Forno per pizza, le varie tipologie

Forno a legna per pizza

Quando ci si prepara ad acquistare un forno per pizza, in particolare a legna, il primo distinguo è se si vuole un forno per esterno o per interno. L’ubicazione interna è probabilmente la più comoda poiché permette di utilizzare il forno tutto l’anno, indipendentemente dalle situazioni climatiche; il suo posizionamento nei pressi della cucina lo rende ancora più facile da impiegare per i preparativi di tanti piatti e non solo per la cottura della pizza. D’altro canto bisogna tuttavia considerare che un forno interno necessita di spazi adeguati, sia per il suo posizionamento, ma anche per avere sufficiente possibilità di manovra.

Forni ad uso domestico di Valoriani, oltre ad essere disponibili nelle due versioni ormai conosciute, FVR e TOP, sono disponibili anche nella serie Hobby (in foto). Questa linea viene classificata nella gamma dei forni finiti chiavi in mano. I forni Hobby sono pronti per l'accensione e disponibili in tre modelli

Hobby  Valoriani

Neff BCR 1522 N (B15CR22N1)

Prezzo: in offerta su Amazon a: 923,52€


Forno elettrico per pizza

HO.PIZ1200 Howell La cottura con forno per pizza elettrico varia a seconda del modello. Il sistema di cottura principale avviene mediante la superficie di cottura inferiore. Una parte della cottura avviene anche tramite il calore emesso dalle resistenze superiori. Un’ulteriore cottura avviene tramite il riscaldamento dell’aria stessa del forno. L’impiego di questo forno non richiede grande esperienza, grazie alla semplicità d’uso. Nell’acquistare un forno per pizza elettrico, la comodità è sicuramente un fattore importante da considerare, infatti non è necessario nessuna conoscenza particolare per saper usare questo elettrodomestico. La cottura all'occhio appare più uniforme, sia come forma che come cottura della pasta. Gli svantaggi tuttavia rispetto ad una cottura con un forno a legna sono notevoli: la pizza all'apparenza può sembrare una pizza artificiale e tale tipo di cottura non veicola alcun sapore particolare alla pasta di pizza. Infine anche per quanto riguarda i consumi e costi energetici sono più alti rispetti a un forno a legna.

Esistono forni elettrici in svariati modelli e dimensioni come quello riprodotto in foto, l’HO.PIZ1200, un forno elettrico doppia pizza di Howell, grazie al quale la pizza è pronta in 6 - 8 minuti. E’ dotato di 2 piatti da 32 cm removibili, antiaderenti, intercambiabili e girevoli ed è ideale anche per grigliate e dolci.



    LANGRIA Multifunzione Scaffale Microonde Scaffalature Metalliche Spice Rack Organizer 3 Ripiani Salvaspazio, Silver Grey

    Prezzo: in offerta su Amazon a: 30,99€
    (Risparmi 29€)


    Temperatura forno per pizza

    Beko OIM39602X Ma qual è la temperatura ideale per cuocere la pizza nelle varie tipologie di forno? Per la pizza tonda la temperatura all’interno del forno per pizza elettrico va dai 330 ai 350C° e il tempo di cottura si allunga di circa un minuto rispetto al forno a legna; per la pizza al taglio la temperatura spazia da 250C° a 300C°, infine per la pizza in pala da 300 a 330C°. Il forno a legna sicuramente ha la sua eleganza e il suo fascino, ma spesso e volentieri il suo uso è più difficile, seppur conferisca alla pizza un gusto unico. Il forno elettrico, invece, sicuramente più freddo allo sguardo ma altrettanto affidabile, spesso si dimostra addirittura migliore nella qualità della cottura, poiché mantiene la temperatura costante al suo interno.

    In foto: il forno Beko OIM39602X raggiunge i 310°C garantendo in soli 5 minuti, grazie alla nuova funzione PizzaPro, i migliori risultati di cottura.


    Forno per pizza, le varie tipologie: Forno a gas per pizza

    forno pizza a gas Agritechstore La cottura della pizza in forno per pizza a gas, è molto simile alla cottura in forni elettrici. I vantaggi sono i tempi di riscaldamento piuttosto brevi, l’opportunità di variare le temperature rapidamente, i consumi meno cari rispetto ai vecchi forni a gas e l’igiene. Ultimamente con l’invenzione del bruciatore, i forni a gas vengono utilizzati più spesso. I forni a gas da cucina, che hanno una temperatura massima di 250° C, possono essere di due tipi: ventilati e non ventilati. Qualora il vostro forno non fosse ventilato, cuocete la pizza sul fondo; al contrario, se è ventilato cuocetela al centro del forno. L’unica eccezione è la pizza in teglia, che in entrambe le tipologie di forno è bene cuocere al centro. Il consiglio è di utilizzare una pietra refrattaria sul fondo del forno, che in questo modo riuscirà a mantenere temperature elevate.

    Esistono anche tipologie di forni a gas moderne e agili come il forno per pizza a gas di Agritechstore (nella foto), che riesce a portare la temperatura a 400° C in 5 minuti. Spesso una temperatura superiore ai 320°C e' indispensabile per sfornare pizze perfette, la cottura avviene su' pietra refrattaria in Cordierite di buone dimensioni, e con una buona manualità si riesce a sfornare parecchie pizze all'ora.