Cucine open space

Cucina open space

Coloro che hanno a disposizione un ambiente ampio nella zona giorno possono prendere in esame l'ipotesi di arredarlo scegliendo uno dei numerosi modelli di cucine open space.

In una progettazione accurata è racchiuso il successo del risultato finale. Molte sono infatti le insidie che possono portare ad un effetto finale deludente.

Innanzitutto occorre cercare una soluzione che permetta di ottenere uno spazio ampio ma non dispersivo, lasciando sempre comunque la visuale libera per donare la sensazione di ariosità dell'ambiente.

Via libera agli utensili lasciati a fare bella mostra di sè, facendo però attenzione a non creare un ambiente troppo pieno di elementi.

Una perfetta cucina open space, tradizionale o moderna, deve innanzitutto offrire il massimo confort a chi la utilizza. Progettata con attenzione permetterà di avere sempre tutto a portata di mano senza rovinare l'immagine di gioiello di design.

Il vero segreto di questo tipo di cucina è infatti legato alla bellezza e alla funzionalità: un binomio da sempre vincente nel settore arredamento.

in foto: cucina Flux Scavolini.

Cucina open space Flux Scavolini


Cucine soggiorno open space

Cucina e soggiorno open space Progettare la suddivisione di un ambiente sfruttando la possibilità di copiare una delle numerose soluzioni di soggiorni e cucine open space richiede una cura particolare e la scelta di mobili appropriati.

Sono da evitare, anche per dividere le due zone, mobili troppo alti, chiusi e paraventi. Preferire sempre oggetti di arredamento bassi, librerie e scaffalature aperte, completando poi con meravigliosi tappeti che donano un tocco in più di eleganza alla zona living.

Per quanto riguarda i colori dei mobili preferire tonalità chiare, in grado di dare maggiore luminosità alla stanza. Arredamento classico o moderno? Entrambe le soluzioni si prestano per la realizzazione di cucine soggiorno open space e la scelta avviene prevalentemente in base alle preferenze di ognuno. Evitare di creare due zone in stili diversi, nettamente divise tra di loro, può comunque contribuire a garantire un ottimo risultato finale.

Se desiderate avere un ambiente in cui classico e moderno convivano, potrete tranquillamente realizzarlo facendo però attenzione a miscelare sapientemente i due stili nei due diversi ambienti.

  • cucina Ekestad Ikea dal catalogo 2016 Nel catalogo Ikea la cucina è sempre un’indiscussa protagonista. E non poteva essere altrimenti, considerando il ruolo di questa "regina" della casa, così amata, vissuta e frequentata. Proprio per r...
  • cucina alpes inox Liberi in Cucina è il nuovo progetto di cucine in acciaio inox ad installazione libera configurabili in base al proprio spazio e al proprio gusto.Alpes inox propone delle soluzioni innovative e spet...
  • Cucine con isola centrale Le composizioni a isola centrale permettono di trasformare normali spazi di lavoro in ambienti living e di convivialità senza tralasciare la funzionalità.La scelta di una cucina con isola centrale c...
  • Frame Snaidero Al centro delle cucine moderne con isola, molto apprezzate dagli utenti che hanno a disposizione appartamenti particolarmente ampi, vi è un blocco che solitamente include il bancone e il piano ...


Cucine open space con isola

Cucina open space con isola Esprit Scavolini La scelta di realizzare una cucina aperta con isola è dettata dalla straordinaria funzionalità che deriva dal piano collocato generalmente al centro della stanza.

Attrezzato con particolare attenzione può ospitare il piano cottura permettendo di riporre nella parte bassa pentole e stoviglie in apposite cassettiere contenitore.

Un altro enorme pregio che caratterizza questo tipo di cucina è la possibilità che offrono di lavorare sempre rivolti verso il living, permettendo alla persona che sta cucinando le varie pietanze di non sentirsi isolata dalla famiglia ma di rimanere in contatto sia con loro che con eventuali ospiti.

L'isola rappresenta, in questo tipo di cucine, il fulcro centrale, attorno al quale si sviluppa il resto dell'arredamento. Per questo motivo l'isola deve essere oltre che funzionale, anche esteticamente bella da vedere. Realizzate in legno o in metallo possono avere ai lati dei piani ribassati, che opportunamente attrezzati con sgabelli forniscono ottimi piani per consumare pasti veloci ed informali in famiglia.

In foto: cucina Esprit Scavolini.


Arredare open space cucina

Asia di Gicinque Molte sono le possibilità di scelta per chi vuole scegliere uno dei numerosi modelli di cucine open space.

Per creare un ambiente giovane e moderno e dare movimento alla stanza è possibile scegliere una composizione che preveda l'inserimento di un bancone posto ad L per delimitare la zona cottura dal resto della stanza, come Replay NEXT di Stosa Cucine.

Se invece si vuole dare all'ambiente un tocco più classico meglio scegliere l'isola a C che crea una zona un po' più separata dove inserire l'angolo cottura, il tavolo e le sedie.

Per attrezzare la parte cottura vanno benissimo le cucine componibili che si trovano in commercio, a cui possono essere aggiunti complementi che permettano di riempire le pareti ai lati e fornire una funzionalità completa.

In foto: cucina Asia di Gicinque.

Ottimi per questa soluzione risultano essere friggitrici, forni con piano di cottura in pietra lavica oppure cantinette per i vini. La scelta del tipo di arredamento viene fatta in base alle preferenze di ognuno. Sono perfette le cucine moderne come quelle retrò.

Inoltre è possibile scegliere uno stile misto, ottenendo con una sapiente miscelatura una zona di altissimo design.


Cucine open space con penisola

Cucina open space con penisola Timeline Aster cucine Uno degli elementi preferiti da coloro che scelgono di avere zona cottura e living in un unico spazio è senza dubbio il bancone.

Bello da vedere ed estremamente funzionale rappresenta uno degli elementi quasi fondamentali per questo tipo di ambiente. Una cucina open space con penisola offre la massima funzionalità unita ad una straordinaria eleganza. Sapientemente accessoriato il bancone sarà posto a delimitare i due spazi, creando una divisione quasi impercettibile tra di loro.

Nella parte rivolta verso la zona cottura sarà possibile predisporre una serie di utensili ed accessori da avere sempre a portata di mano per la preparazione dei cibi, mentre nella parte rivolta verso la zona living potranno fare bella mostra di se libri di cucina, un servito da caffè pronto per ricevere gli amici, oppure tutto ciò che occorre per avere a disposizione un bancone perfetto per consumare un pranzo veloce in famiglia.

Sarà un ottimo snack bar se, a fianco all'isola, predisporrete dei comodi ed eleganti sgabelli.

In foto: Cucina con penisola Timeline Aster cucine.


Cucine classiche o moderne?

Cucina Liberamente di Scavolini Le cucine open space sono nate come espressione di un arredamento moderno.

Mobili ed accessori dalle linee ben definite hanno caratterizzato per molto tempo l'arredamento di queste cucine.

Tuttavia negli ultimi anni si è assistito ad un ritorno ad ambienti in stile retrò, con mobili ed elettrodomestici rivestiti in legno che collocati in grandi spazi aperti e a vista, riescono ad esaltare tutta la loro straordinaria bellezza.

La scelta della tipologia di arredamento dipende molto dalla preferenza di ognuno di noi, ed ognuno saprà dare alla propria zona cottura un tocco di personalità che la caratterizza.

Oltre allo stile moderno o tradizionale è possibile infine realizzare un arredamento misto, dove mensole dipinte con colori di tendenza fanno da cornice a mobili color legno.

Una zona living può risultare perfetta se unite un tavolo con il piano in cristallo dalle linee pulite a sedie in stile. Molti sono gli abbinamenti ideali per rendere davvero unica ed accogliente la parte della casa dove vengono ricevuti gli ospiti.

In foto: Cucina Liberamente di Scavolini.


Cucina moderna open space

Cucina moderna open space La cucina moderna open space è caratterizzata da linee essenziali, forme minimaliste e da un’eleganza priva di fronzoli e di elementi superflui. Il design è in primo piano, così come la funzionalità: ogni elemento è finalizzato ad agevolare le attività quotidiane relative alla conservazione e alla preparazione del cibo. Tutto viene concepito nella consapevolezza che ai tempi di oggi il tempo tende sempre a scarseggiare, dunque occorre ottimizzarlo il più possibile. In tal modo si ha anche la possibilità di ritagliarsi momenti da dedicare alla famiglia e alla convivialità. Un ruolo di primo piano spetta anche ai materiali, quelli tradizionali si affiancano a quelli più innovativi in una continua ricerca qualitativa. E sempre più di frequente le aziende propongono interessanti quanto efficaci commistioni materiche. In foto la cucina Bijou di Aran Cucine: al centro del progetto ci sono il vetro, il laminato stratificato e un materiale altamente tecnologico e all’avanguardia quale il gres porcellanato lavorato in lastre sottilissime incredibilmente resistenti a calore, graffi, urti e qualsiasi tipo di usura, che lasciano le sue proprietà e la sua bellezza inalterate nel tempo. L’anta in vetro è disponibile in ventidue colori tra lucidi e satinati. L’anta Straty è disponibile in dieci colori. Il gres, disponibile in dieci colori, è un prodotto che si avvale di una tecnologia sostenibile e rispettosa dell’intero ecosistema, non rilascia alcuna sostanza nell’ambiente, può essere facilmente riciclato in altri cicli produttivi. Le tre versioni hanno il telaio in alluminio brill o grigio londra da 18 mm, senza telaio a vista.


Cucine open space

Cucine open space Il gusto retrò è fra i trend attualmente più gettonati per quanto riguarda il mondo dell’arredamento e di conseguenza anche le cucine open space. Lo stile del passato diventa più attuale che mai grazie all’utilizzo di materiali innovativi, grazie a progetti curati in ogni minimo dettaglio e alla capacità di attualizzare la tradizione. Rendendola intramontabile. In foto la cucina City di Stosa: d’ispirazione vintage, City ridisegna il design del passato in chiave contemporanea. La sua estetica solida e decisa offre interessanti sensazioni tattili e visive grazie alle finiture materiche come Rovere Bianco, Rovere Brizzo, Rovere Jeans e Rovere Sabbia, sapientemente abbinate ad arredi in metallo e lamiera, a cui si aggiungono oggi le nuove finiture in PET, un materiale più ecologico e totalmente riciclabile. Per una versione più raffinata ed elegante, City presenta basi, pensili e colonne nella nuovissima finitura PET Bianco Assoluto Opaco e vetro Ondulina. Lo zoccolo, alto 12 cm, è realizzato in PVC Peltro. I piani, sia del corpo avanzato che quello delle basi, sono realizzati in Dekton, un innovativo materiale che permette di realizzare superfici ultracompatte con assenza di difetti e porosità, per una massima stabilità dimensionale e cromatica, zero assorbimento di liquidi, resistenza al fuoco e all’acqua e totalmente anti macchia e anti calore. Lo spessore del piano del corpo avanzato è maggior rispetto a quello delle basi, rispettivamente 6 e 2 cm. Per chi ama lo stile minimal-metropolitano, la risposta perfetta è invece City nella nuova finitura PET Cachemire Opaco. Il piano d’appoggio e l’elemento a giorno in legno invecchiato sono declinati nell’attualissimo colore Rovere Alaska. City monta ripiani Strike e dispone delle nuove pattumiere estraibili Free Liner Lava Total View colonna e base estraibile e di basi con apertura a ribalta. Funzionale e particolarmente capiente l’anta cestone con due cassetti interni. Per un originale tocco di design, City propone luci a incasso sui pensili.