- 20 novembre 2013

Il necessario e l’indispensabile per la biancheria notte

È bello sdraiarsi la sera coperti da soffici lenzuola che sanno di bucato, poggiare la testa su gonfi cuscini ricoperti da federe profumate, fresche, appena lavate. La biancheria letto può sembrare un elemento da sottovalutare, ma non è così: infatti la scelta deve essere accurata, soprattutto se parliamo dei materiali. Infatti, secondo la tipologia di tessuto scelto la biancheria avrà un maggiore o minore valore in termini di comfort e naturalezza. Ma come scegliere biancheria letto senza cadere in errore? Ecco qualche consiglio per l’acquisto della biancheria letto che ci permetterà di fare la scelta giusta.

I tessuti della biancheria letto e le differenze

Quando acquistiamo biancheria letto compriamo lenzuola, federe, coprimaterassi, parure copri piumino. È fondamentale conoscere i materiali e saper scegliere per compiere la scelta giusta che Ma quali sono i materiali e come valutarne la scelta? I tessuti per la realizzazione della biancheria da letto si possono dividere in naturali e sintetici: ovviamente quelli naturali avranno un prezzo di vendita moto maggiore rispetto ai sintetici. I tessuti naturali sono: • Cotone; • Seta; • Raso di cotone; • Lino, spesso su cui è possibile ricamare. I tessuti sintetici sono principalmente due: • Acrilico; • Poliestere. Generalmente sono utilizzati in parte cotone e in parte fibra sintetica, ma in alcuni casi si possono trovare anche da soli. Inutile dire che la qualità di questi tessuti plastici è nettamente inferiore a quella dei tessuti naturali, quindi, valutiamo con cura la scelta preferendo la salute, in alcuni casi, alla bellezza. Quindi valutiamo con cura perché spesso scegliere tessuti naturali a contatto con la pelle è preferibile, soprattutto per i sonni notturni.

I colori e i disegni

Ai giorni nostri la biancheria letto è sempre più allegra, vivace e colorata: dobbiamo valutare però che questa estetica non sia a scapito della qualità materica. Infatti, molto spesso può capitare che l’azienda produttrice presti più attenzione al disegno, alle linee o all’estetica invece che alla qualità materica, potendo così attratte in maniera importante il cliente, anche a prezzi piuttosto sostenuti. Se vogliamo un buon prodotto a costi contenuti, puntiamo sempre e comunque su un buon tessuto di cotone: scegliamo colore o disegno, ma valutando bene il rapporto tra estetica e qualità, fondamentale per la biancheria letto.

Sfoglia i cataloghi: