Arredare piccolo soggiorno, idee e consigli

Come arredare un soggiorno piccolo

Innanzitutto per arredare un piccolo soggiornoè opportuno prediligere le tinte chiare: dai muri ai mobili, le sfumature tendenti al bianco faranno sembrare lo spazio più capiente di quello che è realmente. Essenziale quindi non riempire il soggiorno di arredi e oggetti e optate per un arredamento minimal e leggero, che dia respiro alla stanza.

Meglio scegliere mobili multitask, che abbiano magari qualche vano segreto salva spazio: un cassetto sotto al divano – quest’ultimo a due, max tre posti - potrebbe essere la soluzione ideale per fare ordine.
 Prediligete materiali leggeri e trasparenti, come il vetro o la plastica. Inoltre il soggiorno parrà più vasto se verrà sviluppata un’area a triangolo tra divano, tavolino al centro e divanetto.

Per attrezzare una comoda zona pranzo nel living evitando inutili ingombri se lo spazio lo richiede potrete infine ricorrere a un tavolo allungabile, come il modello Small di Riflessi, disponibile di forma tonda o quadrata, che all'occorrenza si allunga per ospitare i commensali. La base conica è in acciaio ed è proposto di serie in bianco, ma si può richiedere anche nei colori tortora, grigio, antracite e nero. Il piano, se scelto in cristallo extrachiaro laccato lucido, alleggerirà ancor più l'effetto.

tavolo allungabile small riflessi


Soggiorni piccoli

spazio Pianca Se disponete di un soggiorno piccolo, soluzioni salvaspazio possono essere applicate anche nella suddivisione degli ambienti. Potrete infatti unire living e cucina, o separarli con una porta scorrevole a scomparsa, che, aperta, amplifichi la visuale. Molto indicati i radiatori moderni verticali e tubolari, così da recuperare ancora un po’ di spazio: si potrebbero addirittura colorare della stessa tinta dei muri, in modo da celarli, uniformandoli alla parete.

Mobili e accessori dalle linee rette e semplici, in metallo o toni chiari, che veicolano una sensazione di leggerezza e ariosità, sono particolarmente indicati negli ambienti di piccole dimensioni. Toni chiari anche per tende, tappeti o copri divano, mentre un trucco antico, ma sempre efficace consiste nell’appendere uno specchio alla parete, il quale conferirà profondità all’ambiente, facendolo apparire ancora più grande.

Con il sistema di mobili per il soggiorno Spazio di Pianca, potrete attrezzare al meglio le pareti del living, anche quando non disponete di un ambiente grande. Sistema modulare, si compone di moduli contenitivi e a giorno, con cui creare soluzioni sempre diverse e adatte a tutte le esigenze.


  • 7FF1150 Mobilstella L’arredo soggiorno più moderno non prevede un eccesso di mobili e oggetti. Meglio un arredamento minimal e leggero, che dia respiro all’area living. Optate per armadi multifunzione, che abbiano magari...
  • Come far sembrare il soggiorno più grande Guardate il vostro soggiorno e puntualmente pensate che vorreste fosse più grande. Ma la metratura è quella e quella resterà. Ciò non significa, però, essere costretti a rassegnarsi. Rinunciare all’id...
  • soggiorno piccolo Anche quando lo spazio è limitato, una serie di accorgimenti utili può dare stile, comfort e vivibilità a un soggiorno piccolo.Le strategie per far sembrare più grande l’ambiente sono poche ma effic...
  • soggiorni componibili I soggiorni componibili sono arredi modulari per lo spazio living che permettono una vastissima scelta in forme, colori e dimensioni, per adattarsi al meglio in ogni ambiente.I soggiorni componibili...


Idee arredamento soggiorno

libreria Rubik EmmeBi Come già accennato, sì ai colori chiari per il soggiorno piccolo, ma si suggerisce di dipingere il soffitto in una tonalità più chiara rispetto alle pareti, per aumentare il senso di altezza, che verrà amplificato anche facendo uso di tende che giungano fino a terra. Il divano dovrà essere a due o max tre posti, in modo da non risultare sproporzionato rispetto all'ambiente oppure potremo pensare di sostituirlo con due confortevoli poltrone, che potranno essere facilmente spostate in caso di occasioni particolari, durante le quali avremo bisogno di fare spazio, come per cene e festicciole tra amici. Molto utili risultano essere i tavoli a scomparsa, che possono essere chiusi quando inutilizzati e al cui interno vengono riposte le sedie, oppure le pratiche consolle, che chiuse evitano grossi ingombri, per trasformarsi solo quando è utile. Meglio inoltre risparmiare spazio evitando di caricare l'ambiente con una libreria. Oppure molto indicata è una piccola libreria modulare e di gran design, come quella proposta da EmmeBi, design by Carlo Cumini.

Ci riferiamo a Rubik (nell’immagine) una libreria composta da moduli cubici dalle facciate inclinate che, posti uno sull’altro, danno l’impressione estetica di un equilibrio precario, tipico dei libri poggiati uno sull’altro, mentre sono più stabili che mai. Sulla base quadrata in acciaio possono poggiare fino a sette elementi, che essendo girevoli così come il famoso cubo di Rubik, permettono di trovare la combinazione preferita.

Di Elena Marzorati


Arredamento soggiorno piccolo

Arredamento soggiorno piccolo Anche un soggiorno piccolo può essere luminoso e ospitare un’area pranzo. Innanzi tutto è consigliabile rivestire il divano e/o la poltrona con fodere in cotone bianco o in altre tonalità chiare e neutre; al centro della stanza si può collocare un tavolo tondo, realizzato magari in vetro (materiale che dà un’idea di leggerezza e riflette la luce, praticamente moltiplicandola) o in metallo con piano laminato. Se preferite, un tavolo quadrato o rettangolare allungabile in legno rappresenta una funzionale alternativa. Altra buona idea consiste nell’utilizzare sgabelli impilabili al posto delle sedie, che “spariscono” facilmente sotto il tavolo stesso. Per illuminare il tavolo e la poltrona o il divano, quando la luce naturale non risulta più sufficiente, una valida soluzione coincide con un’applique dal lungo braccio orientabile. Un solo elemento illumina diverse parti della stanza in base alle necessità del momento. Al contrario di una lampada da terra, inoltre, l’applique (così come una lampada sospesa) consente di evitare ingombri sul pavimento e guadagnare piccole porzioni di spazio. Si raccomanda di utilizzare pochi colori essenziali (due è l’optimum) e di addossare la maggior parte degli arredi (escluso il tavolo, naturalmente) alle pareti. Sono piccoli stratagemmi di grande efficacia, che fanno sembrare l’ambiente più ampio e arioso.


Arredamento soggiorni piccoli

Arredamento soggiorni piccoli L’arredamento dei soggiorni piccoli deve basarsi sul concetto di essenzialità. Evitate di mettere troppi mobili, mobiletti, complementi e soprammobili: l’abbondanza, in tal senso, soffoca gli ambienti ristretti. Puntate sugli elementi indispensabili e sulle tonalità neutre; se vi piacciono, decorate le pareti con disegni monocromi. L’accostamento di pareti bianche intonacate e pareti in legno crea un’atmosfera calda e accogliente, senza però “rimpicciolire” la stanza e anzi rendendola (grazie al bianco) più ariosa. Non si sottovaluti mai l’importanza degli specchi, che ampliano visivamente la stanza donando anche maggiore luminosità. Gli specchi sono inoltre un’ottima soluzione per creare riverberi cromatici che conferiscono vivacità e movimento allo spazio. Potete optare per un unico specchio grande oppure per una serie di specchi appesi sulla stessa parete e magari valorizzati da cornici di design. Quasi magicamente, vedrete subito il vostro soggiorno diventare più profondo. Lo stile rustico generalmente non è molto indicato per i living piccoli, ma c’è un’eccezione. Se disponete, cioè, di una splendida vista sul paesaggio circostante, allora lo stile rustico può portare all’interno piccoli richiami alla natura e creare quindi una sorta di continuità fra interno ed esterno.


Consigli per arredare un soggiorno piccolo

Consigli per arredare un soggiorno piccolo E’ vero che il bianco e le altre tonalità chiare sono strategiche, ma nell’arredare un soggiorno piccolo si può anche ricorrere a cromie più vivaci, a patto di scegliere quelle giuste e di dosarle bene. Il giallo, per esempio, trasmette vitalità e ottimismo ed è perfetto per le sedute; il blu dona profondità e può essere utilizzato per verniciare una o due pareti. Il verde è ambasciatore di luminosità ed è consigliabile per i complementi, tappeti e cuscini in primis. E a proposito di tappeti, ricordate che meritano grande importanza non soltanto perché contribuiscono alla definizione stilistica dell’ambiente rendendolo anche più caldo e accogliente, ma pure perché sono ottimi strumenti per suddividere le diverse aree della stanza, segnando – per dirne una – il “confine” fra la zona pranzo e la zona relax. Puntate inoltre sui mobili multifunzionali: in molti non rinunciano ai pouf contenitori, che fungono da tavolini o poggiapiedi a seconda delle esigenze del momento e, al loro interno, possono custodire libri, riviste, telecomandi e altri oggetti di uso quotidiano. Un ruolo di primo piano in un soggiorno piccolo, naturalmente, spetta al tavolo allungabile ma non si sottovaluti la funzionalità delle consolle altrettanto trasformabili. Discrete, poggiate a una parete, al momento opportuno si trasformano in veri e propri tavoli da pranzo e arrivano ad accogliere anche dieci persone.


Arredare piccolo soggiorno, idee e consigli: Arredare soggiorno piccolo

Arredare soggiorno piccolo Le librerie bifacciali rappresentano un altro elemento di arredo ideale per i soggiorni piccoli. Sono indispensabili per il contenimento di libri e altri oggetti, fanno da divisori e favoriscono il passaggio della luce, creando anche continuità con gli ambienti adiacenti. Nei living comprendenti la cucina, nei monolocali e negli open space, sono senza dubbio una scelta vincente. Le pareti attrezzate risultano altrettanto valide, in primis per la loro caratteristica principale: la multifunzionalità. Servono per riporre i libri, per sistemare la tv e gli altri impianti, per esporre gli oggetti più belli; sono spesso dotate anche di vani chiusi e quindi celano alla vista tutto ciò che si desidera, dai documenti alle stoviglie. Le pareti attrezzate sono concepite, nella maggior parte dei casi, all’insegna della modularità. Ciò significa che è il cliente a stabilirne la composizione, la struttura, le dimensioni. E, col tempo, si possono anche aggiungere moduli. Sono mobili in continuo divenire.