Arredamento.it

Arredamento.it

Rifare il tetto, Manutenzioni e Detrazioni

- 12 marzo 2016

Manutenzione ordinaria e straordinaria

Le case oggi necessitano di coperture a norma in termini energetici: è possibile rifare il tetto e avere detrazioni per i lavori fatti. Esistono due tipologie di richiesta per rifare un tetto: manutenzione ordinaria oppure manutenzione straordinaria. La manutenzione ordinaria riguarda le opere di riparazione, rinnovamento e sostituzione di coppi, tegole o grondaie, e quelle necessarie a integrare o mantenere in efficienza lo stato della copertura. La manutenzione straordinaria, invece, sono quelli concernenti la realizzazione di opere e modifiche per rinnovare o sostituire parti anche strutturali della copertura, e rifacimenti totali anche con cambio di destinazione d’uso. 

Le agevolazioni per rifare il tetto

Dobbiamo sapere che ancora per tutto il 2014 ci saranno a disposizione detrazioni applicabili per tutto l’anno per il rifacimento della copertura e soprattutto per la messa a norma a livello energetico. Per quanto riguarda il rifacimento con messa a norma in termini energetici si può detrarre il 65% della spesa fino al 31 dicembre 2014, mentre per quanto riguarda la ristrutturazione classica edilizia si può ottenere uno sgravio fiscale fino al 50%. Nel primo caso si ha un’ulteriore agevolazione dell’iva al 10% per i materiali utili. Le spese che saranno sostenute nel 2015 saranno agevolate da agevolazione fiscale del 40% con un tetto fermo a 96 mila euro. Dal 2016 invece, la detrazione torna al vecchio 36% con un tetto di spesa a 48 mila euro. Prima foto: rifacimento tetti Natura Verde S.r.l. 

Sfoglia i cataloghi: