- 10 gennaio 2020

Quali sono i plus delle cucine del marchio Lago

Lago è un'azienda specializzata nella realizzazione di arredi di design per tutta la casa, dalle cucine alle camere da letto.

I principali plus delle cucine Lago coincidono con l’elevata qualità e con un’estetica raffinata, per molti versi unica. Siamo nella fascia di mercato più alta, sono composizioni per chi vuole il massimo e non ha problemi di budget.

Un altro punto di forza di queste cucine deriva da una progettazione che consente facilità di movimento e assicura comodità a chi cucina, al contempo alimentando il piacere della convivialità. Le configurazioni, infatti, sono concepite in primis per i living, cioè per quegli ambienti composti da una zona dedicata alla preparazione dei pasti, un’altra riservata al loro consumo e un’altra al relax, alla conversazione.

“Un design funzionale e senza tempo – si legge sul sito di Lago - pensato per la vita attorno”. In foto la cucina 36e8 Wildwood: protagonista è il legno di rovere.

Cucina Air con isola o penisola

Progettata da Daniele Lago nel 2016, la cucina Air di Lago può essere caratterizzata da un’isola o da una penisola e in tutti i casi presenta un tavolo rotondo con fuochi integrati: in questo modo le attività relative alla preparazione dei pasti si svolgono al centro della stanza e tornano protagoniste delle relazioni domestiche; chi lavora ai fornelli e i commensali possono interagire e dialogare senza problemi nè ostacoli di sorta.

Perfetta soluzione per unire la zona cucina al living, il piano di Air poggia su gambe in vetro extrachiaro temperato; il piano cottura è a induzione, di colore bianco oppure nero, e si può abbinare a qualsiasi composizione del sistema Lago 36e8: gli eventuali mix materici diventano un valore aggiunto dal punto di vista estetico.

Lo stesso piano, inoltre, è disponibile in differenti misure, in vetro laccato, Wildwood e XGlass.

Cucina 36e8: materiali per soluzioni innovative

Sono ben 16 i brevetti depositati da Lago e relativi al sistema di cucine componibili 36e8, apprezzato e noto a livello internazionale. Si sceglie fra cucine lineari, cucine angolari, a C, a U, con isola centrale oppure con penisola; i numerosi moduli disponibili permettono di creare un’infinità di composizioni, adatte a spazi ampi così come ad ambienti più ridotti.

Gli elementi di queste cucine Lago possono essere tutti o in parte sospesi e la sospensione, si sa, non solo permette di ridurre gli ingombri ed esprime al meglio quel minimalismo ormai tipico del design moderno, per quanto agevola notevolmente le operazioni di pulizia.

I materiali sono i migliori, senza eccezione alcuna; Lago mette a disposizione legno massello, fenix, vetro, laccato, laminglass, quarzo, acciaio. La laccatura viene effettuata con vernici all’acqua, quindi prive di solventi: un motivo di sicurezza in più.

In foto una versione della cucina 36e8 Metal XGlass, una della cucina 36e8 Fenix e una della cucina 36e8MadeTerraneo.

Le soluzioni delle cucine componibili di Lago

Per quanto riguarda le cucine moderne, il brand Lago ha fatto una scelta ben precisa: offrire all’utente la massima libertà compositiva. Le cucine componibili, quindi, possono essere modificate e configurate in tanti modi e in base sia alle esigenze che ai gusti dei singoli utenti.

Inoltre è possibile concepire e progettare una composizione da zero; decidere cioè se sia meglio una cucina a isola, penisola, lineare, rotonda e poi scegliere – con l’aiuto dei consulenti Lago - i vari mobili contenitori, le finiture, i colori, tutti i dettagli strutturali, i tavoli, le dispense, le sedie, le alternanze di spazi chiusi e spazi a giorno. Proprio tutto, insomma.

Anche in riferimento ai materiali, non ci sono particolari vincoli. Lago utilizza i migliori, quelli tradizionali come il legno massello e quelli più innovativi come il fenix, e si tratta – ancora una volta – semplicemente di individuare l’opzione più adatta al caso proprio. In foto una versione della cucina 36e8 Glass.

Quanto costano le cucine del brand Lago

Le cucine Lago sono di alto livello: dal punto di vista qualitativo non deludono, sono caratterizzate da un design elegante e curato in ogni dettaglio, risultano sempre comode e funzionali. La conseguenza? I prezzi sono piuttosto elevati. Ma quanto si spende, concretamente, per una cucina Lago?

Naturalmente molto dipende dai materiali, dalle misure, dalla struttura; la cifra minima è comunque compresa fra gli 8.000 euro e i 9.000 euro. Per fare qualche esempio, una composizione lineare di lunghezza pari a 360 cm arriva a costare anche 18.000-20.000 euro lavastoviglie inclusa.

Le cucine con isola o penisola, nella maggior parte dei casi, sono più costose: per una composizione adatta a un ambiente grande e completa di tutto si spendono fino a 25.000 euro. Molto raro, d’altra parte, che si vada oltre tale cifra.

Si tratta, inoltre, di un investimento a tutti gli effetti; le cucine di questo brand durano a lungo: se non tutta la vita, quasi. In foto una versione della cucina 36e8 Wood XGlass.

  • cucine lago La cucina fa parte del nostro immaginario collettivo, ha un potere evocativo che nessun altro ambiente della casa possie
    visita : cucine lago