Rivestimento in Gres Ceramico

Filtra i risultati

La Redazione Consiglia

I migliori articoli su Arredamento.it

- 05 settembre 2019

Le nuove tendenze delle piastrelle per la cucina spaziano tra stili e formati. Proponiamo quindi una rapida guida alla scelta delle piastrelle per la ...

- 01 febbraio 2016

Il pavimento della cucina deve essere resistente e facile da pulire. Ma anche l'estetica vuole la sua parte. Ecco come sceglierlo

- 16 settembre 2014

In cotto, in ceramica o in gres porcellanato, le mattonelle per cucina vanno scelte con cura e criterio e vengono proposte in numerose varianti ...

Il gres porcellanato effetto pietra, perfetto per i rivestimenti della cucina

Il gres porcellanato è in cima alla classifica dei materiali più utilizzati per realizzare i pavimenti e i rivestimenti della cucina. I motivi? Le piastrelle in gres porcellanato resistono perfettamente agli urti, alle sollecitazioni, all’usura; non vengono danneggiate dai prodotti chimici e hanno un costo contenuto.

Inoltre il gres ha una particolarità unica: può imitare fedelmente tanti altri materiali, dal legno al marmo, dal cemento alla pietra naturale. Proprio le piastrelle in gres porcellanato effetto pietra rappresentano una tendenza assai diffusa per quanto riguarda la cucina.

È una scelta che permette di coniugare il fascino delle pietre naturali con elevate qualità tecniche; le collezioni proposte dalle migliori aziende del settore si ispirano principalmente alle pietre della tradizione architettonica: basalto, ardesia, quarzite, varie tipologie di rocce sedimentarie. Sempre più spesso, inoltre, vengono proposte piastrelle che riproducono il tufo e la pietra limestone.

Il risultato, in tutti i casi, è una superficie materica, vigorosa, adatta a contesti arredati sia con gusto classico che in stile moderno.

I vantaggi del gres porcellanato in cucina

Perché il gres porcellanato è ideale per la pavimentazione e i rivestimenti della cucina? Ecco le risposte:

  • Non è poroso, quindi non trattiene l’acqua.
  • È impermeabile.
  • Resiste al fuoco e alla abrasioni.
  • Si lava con rapidità e facilità.
  • Non può essere attaccato dalle sostanze aggressive e acide contenute in alcuni alimenti e in determinati detergenti.
  • Resiste all’azione di qualsiasi agente esterno.
  • Dona luminosità all’ambiente.


Grazie alle numerose finiture e ai diversi formati disponibili, inoltre, è facilissimo creare gli abbinamenti stilistici e cromatici perfetti con gli altri elementi presenti in cucina. Il gres porcellanato è un’opzione vincente anche per la realizzazione dei paraschizzi.

Quali effetti per il pavimento cucina in gres porcellanato
Concentriamoci adesso sul pavimento della cucina: quali tipologie di piastrelle in gres porcellanato sono più adatte dal punto di vista estetico? In altre parole, quali sono gli effetti migliori per questo ambiente della casa? Prendete nota:

  • Piastrelle in gres porcellanato effetto pietra.
  • Piastrelle in gres porcellanato effetto cotto.
  • Piastrelle in gres porcellanato effetto legno.
  • Piastrelle in gres porcellanato effetto cemento.
  • Piastrelle in gres porcellanato effetto intonaco.
  • Piastrelle in gres porcellanato effetto terrazzo veneziano (o battuto).


In linea di massima, gli effetti pietra, cotto e legno sono più indicati per una cucina classica o caratterizzata da uno stile rustico, mentre gli effetti cemento, intonaco e terrazzo veneziano si rivelano perfetti in una cucina connotata da un “look” moderno, minimal e metropolitano.

Non si tratta però di regole assolute, proprio in virtù dell’incredibile versatilità del gres. Piastrelle effetto pietra, ad esempio, possono inserirsi egregiamente anche in una cucina arredata secondo i dettami del design contemporaneo.