Decespugliatore: la potenza nell’anima

Struttura e motore

Il decespugliatore è un attrezzo che serve per estirpare erbacce e regolare l’altezza dell’erba in determinati punti. È molto semplice: è costituito da un’asta metallica rigida che da un lato ha il motore e dall’altro la testa tagliante che secondo la tipologia, cambia in forma e materiale. Questa “lama di taglio” può essere costituita da un filo di nylon, un disco con due o più lame, due o più catene, o altro.

Lungo l’asta è presente una bretella per poterlo posizionare sulla spalla, e una impugnatura per poterlo utilizzare che può essere sia a manubrio che ad arco. Sempre lì vicino, troviamo i comandi per attivare e manovrare l’attrezzo di taglio.

È un utensile molto versatile e molto richiesto poiché semplice nell’utilizzo e altamente efficace per il lavoro sia professionale sia del privato che vuole tenere in ordine il suo piccolo spazio verde.

In commercio ne esistono differenti tipologie, divise per categorie.

decespugliatore Alpina


Decespugliatore: la potenza nell’anima: categorie e tipologie in commercio

decespugliatore Esistono diversi modelli e tipi di decespugliatore in commercio: possiamo suddividere in tre categorie questa miriade di elementi.

• Decespugliatori con filo per alimentazione: sono attrezzature che servono per rifinire i contorni delle aree destinate a verde in cui il tagliaerba non riesce ad arrivare, di modesta potenza. Sono decespugliatori e trimmer con motore elettrico con cui non ci si può spostare oltre la lunghezza del filo di alimentazione, poiché il loro funzionamento dipende da una presa di corrente.

• Decespugliatori con motore a scoppio: possono essere alimentati a miscela o benzina secondo la tipologia. Sono mezzi più potenti con cui è possibile effettuare la manutenzione anche di aree ricoperte da erbacce e arbusti, anche con terreni sconnessi e accidentati.

• Decespugliatori con motore a zaino: di elevata potenza in questo caso il motore lo dobbiamo caricare sulle spalle in una sorta di zaino. Una trasmissione flessibile collega il motore all’asta, per lavori pesanti e di precisione.

Oltre al decespugliatore classico, esiste la possibilità di impiegare al suo posto, un trimmer, un decespugliatore notevolmente più leggero e maneggevole, adatto ai piccoli lavori, meno impegnativo e ingombrante.

Il trimmer, infatti, ha un’impugnatura singola e non manubrio o disco come il classico decespugliatore ed è impiegato per rifinire aree ancora più piccole e limitate, soprattutto le bordure e le aree di contorno come nei pressi di alberi o fiori. Il trimmer inoltre, ha un motore più piccolo, di minore potenza che lo rende molto pratico, versatile e maneggevole.