Colori da parete come sceglierli

Colori da parete come scegliere gli abbinamenti

Soprattutto in questi giorni in cui l’aria di primavera ci fa venire voglia di darci al rinnovamento della casa, potremmo aver pensato di ridipingere le pareti. Anche perché è questo il momento giusto: l’inverno se ne è andato e possiamo permetterci di areare le stanze. Prima di dare il via ai lavori però è bene riflettere attentamente sui colori da parete che vorremmo applicare, perché la scelta giusta dipende da tanti fattori che vanno analizzati attentamente. Il primo, forse ovvio, è quello delle dimensioni della nostra casa: se gli spazi sono ridotti vanno privilegiate le tonalità chiare che danno un senso maggiore di grandezza e luminosità, se invece abbiamo una casa molto grande possiamo sicuramente osare un po’ di più. Ma non sottovalutiamo anche gli elementi strutturali. Se ad esempio i soffitti sono molto alti, come nelle vecchie abitazioni, per ridimensionarli vale la pena tinteggiare le pareti con colori chiari e il soffitto con tonalità scure. Mentre, al contrario, se le coperture basse, come nel caso delle mansarde, il migliore risultato si ottiene colorando i muri e lasciando bianco il soffitto.
Colori da parete come scegliere gli abbinamenti

Topstar sedia da scrivania per bambini, girevole, MAXX KID, motivo cavallo, verde

Prezzo: in offerta su Amazon a: 65,85€


Idee per dipingere le pareti di casa

Idee per dipingere le pareti di casa Il colore va senz’altro scelto in base al proprio gusto personale e all’effetto che vogliamo dare alle nostre stanze. Possiamo prediligere l’eleganza così come un tocco di energia o semplicemente un particolare effetto volumetrico. Nella scelta dei colori da parete vanno però considerati in primo luogo gli abbinamenti. Prima di decidere il colore preferito dobbiamo valutare se effettivamente potrebbe adattarsi bene con tutti gli altri elementi della casa: dal mobilio agli infissi, passando per le pavimentazioni e gli oggetti di arredo. Non esistono regole ferree e vale sempre la regola per cui ‘è bello ciò che piace’ ma sicuramente ci sono degli accostamenti esteticamente più piacevoli di altri. Parlando in modo generico, in caso di mobili chiari le pareti scure sono l’ideale perché creano un contrasto interessante e fanno risaltare maggiormente l’arredo. Quindi se abbiamo ad esempio un divano bianco o color panna possiamo optare per una parete posteriore rossa o bordeaux. Se invece non ci piacciono gli abbinamenti troppo forti e contrastanti basta seguire la scala cromatica, per cui, solo per fare un esempio, il verde si abbina bene con alcune tonalità di azzurro così come il giallo è perfettamente abbinabile al marrone.

  • Pitturare casa fai da te Dopo essersi lasciati l’inverno alle spalle viene voglia di dare nuova vita alla casa. Uno dei lavori adatti alla stagione primaverile ed estiva è sicuramente quello di tinteggiare le pareti, un’opera...
  • Disney: Paint à Porter Materis Paints Italia, leader nel mercato delle pitture per l’edilizia, presenta un’innovativa linea di prodotti vernicianti nata in collaborazione con Disney: Magic Mix Paint à Porter. Colori, decora...
  • ben essere baldini Baldini Vernici ha creato un nuovo prodotto ecologico, Ben Essere.Si tratta di una idropittura traspirante e ipoallergenica. Prodotto ideale per tutti gli ambienti, è stato pensato con una particola...
  • Come pitturare le pareti: scegliere il colore Pitturare le pareti della vostra casa può sembrare un lavoro difficile ma se viene svolto nel modo adeguato può risultare veloce e divertente, basta avere buona volontà e decidere bene qual è il risul...

Adesivo da parete porta tatuaggio per cameretta con Pssst zicken Zone - Bambina, Nero, 58 x 30 cm

Prezzo: in offerta su Amazon a: 8,53€


Colori per camera da letto

Colori per camera da letto Non bisogna mai dimenticare, nella scelta dei colori da parete, che il colore è in grado di influenzare gli stati d’animo. I principi della cromoterapia vanno considerati e applicati in base alle funzioni che dobbiamo svolgere nelle stanze. Ecco che se la stanza che vogliamo dipingere è la camera da letto dobbiamo fare particolare attenzione perché una tonalità sbagliata potrebbe danneggiare il nostro sonno e la nostra tranquillità. In alternativa al bianco, per la zona notte vanno scelti tutti quei colori considerati rilassanti e che danno serenità e calma.

Per la zona notte, in alternativa al bianco, si può optare per tutti quei colori considerati rilassanti. Il colore che per antonomasia infonde relax è sicuramente il verde, perché viene associato alla natura e dà un senso di quiete. Stesso discorso per il viola, chiaramente nelle sue tonalità più chiare. Perché se è vero che è un colore piuttosto forte e che evoca fascino e mistero è altrettanto vero che viene spesso associato alla spiritualità, agli stati meditativi. Altro colore molto adatto a una camera da letto è il blu che, come per il verde, evoca scenari naturalistici, in questo caso acquatici e quindi ci aiuta a ritrovare un equilibrio mentale. Se poi la camera a cui stiamo pensando è quella dei bimbi possiamo sbizzarrirci pensando di ricreare sulle pareti delle vere e proprio onde del mare, capaci di enfatizzare ancor più l’effetto di straniamento. Sempre parlando di bambini possiamo aver pensato al rosa, un’opzione iper-femminile ma non scorretta da un punto di vista cromoterapico. Ovviamente abbandoniamo l’opzione rosa shocking ma optiamo per tonalità chiare, come il rosa antico se ci piace lo stile classico oppure nuances pesca o corallo.


Come dipingere la cucina

Come dipingere la cucina La cucina è uno degli spazi in cui ultimamente si sta ‘giocando’ di più a livello di interior design. E i colori da parete sono uno degli elementi protagonisti, perché aiutano a dare un tocco di vitalità ed originalità in più e anche a mettere in risalto il mobile cucina stesso. Anche in questo caso va prestata grande attenzione agli abbinamenti. Dobbiamo trovare il colore giusto che stia bene con qualsiasi elemento presente nella stanza, anche perché ultimamente la tendenza è quella di avere grandi open space dove l’angolo cottura è in diretto collegamento con la zona living. In questo caso quindi non dobbiamo valutare soltanto il colore della cucina ma anche l’intero arredo della sala. Per complicare ancor più la scelta c’è poi un elemento importante, anche se spesso trascurato: il colore, così come influisce sull’umore, influenza anche il nostro appetito e la percezione del sapore dei cibi. In cucina è quindi bene evitare il rosa perché evoca sapori dolci e zuccherosi e il viola che olfattivamente ci fa immaginare il profumo dei fiori. Fra i colori da evitare ci sono poi alcune gamme che restituiscono una sensazione di amaro, come le tonalità sul marrone o il verde bottiglia.


Colori da parete come sceglierli: Colori per soggiorni moderni

Colori per soggiorni moderni Nel caso del soggiorno possiamo anche tralasciare per un attimo il discorso cromoterapico, pur considerando sempre sull’effetto che un colore ci provoca a livello di umore, e concentrarci sulla questione dello stile. Amate lo stile moderno? Ecco qualche consiglio per colori da parete per un soggiorno all’insegna della modernità. Innanzitutto la tendenza attuale è quella di non colorare tutte le pareti di una stanza ma di concentrarsi su una o due al massimo al fine di creare un dinamismo volumetrico interessante. Un’altra opzione è quella di evidenziare con il colore soltanto alcuni elementi architettonici, come travi, colonne o archi, al fine di dar loro un certo risalto. Ma passiamo ai colori in sé. Quando parliamo di colori per interni moderni possiamo pensare a un numero infinito di tonalità, l’importante è che non siano pastello. I colori opachi e sfumati, tanto in voga negli anni ’80 e ’90 sono decisamente passati di moda, quindi se non amate lo stile classico e retrò banditeli. Se amate i toni accesi e se la vostra stanza è sobria pensate al rosso declinato in varie tonalità, da quelle più brillanti a quelle più scure dei toni bordeaux. Anche il blu e il viola sono molto in voga ma vanno abbinati bene, optando per una sola parete e valutando sempre gli accostamenti. Molto di tendenza negli ultimi anni è il verde, che può essere scelto in varie tonalità: dalle sfumature retrò, al salvia, al grigio-verde o ai toni bottiglia. E’ un colore in grado di ravvivare senza esagerazione e sta particolarmente bene con mobili bianchi.

Se invece volete andare sul sicuro e puntare sull’eleganza allora i colori che fanno per voi e che sono decisamente di moda sono il grigio, che crea volumetrie pulite e si abbina perfettamente a un mobilio bianco o nero, il tortora e l’avorio.