Arredamento.it

Arredamento.it

- 22 gennaio 2019

Come progettare le scale interne

In un progetto di ristrutturazione di una casa su più piani, un elemento da tenere in considerazione è la progettazione delle scale interne. Queste ingombrano parecchio spazio all’interno della stanza e per ottimizzare funzionalità ed estetica occorre conoscere alcune regole progettuali. Vediamo insieme quali:

  • la larghezza della rampa non deve essere inferiore a 70 cm;
  • alzate e pedata devono essere correlate da un rapporto numerico: 2A+P= 62/64 cm. Ovvero, la somma della lunghezza della pedata e dell’altezza dell’alzata, moltiplicata per due, deve essere pari a 62÷64 cm. Rispettando questo rapporto si riesce ad escludere una posizione scomoda e faticosa durante salita e discesa;
  • il corrimano non deve mai essere più basso di 100 cm.

Una volta seguite queste piccole regole l’attenzione punterà sulle tipologie di scale interne, che si distinguono per materiale, struttura e forma. Stiliamo di seguito una rapida lista delle 10 scale interne più utilizzate.

Scale prefabbricate, autoportanti e rapide da installare

Le scale prefabbricate sono scale autoportanti fornite in kit di montaggio, sono dunque scale modulari che si adattano a qualsiasi contesto abitativo e che possono essere personalizzate nella dimensione e nella forma. Facili da montare e mediamente economiche, sono realizzate in differenti materiali. Solitamente il kit di montaggio comprende anche ringhiera e corrimano. In foto la scala modulare K20 di Sesia Scale con struttura portante centrale e gradini in legno di faggio massiccio.

Scale in muratura o cemento su misura

Le scale in c.a. o in muratura sono scale realizzate sul posto, richiedono dispendiosi lavori edili e si presentano con un aspetto solido e massiccio, ma permettono di essere personalizzate al millimetro. La loro realizzazione necessita di tempo e di qualificata manodopera e possono essere rifinite con piastrelle, legno, resina, o anche lasciate allo stato grezzo.

Scale in legno, classiche e versatili

Le scale in legno sono leggere e versatili ed in base alla loro conformazione e disegno possono arredare stanze moderne quanto classiche. Sono scale spesso utilizzate per soppalchi e possono essere rifinite nei modo più eterogenei, ad esempio seguendo l’essenza del parquet montato a terra. La scala in legno è confortevole, accogliente, semplice e può essere completata da ringhiere in vetro o sempre in legno. In foto della Rintal mostriamo Brick, la scala in legno di faggio massello prefabbricata e realizzabile anche su misura.

Scale in vetro, leggera presenza

Le scale in vetro sono elementi ultra moderni e minimali, eterei ma dal forte impatto visivo. Risultano esaltate se attraversate da importanti fasci di luce, che creano speciali giochi di lucentezze e di chiaroscuri. Magico è anche l’effetto in notturna se la scala in vetro è dotata di un’illuminazione ad hoc che contrassegna il ritmo dei gradini in successione. Sono realizzate con gradini in speciale vetro portante. In foto la scala in vetro Mistral Shine di Siller Scale, con doppia struttura e vetro resistente ma dallo spessore ridotto.

Scale in metallo moderne

Parlando di scale design non possiamo non citare le scale in metallo. Moderne, snelle, dal look tecnico e vintage al contempo. Tantissimi i metalli capaci di ricreare speciali ambientazioni: corten, inox, ottone, bronzo, ferro laccato RAL, ecc. Se oltre alla struttura anche la pedata è metallica l’unico neo è la rumorosità durante l’uso. La foto ci mostra una particolare scala in metallo elicoidale, ideata da Officine Sandrini. Il modello in questione si chiama Etika ed è una scala a chiocciola in ferro molto scultorea e scenografica.

Scale a rampa a vista

Dette anche scale a giorno, sono scale lineari e comode, composte da una o più rampe a vista. Pratica e adattabile agli spazi più diversi, la scala a rampa per interni occupa uno spazio sufficientemente ampio e può avere alcune comuni configurazioni: a U e a L con due rampe, a C con tre rampe e ad I, formata da unica rampa rettilinea. Nell’immagine presentiamo Genius di Fontanot, la scala a giorno a sbalzo autoportante, realizzabile in acciaio, metallo e legno o massello, con configurazione a L o a U. La collezione Genius si compone infatti di moltissimi elementi e finiture per rendere speciale ogni progetto architettonico.

Scale a chiocciola, compatte e sinuose

Le scale a chiocciola da interno si sviluppano su loro stesse dando vita ad un andamento circolare e morbido. Possono essere considerate meno comode delle tradizionali scale lineari ma ingombrano meno spazio, (diametro massimo 110 cm). La loro posa in opera è facile e rapida. Strutturalmente queste scale interne possono mostrare un piantone centrale, che funge da perno, oppure esserne prive per un aspetto decisamente più etereo. Le scale a chiocciola possono distinguersi per una geometria in pianta quadrata o rotonda. In quanto a funzionalità meglio prediligere la scala a chiocciola quadrata.

Scale a pioli, idea ad impatto zero

Se si desidera realizzare una scala interna dal carattere informale, quasi rustico, la scala a pioli è la soluzione ideale. Si tratta di una scala ad andamento quasi verticale, in cui i gradini sono sia appoggio di piedi che di mani. Spesso utilizzate per i soppalchi, le scale a pioli ingombrano davvero pochissimo, sono leggere ma a livello di sicurezza perdono alcuni punti. Nell’immagine una realizzazione di Thomaseth Scale.

Scale a gradini sfalsati, soluzione salvaspazio

A proposito di scale davvero poco ingombranti, le scale a gradini sfalsati rappresentano una buona soluzione architettonica, soprattutto quando il dislivello da superare è molto e lo spazio a disposizione è minimo. Queste scale interne si connotano per gradini che si sormontano tra loro alternandosi, per alzate elevate e larghezza delle rampe ridotta. Anche se non eccessivamente comode, hanno un design accattivante e tecnico.

Scale sospese, design scenografico

Tra le scale interne più moderne si annoverano le scale sospese. La loro caratteristica principale si ritrova nei gradini a sbalzo ancorati in modo invisibile alla muratura perimetrale. Possono essere realizzate in legno, vetro o metallo e non presentano alcuna struttura di sostegno a vista. Queste scale interne di design arredano la casa con la loro presenza fluttuante ed eterea. L’idea in più è quella di realizzare a livello visivo un bel contrasto cromatico materico tra parete di fondo e scala.

Sfoglia i cataloghi: