Le più belle idee per le specchiere da bagno

- 10 gennaio 2020

Quali dimensioni deve avere una specchiera per il bagno

Un bagno senza specchio è un bagno incompleto, nel quale non ci si può pettinare, truccare, radere, sistemare comodamente e per bene. La specchiera, inoltre, diventa un ottimo escamotage per far sembrare l’ambiente più grande e luminoso. Ma quali sono le dimensioni ideali?

Dare una risposta precisa sarebbe un errore, prima di tutto perché l’offerta in commercio è vastissima e poi perché, piuttosto che pensare ai centimetri, bisogna avere come obiettivo le giuste proporzioni. Ciò significa che lo specchio non deve essere né troppo piccolo, né troppo ampio rispetto non solo al lavabo e al mobile sottostante, ma anche alla stanza nel suo complesso e alla parete su cui viene collocato.

È vero, uno degli attuali trend riguardanti l’arredo bagno coincide con specchi maxi, ma l’armonia non deve mai passare in secondo piano. In foto la specchiera Neutrokit di Antonio Lupi Design: è possibile integrare, come potete vedere, la rubinetteria ma anche la barra porta salviette. Misure: h210 cm x l54/72/90 cm.

Di che forma può essere lo specchio in bagno

Lo specchio del bagno può essere quadrato, rettangolare, rotondo, ovale o avere forma irregolare. In genere, quelli quadrati, rotondi e ovali sono più adatti agli ambienti arredati con gusto classico, mentre quelli rettangolari e irregolari si rivelano perfetti per le stanze connotate da uno stile più moderno.

Molto in voga, a quest’ultimo proposito, sono le specchiere con i lati orizzontali piuttosto lunghi, spesso abbinate a mobili bagno sospesi e sviluppati, appunto, nel senso della lunghezza. Gli specchi che hanno invece l’altezza di gran lunga maggiore della base, invece, non di frequente vengono associati a doppi lavabi.

Badate bene, però: non si tratta di regole rigide e categoriche, ma più che altro di una “casistica”. Le specchiere dalla sagoma irregolare sono invece quelle di design; molto affascinanti, certo, ma badate che risultino anche comode e pratiche.

In foto lo specchio con scocca laccata Round di Ceramica Cielo, cm Ø120x4.

4 modelli di specchio bagno con contenitore

Gli specchio bagno con contenitore rappresentano una scelta davvero strategica: non ingombrano affatto e hanno una buona capacità contenitiva. Permettono di tenere a portata di mano svariati oggetti e rappresentano l’acquisto perfetto per chi ha un bagno piccolo. Ecco 4 modelli degni di nota.

Il primo appartiene alla collezione Ukiyo-e di Olympia Ceramica e presenta anche perni portaoggetti; le sue misure sono le seguenti: 75x16x63. Disponibile nelle finiture noce canaletto e grigio.

Vi mostriamo poi Alice di Arblu con attaccaglie regolabili, ripiani interni in cristallo e maniglia con gola posizionata sul fondo. L’altezza è pari a 48 o 72 cm, la larghezza è pari a 48 o 120 cm.

Nella terza foto vedete lo specchio contenitore XViu di Duravit, con attivazione a sensore o mediante icona con luce dimmerabile; si può variare non solo l’intensità ma anche il colore della luce, scegliendo fra calda e fredda.

Infine ecco Quattro+ di Inda, dotato non solo di luce dimmerabile ma anche di casse e Bluetooth: una proposta iper tecnologica.

Le specchiere per il bagno di Ikea

Ikea propone una quarantina di specchiere per il bagno: un assortimento vasto e anche variegato, non c’è che dire. I prezzi? Si parte da soli 12 euro per arrivare a circa 300 euro. I modelli più costosi sono, com’è facilmente intuibile, quelli dotati di contenitore con o senza illuminazione integrata.

Per gli specchi privi di vano contenitore la spesa media si assesta sui 70 euro, anche se non mancano modelli molto gradevoli e interessanti per cui bastano 20-25 euro euro, se non di meno. Passiamo a qualche esempio: nella prima foto vedete lo specchio da 80 cm Stockholm, che costa 79,95 euro.

Nella seconda immagine ecco lo specchio 65x65 cm Nissedal Ikea, prezzo 19,95 euro. Vi facciamo poi vedere il mobile a specchio con due ante Godmorgon (dimensioni 80x14x96 cm), che costa 229 euro, e lo specchio della stessa collezione ma senza contenitore, che invece costa 17 euro (nell’immagine sono 2 affiancati).