Arredare veranda: soluzioni funzionali e moderne

Arredo veranda moderna

La veranda: un ambiente della casa che in origine era aperto e che successivamente è stato chiuso tramite strutture in legno, ferro, alluminio e altri materiali. Quasi tutte le verande di oggi presentano ampie vetrate che aggiungono una notevole dose di luminosità e creano effetti molto suggestivi dal punto di vista estetico. Soprattutto per chi vive in una zona verde, la veranda è una sorta di piccola oasi che consente di godere in un interno il fascino del mondo esterno. Un luogo in cui disintossicarsi dalla frenesia quotidiana e concedersi lunghi momenti di benessere, magari a fine giornata. Ma come arredare una veranda? Innanzi tutto bisogna stabilire l’uso che se ne intende fare. C’è chi decide di allestire una piccola palestra oppure uno studio; nella maggior parte dei casi, tuttavia, la scelta è quella di creare una zona interamente dedicata al relax e alla convivialità. Una zona in cui prendere il sole, leggere, pranzare o cenare insieme. L’arredo dovrebbe dunque comprendere anche tavolini, poltroncine e divanetti. In modo da comporre un vero e proprio salottino. Interessante a tal proposito è la proposta di Potocco che vi mostriamo in foto: il tavolino da caffè Weld, pensato proprio per l’outdoor e disponibile anche con piano in iroko – si noti il particolare dettaglio in cordino applicato alla struttura – e le sedute della collezione Vela. Collezione che si contraddistingue per le particolari scocche realizzate in cordino nautico, materiale estremamente resistente. Il cordino viene intrecciato artigianalmente, creando una trama elegante e raffinata. Disponibile anche la variante con intreccio in cordino di Pvc.
Arredo veranda moderna


Idee arredo veranda

Idee arredo veranda Arredare veranda: un compito da non sottovalutare, ma che può anche rivelarsi divertente. E tradursi in un risultato assai soddisfacente; le giornate diventeranno molto più piacevoli, soprattutto durante la bella stagione. Organizzare un salottino, come abbiamo detto, è una gran bella idea. Ma non si trascuri la necessità di riservare una zona a un tavolo da pranzo e alle relative sedie. In foto vi mostriamo la sedia Pigalle di Emu, che di sicuro sarà apprezzata dai più romantici e che si adatta bene ai tavoli di ogni forma e dimensione. Pigalle è in acciaio, impilabile, larga 45 cm e profonda 54. Altezza: 85 cm. E’ disponibile in diverse colorazioni e c’è la possibilità di avere anche il cuscino per la seduta. Sedie di questo tipo, naturalmente, sono adatte alle verande arredate con gusto classico; ma sul mercato è molto vasta anche l’offerta relativa a uno stile più moderno. Marchi come B&B Italia, Kristalia, Moroso, Magis, Tectona e Manutti propongono cataloghi decisamente ricchi. Non si sottovalutino le piante che, nel contesto di una veranda e sistemate in modo opportuno, possono diventare veri e propri elementi d’arredo e proteggere da sguardi indiscreti.


Arredare veranda chiusa

Arredare veranda chiusa Qualcuno potrebbe pensare che la veranda possa anche essere aperta. Ma non è così: per definizione, si tratta di una struttura chiusa che tra l’altro, dal punto di vista urbanistico, costituisce un aumento della volumetria dell’edificio oltre che una modifica della sua sagoma. Se due o più lati sono aperti, allora non si tratta più di una veranda bensì di una tettoia. E’ vero, invece, che le verande ormai sono quasi sempre caratterizzate da profili sottili e ampie superfici vetrate che si aprono tramite sistemi scorrevoli, a libro o a pacchetto. Arredare veranda: per il motivo appena illustrato, non è necessario scegliere elementi che abbiano una particolare resistenza dinanzi agli agenti atmosferici. Perché, appunto, non sono esposti a eventuali intemperie. Se lo spazio lo consente, il consiglio è quello di collocare anche sdraio o lettini: per un relax a 360 gradi. Il Giardino di legno ha messo a punto la collezione Venezia, destinata specificatamente al mercato contract e caratterizzata da un design pulito e rigoroso. Nella foto, la sedia a sdraio con poggiapiedi e poggiatesta e la “storica” sedia pieghevole Tripolina entrambe con la seduta e lo schienale in tela Ecrù.


Arredare veranda: soluzioni funzionali e moderne: Arredare piccola veranda

Arredare piccola veranda Le verande sono realizzabili su giardini, attici, ma anche terrazzi e balconi. Soprattutto negli ultimi due casi, capita che lo spazio disponibile sia piuttosto ridotto. Come arredare una veranda piccola, dunque, in modo da non dover fare rinunce in termini di comfort? Procedendo tramite un lavoro di sottrazione. Escludendo, cioè, l’idea di collocare elementi che non siano indispensabili. Per concedersi un po’ di relax non occorre per forza un lettino, è sufficiente una sdraio pieghevole. E sta proprio in questo, nella flessibilità e trasformabilità, la soluzione più efficace. Non solo sdraio, quindi. Ma anche sedie e tavoli pieghevoli. Nardi ha di recente presentato una linea di arredi salvaspazio proprio per le zone open air poco spaziose; ne fanno parte sedie, tavoli e poltrone. Nella foto ecco Zic, un tavolo pieghevole in resina fiber-glass che può essere agganciato su un lato ad una parete; quando non bisogna utilizzarlo, grazie a un semplice meccanismo si richiude su se stesso risultando parallelo al muro e può anche contenere due sedie pieghevoli Zac. Con uno speciale Extra Kit, inoltre, Zic diventa un comodo tavolo freestanding facilmente richiudibile. Colori disponibili: bianco, lime e arancio.