Pareti colorate cucina, come sceglierle

Pareti colorate cucina abbinamenti

La cucina sta diventando sempre più protagonista della casa. Da semplice stanza di servizio rilegata ai pasti quotidiani la cucina ha ormai assunto un ruolo di primaria importanza, soprattutto grazie alle attuali tendenze di progettazione interna che ne hanno ampliato le dimensioni, spesso in soluzioni di open space in diretto collegamento con il soggiorno. Per dare rilievo, vivacità o eleganza alla cucina si possono fare diverse scelte puntando su mobilio, pavimentazione e oggetti di arredo. Ma una soluzione semplice, efficace e sempre più in voga è quella di optare per pareti colorate in grado di dare quel tocco in più alla stanza e di giocare su accostamenti inediti e volumetrie. Una soluzione semplice ma che va ragionata con molta attenzione perché il rischio di sbagliare e quindi di peggiorare l’effetto finale è molto alto. Oltre a considerazioni di gusto personale, di stile e di percezione sensoriale, che approfondiremo in seguito, c’è un aspetto principe da tenere bene a mente prima di dare sfogo alla nostra fantasia: gli accostamenti. Non tutti i colori si adattano bene a qualsiasi ambiente. Il consiglio è quindi quello di procurarci dei campioncini delle colorazioni che abbiamo in mente e di accostarli al mobilio, alla pavimentazione e anche alle finiture. Per non sbagliare possiamo riprendere nelle pareti colorate cucina lo stesso colore presente in altri elementi, che possono essere ante o pomelli della cucina stessa oppure di sedie o oggetti presenti nella stanza.
Pareti colorate cucina abbinamenti

Klarstein Limelight Cappa Aspirante da cucina da parete in acciaio (90 cm, capacità di aspirazione pari a 620m³/h, illuminazione alogena attivabile, Timer, 3 x filtri antigrasso) - argento

Prezzo: in offerta su Amazon a: 172,99€


Colore pareti cucina idee e consigli

Colore pareti cucina idee e consigli Scegliere il colore è questione di gusto in primo luogo, senza dimenticare poi come abbiamo detto gli accostamenti. Ma quando ci riferiamo alla cucina c’è un aspetto spesso poco considerato che invece è di primaria importanza: il colore può interferire con il cibo e quindi con la percezione del sapore. Uno dei primi a teorizzare questo legame è stato il designer e pittore svizzero Johannes Itten che ha realizzato una serie di esperimenti per dimostrare come gusto, olfatto e appetito cambiassero a seconda della colorazione dell’ambiente circostante. Cosa possiamo ricavare dall’insegnamento di Itten? Ecco qualche linea guida per le pareti colorate cucina. I colori da evitare, o meglio con cui bisognerebbe non eccedere, sono il rosa (che rimanda a sapori dolci e zuccherosi) e tutta la gamma dei viola, che olfattivamente ci fanno immaginare il profumo dei fiori. Stesso discorso potrebbe valere per alcuni colori scuri, come il verde bottiglia o alcune gradazioni del marrone, che restituiscono una sensazione di amaro, che non sarebbe molto indicata in un ambiente come quello della cucina. A meno che non siamo in regime di dieta ferrea e l’obiettivo che vogliamo raggiungere è quello di mangiare il meno possibile!


  • Pareti colorate esempi La scelta del colore delle pareti di casa è sempre piuttosto difficile così si tende a cercare esempi di pareti colorate sulle riviste di arredamento d’interni e sulle riviste specializzate per ottene...
  • Idee per tinteggiare pareti di casa Avete voglia di dare una nuova vita alla vostra casa? L’inizio estate è il momento più adatto per tinteggiare le pareti. Non è sicuramente un gioco da ragazzi e ci vuole pazienza e forza di volontà pe...
  • cucina bring I modelli Stosa Cucine, offrono la possibilità di scegliere tra un'ampia gamma di colori e finiture. Le diverse colorazioni sono vivaci, brillanti e contemporanee. Una valida alternativa per u...
  • pigmenti di colore Si tratta di una tecnica pittorica molto diffusa, soprattutto per la sua praticità di utilizzo: a differenza della pittura a tempera o dell'affresco che prevedono la diluizione del pigmento con l'acqu...

Classic Strofinacci, 100% cotone, Waffle Weave strofinacci, Vintage Design, può essere utilizzato come piatto/asciugamani/asciugamani da cucina, 3 Pack in grandi dimensioni 45 x 65 cm, 100%_cotone/cotone, Grey, 45x65cm

Prezzo: in offerta su Amazon a: 12,68€


Pareti colorate cucina moderna

Pareti colorate cucina moderna Se abbiamo una cucina moderna e amiamo lo stile moderno sono molti gli accostamenti che possiamo realizzare guardando sempre a finiture e complementi di arredo. Quando parliamo di cucine moderne spesso ci riferiamo ad ambienti open space, dove la cucina è a vista su uno spazio living. In questo caso le tonalità devono adattarsi perfettamente anche al soggiorno per evitare contrasti di pessimo gusto o stonature con il mobilio. Per non sbagliare si può puntare su colori neutri. Se il bianco non ci piace e vogliamo dare un tocco di personalità e eleganza agli spazi puntiamo varie tonalità di grigio, che è molto di tendenza negli ultimi anni. Oppure, altro colore molto in voga, sul tortora, che si abbina perfettamente pressoché in qualsiasi ambiente e su qualsiasi cucina, da quelle bianche a quelle più scure. Se invece volete dare maggiore energia e vitalità alla stanza potete osare di più tenendo ben presente che in un ambiente moderno vanno bandite le tonalità pastello. Quindi se amate ad esempio il blu optate per tonalità più forti o addirittura elettriche ma non sull’azzurrino. Stessa cosa per il verde, sceglietelo nelle tonalità acide o petrolio ma mai tenue come il pastello.


Pareti colorate cucina, come sceglierle: Pareti colorate cucina bianca

Pareti colorate cucina bianca In caso di cucina bianca le cose si fanno un po’ più semplici. Perché il bianco si accosta bene quasi con tutto e quindi, oltre a considerare il colore di eventuali elementi, come maniglie o finiture, si può seguire maggiormente il proprio gusto e l’effetto che vogliamo creare. Prima di vedere alcuni effetti che possiamo raggiungere con le pareti colorate cucina dobbiamo ovviamente considerare le dimensioni della stanza. Se sono ridotte bisognerebbe optare per tinte più neutre e brillanti che aumentano la spazialità e la luminosità degli ambienti, se invece sono sufficientemente grandi si può dare più sfogo alla fantasia.

Se amiamo le tinte forte, possiamo pensare a varie tonalità di rosso, che sono perfette in gradi spazi e per incorniciare grandi cucine. Il rosso è però stimolante, quindi va usato con parsimonia rilegandolo ad esempio a una sola parete. Se invece vogliamo dare un tocco pop al nostro ambiente possiamo scegliere il verde mela che dà grinta e personalità e si adatta bene sia in cucine molto moderne che in spazi più tradizionali. Il giallo è molto usato, anche perché dà luminosità aggiungendo originalità e grinta. Attenzione però a sceglierlo nella giusta tonalità: se troppo accesa rischia di essere eccessivo, se troppo spenta rischia di stemperare l’ambiente e di non enfatizzarlo come volevamo. L’arancione zucca è molto adatto agli spazi della cucina perché li rende accoglienti e invitanti ma, come per il rosso, va ponderato optando per una sola parete. Se invece volete puntare sull’effetto elegante andate su tonalità grigie e tortora, che sono estremamente versatili e molto di tendenza.