosi e di uscire da una sorta di “anonimato”. Un esempio è lo scaldasalviette elettrico Towel Bar della Classic Collection di Ridea, in foto, realizzato in alluminio e in grado di caratterizzare il bagno con eleganza rigorosa, quasi scultorea. Disponibile in diverse lunghezze, può adattarsi a ogni tipo di parete, grazie a un’ampia gamma di finiture e colori. Nella versione 2017, la gestione touch rende il suo utilizzo molto più semplice: sfiorando l’interfaccia, si possono gestire accensione, spegnimento e funzionamento temporizzato.

Radiatore design

Sono lontani i giorni in cui gli impianti di riscaldamento avevano un ruolo marginale e un’unica funzione, quella di diffondere calore. Oggi sul mercato è in continua crescita il settore del termoarredo di design, che offre tanti modelli belli e originali. C’è, l’infatti, l’imbarazzo della scelta ed è semplice trovare quello dei propri sogni, che più si può abbinare allo stile dell’arredo di un’abitazione. Inoltre, il termoarredo attuale intende continuare a soddisfare i parametri funzionali ma, soprattutto, di efficienza energetica, puntando al massimo risparmio di energia, aspetto importante per l’ecosostenibilità. In foto: New Dress, il termoarredo di Scirocco H, che presenta un corpo scaldante cromato o colorato, oltre alla speciale finitura “ferro grezzo”, adatta a un arredo di tipo industrial. Vi sono poi delle cover intercambiabili e di diversi materiali: dal vetro temprato colorato all’inox specchio lucido, passando per lastre in lamiera d’acciao microforellinata e per quelle in tela metallica con profilo in acciaio inox lucido.

Termoarredi di design

Il termoarredo di design oggi è protagonista dell’arredo domestico, anche se non viene mai trascurato il suo “compito” principale, quello di riscaldare gli ambienti, secondo il principio del risparmio energetico, dal quale nessun impianto deve prescindere. A differenza dei vecchi termosifoni realizzati in ghisa, i nuovi termoarredi sono elementi scaldanti che presentano le forme più disparate e creative, al punto tale da sembrare vere e proprie opere artistiche simili a sculture. L’interior design in questo campo è in continua evoluzione e lavorare sugli impianti di riscaldamento offre stimoli progettuali per architetti, ingegneri e designer, che puntano a creare nuovi prodotti che riescono a unire l’efficienza all’estetica. In foto: radiatore della collezione Rift di Tubes, formato da due diversi moduli in alluminio che si possono posizionare a proprio piacimento e combinare tra loro per formare composizioni che si adattano allo stile di arredo in cui vengono collocati. Nella foto i due moduli sono stati disposti in modo tale da sembrare delle mensole per il bagno, a testimonianza della massima versatilità del prodotto.

Calorifero design

Il termoarredo di design di oggi comprende modelli  innovativi non solo per la forma e per l’estetica, ma anche per materiali e tipologie: vi sono termoarredi ecologici, radiatori in alluminio o in pietra naturale e poi anche di tipo modulare, multicolonna, ecc. Le forme possono riprendere le linee classiche e tipiche dei termosifoni e riproporle con decorazioni che ricordano le opere d’arte, con linee spesso inedite e in grado di mascherare addirittura la funzione riscaldante, fino a diventare elementi di spicco nell’estetica di un’abitazione. I termoarredi si possono installare a muro, a bandiera (in modo perpendicolare al muro), fissati al pavimento con piedini o piastre oppure al soffitto o appendere con ganci. In foto: scaldasalviette d parete E-Sign della collezione Extraslim di Cordivari, in acciaio al carbonio e dal design audace per via della forma che ricorda sia la lettera “E” sia un pettine. Il profilo è piatto per consentire una facile pulizia, mentre i complementi tecnici sono a scomparsa per esaltare la forma del prodotto, che è disponibile in ben ottanta colori diversi, tra tinte lucide, opache e materiche.

Sfoglia i cataloghi: