Guida pratica alla vasca da bagno angolare

- 23 gennaio 2020

Quali sono le dimensioni delle vasche da bagno ad angolo

La vasca da bagno ad angolo è senza dubbio l’opzione perfetta nel caso in cui l’ambiente in questione abbia una pianta irregolare, ma rappresenta anche un’ottima soluzione salvaspazio. Non solo. C’è chi la sceglie per un motivo semplicemente estetico: da un punto di vista visivo, infatti, è sempre di grande impatto.

Ma quali sono le sue dimensioni? Variano in base alla marca e al modello, tuttavia possiamo fornire alcuni riferimenti standard: le vasche ad angolo rettangolari hanno una larghezza pari a 70 cm all’incirca e una lunghezza di 170 cm. Se invece la forma è regolare, i lati variano mediamente da 170x170 cm a 120x120 cm. Ci sono, poi, vasche con lati di differenti misure ovvero asimmetriche.

Nella foto che pubblichiamo vedete la vasca in acrilico bianco Capri proposta da Glass 1989. Dimensioni disponibili: 170x70-85x59h cm; 150x150, 140x140 cm; h 58 cm.

Qualche esempio di prezzi delle vasche angolari per il bagno

Il prezzo di una vasca da bagno ad angolo è determinato da una serie di fattori: il brand che la produce, le dimensioni, i materiali con cui è stata realizzata, le dotazioni. Un modello con idromassaggio, per ovvi motivi, costa più di un modello che ne è privo.

Anche altri elementi tecnologicamente evoluti, come il sistema di auto pulizia, i fari subacquei e i sensori di livello fanno lievitare le cifre in ballo. In riferimento ai materiali, l’acrilico (il più diffuso) è decisamente più economico del legno e del vetro.

In ogni caso, vogliamo darvi dei riferimenti. Una vasca angolare basic, molto semplice, costa mediamente 400-500 euro; se c’è l’idromassaggio, si parte dagli 800 euro per arrivare a circa 1.500. Se si tratta di una vasca di alta gamma, con svariati comfort oltre all’idromassaggio, arriviamo anche a 5.000 euro.

In foto la vasca Squaro di Villeroy&Boch, disponibile in due differenti colori. Dimensioni 145x145 cm. È realizzata in Quaryl, un nuovo materiale molto resistente agli urti e ai graffi.

Vasca angolare o rettangolare? Qual è la scelta migliore

È meglio una vasca angolare oppure una vasca rettangolare? Un dilemma, questo, molto diffuso. La risposta dipende dalle esigenze individuali e deve basarsi sulla valutazione di alcuni importanti fattori. Le vasche ad angolo sono esteticamente accattivanti e in numerosi casi permettono di risparmiare spazio rispetto a quelle rettangolari.

O meglio: consentono di risparmiare spazio nel senso della lunghezza ma ne occupano di più relativamente alla larghezza, quindi tutto dipende dalla pianta della stanza. Chi sceglie un modello angolare, inoltre, ha una maggiore libertà di personalizzazione: può fare realizzare, ad esempio, piani di appoggio e piccole cascate d’acqua.

Di contro, questa opzione non è il massimo per le persone molto alte (che stanno scomode) e per chi ama sdraiarsi mentre si fa il bagno. In questi casi, la vasca rettangolare è decisamente più indicata. Non si dimentichi che è possibile richiedere vasche rettangolari cabinate, ma non vasche angolari cabinate.

In foto la vasca Uma di Jacuzzi, dimensioni: 145 x 145 x 60 cm.

Le migliori foto di vasche da bagno angolari

Vogliamo mostrarvi altre vasche angolari belle e di indiscussa qualità, che contribuiscono a trasformare il vostro bagno in una piccola spa. Nella prima foto vedete la vasca con idromassaggio Nova del Gruppo Geromin, dimensioni 160x100x58 cm. Fra le caratteristiche segnaliamo i 6 idrogetti, la regolazione dell’aria, i 12 iniettori airpool.

Ecco poi la vasca wellness Thea 125 di Albatros: nonostante il sistema idromassaggio e il programma linfodrenaggio, l’ingombro è molto contenuto (solo 125 cm di lato). Proseguiamo con uno dei modelli appartenenti alla linea Una di Novellini, che è in uno stile più classico e permette di regolare il flusso di aria.

E ancora, vi facciamo vedere la vasca Bettepool III di Bette in acciaio smaltato con troppopieno inclinator e infine la vasca trapezoidale Paiova di Duravit: c’è anche la versione per due persone (si sta affiancati).