Scrivanie per camerette attrezziamo la zona studio

- 16 maggio 2018

Scrivanie per camerette per ragazzi

La scrivania è una compagna di viaggio di ogni bambino in tutto il suo percorso scolastico e non solo. Una postazione per studiare, giocare, disegnare, che ospita libri e pc, rendendo la cameretta accogliente e razionale. Dal look romantico a quello industriale, dagli scrittoi classici al design più moderno. Come la scrivania rettangolare della collezione Lagolinea, firmata Daniele Lago: essenzialità all’ennesima potenza. Forme, colori, finiture e configurazioni diverse per creare uno spazio pratico e personalizzato. Con un occhio di riguardo alla qualità e alla resistenza dei materiali, ma anche all’ergonomia, per garantire sempre la corretta postura. Fondamentali anche le dimensioni: la profondità del piano deve essere di almeno 55/60 cm per assicurare la giusta collocazione di schermo e tastiera; la larghezza minima di 80/100 cm; l’altezza 70/80 cm, lasciando almeno 25 cm tra sedile e sotto piano per alloggiare comodamente le gambe. Dettagli e accessori come ripiani regolabili, cassetti, vani a giorno e contenitori sono un plus da non sottovalutare, per avere ogni cosa ben sistemata e a portata di mano.

Scrivanie a ribalta per camerette

Quando la zona studio non è presente, o è molto ridotta, occorre ottimizzare ogni centimetro optando per ingegnosi sistemi salvaspazio che non rinunciano in alcun modo al design. Elemento d’arredo delle camerette di oggi, le scrivanie a ribalta rappresentano un connubio tra funzionalità ed estetica. Comode, facilmente apribili e di immediato utilizzo, una volta richiuse non ostacolano il movimento, permettono ampia vivibilità e lasciando libera l’area per altri utilizzi, in primis per il gioco. Consolle con sezioni ribaltabili che raddoppiano la loro superficie, oppure piani a totale scomparsa, fissati alla parete. Un esempio è Galileo di Maconi: il mobile contenitore occupa solamente 18 cm, ma il tavolo sorretto dalla gamba a slitta, raggiunge ben 84 cm di profondità. Poco ingombranti queste soluzioni interpretano degnamente il proprio ruolo, scomparendo all’occorrenza e mantenendo l’ambiente ordinato. I brand di arredamento propongono diversi modelli, dai più essenziali a quelli più accessoriati, che nascondono contenitori e schedari ove riporre penne e quaderni.

Scrivanie per camerette ad angolo

Se la disposizione della cameretta lo consente, la scrivania ad angolo è certamente preferibile, poiché offre una maggiore area da dedicare alla zona studio, necessaria soprattutto quando i bambini crescono. Pensata per accogliere una o anche due sedute, è addossata ai due lati della parete, oppure si può sviluppare a isola verso l’interno della stanza, ampliando la superficie di appoggio. Come la scrivania della cameretta CM15 Giessegi: elegante, ergonomica e capiente grazie alle cassettiere di cui è dotata. Il piano può essere rettangolare o sagomato con angoli smussati. Anche i supporti possono essere differenziati, con unica gamba centrale o più gambe laterali. Si tratta in ogni caso di configurazioni modulari, altamente personalizzabili combinabili tra loro sia nelle forme che nei colori. In legno, metallo, acciaio, vetro o materiali più innovativi: l’ideale per sistemare pc, scanner, stampanti e tutte le attrezzature tecnologiche di cui i ragazzi di oggi non possono fare a meno.

Scrivanie per camerette con cassettiera

Fogli, penne, diari, quaderni, libri, e anche qualche piccolo o grande segreto da nascondere a mamma, papà e fratelli o sorelle curiosi! A questo servono i cassetti della scrivania. E più ce ne sono, più facile sarà tenere in ordine la stanza. Perché si sa, una scrivania pulita e organizzata favorisce l’efficienza e facilita la concentrazione. Semplici, ma estremamente comodi, i cassetti consentono di avere tutto a disposizione e al contempo vivacizzano l’atmosfera se, ad esempio, realizzati con colori a contrasto o laccati in tonalità accese. Di norma con apertura a scorrimento, divengono elementi d’arredo di indubbia utilità, integrati nella struttura del piano, costituendone di fatto il supporto, o separati, posizionati al di sotto di esso e talvolta dotati di ruote. Start di Clever supera questa concezione. Una vera e propria cassettiera cui si aggiunge un pianale fissato con un tubo girevole per massima libertà di spostamento e utilizzo. Le proposte in commercio sono davvero moltissime, dalle più economiche alle più costose, per soddisfare davvero ogni esigenza.

Sfoglia i cataloghi: