Cappa a scomparsa: alleato prezioso e discreto in cucina

Cappe a soffitto

Nell’ambiente cucina, oggi spazio living che ci accoglie nel corso della giornata diventando scenario di attività differenti, ogni elemento contribuisce al comfort e deve sapere valorizzare l’estetica del locale. Ruolo fondamentale in cucina rivestono gli elettrodomestici, che ci accompagnano con le loro prestazioni durante la preparazione dei cibi e che data la loro importante presenza oggi sono proposti dalle aziende produttrici con forme, materiali e tecnologie che ne fanno veri oggetti di design. Nelle cucine di gusto contemporaneo, in cui lo stile minimale e la pulizia delle linee sono particolarmente apprezzati, la scelta di una cappa a scomparsa garantisce la presenza visibile dell’elettrodomestico indispensabile durante la cottura dei cibi solo all’occorrenza.

Falmec, azienda specializzata nella produzione di cappe per cucina dalle elevate performance e dall’estetica raffinata, propone il modello Eclisse, che si installa a filo del soffitto, liberando completamente lo spazio sopra il piano cottura.

Connotata da un’eleganza pulita e razionale, ha la struttura in acciaio con finitura bianca ed è dotata di un pannello in vetro temperato con due fasce laterali sempre in vetro con LED per illuminare il piano da lavoro. Il corpo centrale, quando la cappa entra in funzione, esce dal soffitto rivelando un’ampia superficie filtrante, per scomparire una volta conclusa la sua funzione.

Cappe a scomparsa


Cappe aspiranti a scomparsa

Cappe aspiranti a scomparsa Le cappe a scomparsa si rivelano la scelta ottimale per valorizzare la zona cottura sull’isola in cucina oppure quando non vi è la possibilità di installare una cappa a soffitto, così come nelle soluzioni a parete, per sfruttare al meglio la zona del pensile, soprattutto quando l’ambiente ha dimensioni ridotte e lo spazio va organizzato e progettato al meglio.

Per rispondere a queste esigenze, Falmec propone la cappa a scomparsa Down Draft, che consente di sfruttare i piccoli spazi senza rinunciare all’eleganza e alla tecnologia di un elettrodomestico che quotidianamente ci supporta in cucina.

Dotata di illuminazione LED per garantire un'adeguata luce al piano di lavoro con un limitatissimo consumo energetico, Down Draft è disponibile nelle due versioni da 90 e 120 cm, con finitura in vetro nei colori bianco, vetro nero o acciaio. L'aspirazione perimetrale migliora e uniforma il passaggio dell’aria anche su tutto il perimetro esterno dell'area aspirante, mentre la funzione 24h, che attiva il ricircolo dell’aria all’interno della stanza, migliora il comfort nell’ambiente cucina. Tale sistema attiva la cappa, ad un velocità ridotta, per un’ora, seguita da tre ore di pausa.

La cappa Down Draft di Falmec, infine, è estremamente versatile e offre differenti possibilità di installazione: nella versione aspirante si può collegare al motore da 850 m3/h che potrà essere installato nella posizione anteriore, posteriore o in posizione remota rispetto al corpo cappa. La versione filtrante invece è provvista di uno specifico filtro a Carbone e Zeolite ed un motore compatto adatto alle necessità della versione a ricircolo. Il motore “Slim Down Draft” consentirà di ottimizzare al massimo lo spazio all’interno della base.

  • veduta di dettaglio della cappa in acciaio con fasce di rivestimento Sempre attenta alle esigenze di mercato e dei cucinieri, Falmec propone cappe dal design unico. Protagonisti il vetro, la luce e l’acciaio uniti alla migliore tecnologia dell’aspirazione e alla qualit...
  • Donna che preme i tasti della cappa cucina Fin dalle sue origini Falmec cappe si muove in modo responsabile per conciliare produzione, attenzione alle risorse, mercato e sostenibilità. Oggi riunisce i valori che orientano le sue scelte in una ...
  • cappe cottura Uno straordinario riconoscimento che premia la scelta di considerare il design un fattore decisivo di competizione strategica. Falmec ha vinto il prestigioso Red Dot Design Award, il pr...
  • cappe falmec elettrodomestici Il valore delle cappe per cucina e dei sistemi aspiranti Falmec nasce da una precisa vocazione per la specializzazione. Una vocazione che sin dagli albori dell’azienda si è espressa nella...


Cappa aspirante a scomparsa

Cappa aspirante a scomparsa Le moderne cappe aspiranti a scomparsa si integrano completamente negli elementi a parete o nei mobili; si possono quindi installare in una superficie piana sopra il piano cottura, per esempio nel pensile, e la maggior parte si chiude in basso con la copertura. In tal modo la cappa risulta praticamente invisibile ma ciò non toglie nulla in termini di efficienza, anzi: l’aria pulita in cucina è una promessa mantenuta. Si tratta di apparecchi discreti eppure potenti, basati su una tecnologia all’avanguardia e su una progettazione accurata. L’ingombro è davvero irrilevante e l’unica parte a vista risulta, soprattutto nei modelli realizzati dalle aziende più quotate, anche esteticamente elegante e molto gradevole. In foto la cappa iQ500 Canopy hood Product ID LB88574 di Siemens, con capacità estrazione aria 730 m3/h e luce a Led che garantisce un’illuminazione ottimale mentre si cucina e consente di risparmiare energia. L'impostazione intensiva aumenta temporaneamente la velocità di estrazione quando i vapori sono particolarmente intensi e dopo 6 minuti torna automaticamente al settaggio impostato precedentemente. Larghezza 86 cm, classe di efficienza energetica del motore C. Per il funzionamento a ricircolo è necessario l'utilizzo del kit di ricircolo CleanAir o del normale kit di ricircolo.


Cappa a scomparsa aspirante

Cappa a scomparsa aspirante La cappa a scomparsa ha una forma piatta e lineare. Il tubo di aspirazione viene coperto interamente dal mobile dentro il quale la cappa è incassata. Al momento dell’acquisto, si tenga presente che la larghezza dell’apparecchio non deve essere inferiore a quella del piano di cottura per evitare che i vapori sfuggano all’aspirazione. Se lo spazio scarseggia può essere installata una cappa di larghezza inferiore, ma la sua potenza aspirante deve essere maggiore rispetto a quella di una cappa di dimensioni adeguate. I modelli di cappa più diffusi sono larghi come il piano di cottura tradizionale (60 cm), ma vi sono anche modelli larghi 90 o 120 cm per i piani di cottura più grandi. Attenzione anche alla portata di aspirazione, ovvero il volume d’aria aspirato dalla cappa in un’ora: per una famiglia composta da 3-4 persone è preferibile una cappa con una portata di 300-400 m3/h; per chi cucina spesso e ha una famiglia numerosa, la portata deve essere di almeno 500 m3/h. In foto Hidden di Elica: caratterizzata da uno stile minimale, è integrata nel pensile e assicura ottime performance per un’aspirazione fino a 475 metri cubi. E' disponibile nelle finiture inox e inox/vetro bianco, l'illuminazione diffusa è a LED e i comandi touch control. Misure: 60-90 cm. Classe energetica B. Segnaliamo il plus Easy Installation, studiato per rendere semplificare ulteriormente le fasi di installazione della cappa grazie a una successiva regolazione di allineamento del prodotto tra i pensili.


Cappa cucina a scomparsa

Cappa cucina a scomparsa La cappa a scomparsa si mimetizza perfettamente nello spazio cucina, inserendosi con discrezione in ogni contesto: non esistono problemi relativi agli abbinamenti con gli altri elementi presenti nel vano e non ci sono limiti riguardanti lo stile. Questo tipo di cappa viene scelto da chi non dispone di molto spazio ma anche da chi predilige il mood minimalista e segue la regola del less is more. Al momento dell’acquisto raccomandiamo però di essere molto esigenze circa le performance tecniche dell’apparecchio e accertarsi che non consumi molto. Prestate attenzione anche ai plus e ai dettagli, compresi quelli riguardanti la pulizia della cappa. In foto la cappa D5855X0 73 cm di Neff, colore grigio metallizzato. Classe energetica D. Caratteristiche principali: funzionamento ad espulsione o a ricircolo d'aria, adatta all'incasso in pensili di 70 cm di larghezza e 35 cm di profondità, capacità espulsione aria 390 m³/h con funzionamento normale max., 640 m³/h con stadio intensivo a norma DIN/EN 61591. Tre livelli di potenza e uno stadio intensivo regolabili tramite cursore. Filtri antigrasso in metallo con cornici in alluminio, lavabili in lavastoviglie.


Cappa a scomparsa: alleato prezioso e discreto in cucina: Cappe cucina a scomparsa

Cappe cucina a scomparsa La maggior parte dele cappa a scomparsa emerge automaticamente dal piano cottura quando necessario per aspirare ed illuminare; sparisce totalmente nel top quando non è più in uso. Si tratta di soluzioni ottimali per i blocchi cottura ad isola e penisola, nei casi in cui non sia possibile installare una cappa a soffitto, così come in relazione agli elementi a parete, per sfruttare la zona del pensile in cucine di ridotte dimensioni, dove anche il minimo spazio risulta indispensabile. Le dimensioni sono estremamente variabili, molto dipende dalle aziende produttrici; per questo motivo, non è affatto difficile trovare il modello più adatto alle proprie esigenze. Scegliete una cappa dotata di illuminazione Led, che garantisce un’adeguata luce sul piano lavoro a fronte di un limitato dispendio energetico. In foto la cappa aspirante a scomparsa 84 cm DHL885C in acciaio inox di Bosch. Possibilità di montaggio sia per cucine ad isola sia per installazioni a parete. Potenza di espulsione aria 730 m3/h, illuminazione LED, elevata silenziosità. Programma di aspirazione intensiva con autoreset: dopo 6 minuti torna al settaggio precedentemente impostato.