Guida alla scelta del piano cottura ad angolo

Cucina lineare o ad angolo: inserire il piano cottura

Arredare spazi cucina articolati o di grandi dimensioni comporta la scelta di arredi cucina ad angolo: in questo caso è importante scegliere la distribuzione degli elettrodomestici e del lavabo in maniera funzionale.

È possibile in alcuni casi valutare la scelta d’inserimento di un piano cottura angolare, disponibile oggi in differenti forme, dimensioni e materiali. In questo modo è possibile sfruttare in maniera adeguata uno spazio che differentemente andrebbe perso oppure utilizzato non in tutte le sue potenzialità.

Piano cottura angolare


Forme e dimensioni dei piani cottura ad angolo

Piani cottura in vetroceramica Per definire quale sia il piano cottura angolare più adatto è importante conoscere lo spazio a disposizione per il suo inserimento: è possibile infatti valutare quanti fuochi siano necessari e scegliere di conseguenza.

I modelli di dimensioni inferiori sono caratterizzati da cinque fuochi: un punto di cottura centrale in corrispondenza dell’angolo e due per lato, disposti allineati in profondità nel piano.

In questo modo è possibile avere un ampio piano cottura ad angolo in uno spazio davvero ridotto: lo sfruttamento totale della superficie angolare e due “ali” laterali di larghezza ridotta, al pari di un fuoco. I piani cottura di questo tipo sono generalmente in acciaio inossidabile e si completano di griglie in acciaio o in ghisa per la posa delle pentole, dal design classico e tradizionale.

  • piastra per induzione Elettrodomestico tecnologico protagonista delle cucine innovative: è la piastra ad induzione, elemento per cuocere dal design pulito e minimale.Assenza dei fornelli, superficie piatta, lisc...


Guida alla scelta del piano cottura ad angolo: Materiali e design del piano cottura angolare

Piani di cottura Esiste la possibilità di scelta di piani cottura ad angolo dal design minimale ed essenziale: in questo caso le dimensioni sono maggiori rispetto a quelli dallo stile più classico e tradizionale poiché si sviluppano in lunghezza.

I fuochi sono disposti in linea e non più accoppiati occupando quindi maggiore spazio sul piano: le griglie di posa delle pentole in questo caso sono ridotte al minimo, in genere a croce poste su ogni singolo fuoco, realizzate in ghisa nera o acciaio nero lucido.

I materiali di realizzazione del piano possono essere scelti in base al gusto personale in acciaio lucido o satinato, in materiale composito, in tecno pietra oppure in cristallo neutro, bianco o nero.

Una soluzione alternativa per completare un piano cottura in uno spazio ad angolo dal design minimale è di installare singoli fuochi disponendoli ad angolo, permettendo cosi la scelta dimensionale, formale e compositiva, inserendo le quantità di punti di cottura desiderati.

Prima foto: piano cottura angolare di Franke