Sedie soggiorno, anticipazioni dal Salone del mobile

Sedie contemporanee

È arrivato alla sua 57a edizione, il Salone del Mobile, in programma alla Fiera di Milano Rho dal 17 al 22 aprile: un evento che è un vero e proprio “sistema” di connessioni, creatività, innovazione, tutto intorno al design e all’abitare in ogni sua declinazione. In quei giorni, come da decenni, la città lombarda raccoglierà migliaia di persone pronte a scambiarsi idee, riflessioni, progetti su come rendere più belle, efficaci, smart le nostre case, in un turbinio di entusiasmo e proposte in grado di emozionare sia gli “addetti ai lavori” sia la gente comune in giro a curiosare e trarre ispirazione.

Il living, quello interno ma pure quello esterno, nella kermesse, sarà esplorata con mobili, accessori, complementi, testimonianze di una rete di imprese che mostra l’eccellenza di questo settore, con la presenza di oltre 2mila aziende di cui almeno il 30% straniere.

E cosa c’è di nuovo, ad esempio, sul versante sedie da soggiorno?

Tra le anticipazioni del Salone del Mobile 2018, quelle di Vitra, che all’appuntamento si presenterà con le Plywood. Si tratta di pezzi diventati un classico ma dall’aspetto decisamente contemporaneo, nonostante il loro design risalga agli anni quaranta del secolo scorso, grazie alla creatività di Charles e Ray Eames che avevano in mente un’idea fissa: modellare il legno multistrato in forme tridimensionali per ottenere scocche di seduta ergonomiche tali da assecondare il corpo umano. Ne uscì una serie di modelli in cui la morbidezza del legno è la grande protagonista, come le DCW, Dining Chair Wood, le LCW, Lounge Chair Wood, e le varianti con struttura in legno e base in metallo, cioè le DCM, Dining Chair Metal.

Oggi il fascino del gruppetto non è diminuito e saranno disponibili sedie con scocca in legno di noce pigmentato scuro o di frassino naturale, abbinabile al basamento metallico verniciato a polvere. Compatte, fresche, eleganti, le nuove Polywood condividono la scena con il CTM, Coffee Table Metal, il minimale tavolino da caffè con le sottili gambe proposto in diverse varianti di legno e basamento, e il Folding Screen, pannello decorativo in varie essenze, tra cui il legno di frassino.

Sedie contemporanee


Sedie da interno

Sedie da interno Uno dei temi che saranno trattati nel corso della 57a edizione del Salone del Mobile di Milano è la puntuale ricerca dei nuovi trend dell’arredo, concentrando l’attenzione sulla qualità sostenibile dei prodotti presentati, in sinergia con l’innovazione e la cura artigianale, in un mix di tradizione, tecnologia, creatività.

Asseconda l’aspirazione a una elegante naturalità il brand Alf DaFrè proporrà la collezione di sedute Shift, con sedie e poltrona lounge, con o senza pouf poggiapiedi.

Il design di Marcello Ziliani ne esplora le forme per organizzare al meglio nel living lo spazio del sedersi all’insegna di comodità e praticità.

Come? “Giocando” sullo sbalzo posteriore del sedile e sull’articolazione dei traversi che vanno a comporre il telaio, elementi che si collegano tra loro ispirandosi evidentemente a vere e proprie ramificazioni naturali, con un’ampia selezione di finiture di legni, tessuti, colori.

Nella foto, il profilo di una Shift nella versione frassino nella finitura fashion wood, con sedile e schienale rivestiti in tessuto.

  • dondolo La storia della sedia  a dondolo deriva da tempi passati, da materiali naturali come giunco curvato a vapore, abilmente intrecciato da mani artigiane, legni che han fatto la storia, per restare i...
  • tavolo tower con sedie calligaris Tavolo con sedie: indispensaile nell’arredo di tutti i tempi, il tavolo e le sedie rivestono un ruolo centrale nelle relazioni domestiche e ci accolgono nelle occasioni più disparate: quando mangiamo,...
  • sedie nera Forme lineari e rigorose, superfici scultoree, materiali eleganti come le essenze del legno o hi-tech in vetro e l’alluminio. I tavolo e le sedie ad essi abbinate, per assonanza o per contrasti second...
  • Tavolo rosso con sedia rossa Con la nuova collezione La fabbrica dei progetti, Miniforms afferma la propria visione artistica e progettuale della produzione aziendale. “La fabbrica dei progetti è p...


Sedie di design

Sedie di design La tecnica, il design, il rinnovamento, non sono nulla senza la sapienza artigiana. Sono questi i propositi dei professionisti dell’abitare odierno che raccontano così le loro interpretazioni al Salone del Mobile di Milano 2018. E spesso si tratta di “reinterpretazioni”, come anticipa in tal senso il marchio Cappellini con l’introduzione di Newood, la sedia che ridisegna in chiave contemporanea lo charme intramontabile dello stile Windsor, proponendo una variante dal mood contemporaneo che punta alla leggerezza, resa possibile dalla convergenza tra la sapiente professionalità dei maestri artigiani del legno e le lavorazioni tecnologicamente più evolute. La personalità del modello è determinata dal caratteristico schienale in massello curvato, piacevole al tatto nella sua genuina matericità.

Newood (in foto), il cui design è dovuto all’estro creativo del duo Alberto Brogliato e Federico Traverso, ha inoltre una particolarità: è la prima sedia impilabile totalmente in legno di Cappellini. Si accompagna con una versione ancora più essenziale, che si chiama Newood Light con schienale, senza le classiche bacchette. Per entrambe le sedie, i colori vanno dai classici colori nero e legno sbiancato, alle nuance di tendenza blu Shanghai e rosso ciliegia.


Sedie soggiorno, anticipazioni dal Salone del mobile: Sedie per living

Sedie per living Tra le tendenze che saranno sviluppate a 360 gradi al Salone del Mobile di Milano 2018, l’essenzialità nel disegnare le forme dei mobili e delle sedute in particolare, con look minimali, sottili, che quasi “spolpano” i volumi di poltrone, sedie (e persino tavolini), modificando le proporzioni e dunque lo stile complessivo.

Accade con le anteprime della collezione Era di Living Divani, come Easy Chair che, in compagnia del divanetto a due posti Settee e dello squadratissimo coffee table, è la seduta che riempie lo spazio in cui è collocata, nonostante la diafana presenza.

Per loro, il creativo spagnolo David Lopez Quincoces ha scelto un’ispirazione vintage, in un disegno di vuoti e pieni dalla grande leggerezza visiva. I pezzi, oltre che nell’essenza così “esile”, sono accomunati da una struttura verniciata canna di fucile che regge fascia poggia-schiena e seduta imbottite, rivestite in pelle o in tessuto. Il loro spirito “libero” ne fa complementi versatili, passe-partout, per ogni ambiente, oltre che per il soggiorno.