La Redazione Consiglia

I migliori articoli su Arredamento.it

- 25 settembre 2019

Lema mobili

Nella casa Lema, connotata da atmosfere calde e accoglienti, in cui accostamenti di materiali e colori e la cura per il dettaglio esprimono una precisa scelta di gusto dalla discreta eleganza, non manca un cuore morbido, dedicato al riposo e al relax. L’azienda firma una pregiata collezione di divani che interpretano il comfort attraverso una dimensione estetica lieve e naturale, per interni domestici a misura di persona. La raffinatezza delle forme e la ricercatezza delle finiture sono i tratti distintivi degli imbottiti firmati Lema, che si adagiano nel living con linee morbide, sedute spaziose e strutture leggere, da personalizzare grazie all’ampia gamma di rivestimenti disponibili, tra cotoni, lino e pelli, tutti proposti in una sofisticata palette cromatica.

Jermyn Lema

Struttura leggera per lo schienale e i braccioli del divano Jermyn, che si apre come la corolla di un fiore ad accogliere i cuscini ampi della seduta, lineari nelle forme ma estremamente confortevoli nella funzione. La struttura è aerea sostenuta dai piedi in metallo bronzato a sezione piatta. Firmato da Gordon Guillaumier, il progetto del divano Jermyn omaggia la cura manifatturiera di Lema con il suo nome, che riprende quello della strada londinese nota per i più importanti marchi di sartoria che ospita.

Lema Ocean Drive

La struttura di Ocean Drive, divano di Lema, accoglie come un sottile guscio in un morbido abbraccio di relax: corre parallela a terra, poi sale in verticale per contenere i braccioli e sorreggere lo schienale. Una superficie esterna lineare, ammorbidita dalle curve dell’imbottitura interna. Particolare cura è riposta nella realizzazione delle cuciture piatte, visibili solo in alcuni punti strategici per esaltare le forme dell’imbottito. Il comfort assoluto è garantito dalla struttura elastica a vasca, mentre i braccioli curvi regalano una sensazione visiva di grandi proporzioni. Un progetto che porta la firma di Christophe Pillet e che ben si adatta ad arredare l’area comfort anche in ambienti di dimensioni contenute.

Snap Lema

Diamo forma alla nostra personale idea di comfort: con Snap di Lema è possibile, grazie ai moduli a terra che consentono di comporre soluzioni sempre diverse, in base a gusti ed esigenze. Possiamo creare configurazioni lineari a due o tre posti, oppure optare per composizioni ad angolo, accostando chaise longue, pouf, sedute, terminali e moduli centrali. Linee contemporanee per un’eleganza rigorosa ed essenziale in cui il comfort è garantito anche dallo schienale progettato come un cuscino dotato di un’imbottitura extra in piuma. Due le soluzioni su cui può poggiare la struttura: quattro piedini in acciaio a L larghi come il bracciolo, oppure una piccola intercapedine. Un progetto firmato da Francesco Rota, che trae ispirazione dai classici del Novecento per il suo design essenziale e la componibilità, ma adatta le proporzioni alle esigenze contemporanee, divenendo luogo elettivo del comfort familiare.

Divano Yard

Il divano diviene spazio multifunzione con Yard, che integra i volumi imbottiti con piani di appoggio, tavolini, mensole, elementi contenitori e persino una piccola libreria sospesa. Un vero e proprio sistema, in cui si rispecchia il DNA di Lema, che consente di creare innumerevoli composizioni. E’ la stessa struttura, realizzata in metallo rivestito in tessuto, a creare l’appoggio per i cuscini, i braccioli e i vari elementi contenitivi. Un’estetica che propone l’accostamento armonico di dimensioni generose e forme arrotondate a una leggera struttura rigida e a vista. Francesco Rota firma un progetto ambizioso, tutto giocato sul sottile e ben riuscito equilibrio fra anima geometrica e linee morbide dell’imbottito.