Arredamento.it

Arredamento.it

Cucine componibili ad angolo, eleganza geometrica

Cucine componibili ad angolo, eleganza geometrica

- 23 aprile 2018

Cucine componibili con angolo

La cucina componibile ad angolo è la soluzione ideale per chi non ha molto spazio a disposizione, abita in un appartamento caratterizzato da una particolare distribuzione planimetrica oppure è condizionato dalla posizione degli impianti. Se quindi da una parte è vero che la cucina ad angolo diventa spesso una scelta necessaria, dall’altra ciò non significa che l’estetica ne risenta. I modelli oggi proposti dalle migliori aziende del settore sono espressione di un design elegante, dinamico, spesso minimalista ma capace di trasmettere un’immediata sensazione di calore e familiarità. Questo il motivo per il quale non di rado si opta per la cucina ad angolo semplicemente per una questione di gusti. In fase di progettazione è necessario individuare moduli che consentano di utilizzare al meglio tutto lo spazio utile e di preparare e consumare i pasti con la massima comodità. Attenta dev’essere, innanzi tutto, la riflessione relativa alla collocazione del piano cottura, del lavello e degli elettrodomestici: è preferibile che tali elementi si trovino vicini tra loro. In foto la cucina First di Snaidero.

Misure cucine componibili ad angolo

Nelle cucine componibili ad angolo l’area per la preparazione dei cibi, quella dedicata alla cottura e quella che coincide con il lavaggio formano spesso una sorta di triangolo ideale. Generalmente la base ad angolo è tagliata in pianta a 45°, con il forno incassato o con un’anta da 60 cm nel caso in cui il forno sia a colonna. Se la cucina è grande e i due lati risultano sufficientemente lunghi, il centro del locale può ospitare il tavolo e le sedie. Le misure delle cucine angolari variano in base allo spazio disponibile e ai moduli scelti; si deve partire sempre, però, dalle basi angolari. Che, nel caso delle proposte qualitativamente più valide, sono progettate in modo da sfruttare al massimo il volume contenitivo e garantire al contempo facilità di apertura e accesso all’interno. A quest’ultimo proposito molto funzionali sono le attrezzature interne che permettono, aprendo le ante, di estrarre vassoi girevoli a incastro agganciati alle ante stesse. In foto la cucina Elegante di Veneta Cucine, il cui tratto distintivo è l’anta a telaio con un taglio a 45°, che richiama l'estetica della cornice di un quadro.

Cucina a L

Nelle cucine a L di piccole dimensioni è fondamentale ottimizzare gli spazi e a tal fine risultano estremamente funzionali elementi come le basi angolari dotate di cestelli estraibili, gli armadi angolari (magari con illuminazione integrata), le mensole vassoio per tenere in ordine gli accessori e gli utensili più piccoli. Importante è anche alternare spazi chiusi e soluzioni a giorno, altrimenti l’ambiente rischia di risultare saturo. Se la cucina ad angolo è grande, invece, si possono scegliere e integrare tutte le più moderne soluzioni estraibili o caratterizzate da meccanismi girevoli e ottenere quindi la massima capacità di contenimento e il più alto livello di comfort. Chi ne la possibilità valuti i sistemi cucina che si aprono sul living tramite elementi ad hoc (per esempio basi e boiserie, ma anche isole e penisole) in grado di creare una continuità nel segno dell’armonia. In foto la cucina City di Stosa.

Sfoglia i cataloghi: