Forno ad incasso 4 nuovi modelli

Come scegliere un forno da incasso

Quali sono i fattori fondamentali per scegliere un forno da incasso e avere una cucina sempre più smart, da gestire anche a distanza con smartphone e app, nel massimo delle performance?

  • Il tipo di alimentazione: i modelli possono essere a gas, elettrici, combinati, cioè ventilato e microonde insieme.
  • La classe di efficienza energetica, individuata dalla lettere, la A (e in particolare la A+++) rappresenta i più bassi consumi, identificati anche da strisce di colore verde nelle relative etichette energetiche.
  • Il sistema di cottura e le funzioni offerte, pure personalizzabili e programmabili.
  • Le dimensioni: anche se spesso le cucine mettono a disposizione spazi standard, tra 55 cm di larghezza e 60 di lunghezza, è possibile trovane di tanti tipi, extralarge o slim.
  • La tipologia di incasso, sotto il piano cottura o in alto, e il tipo di apertura.
  • La facilità di pulizia. Ci sono modelli autopulenti.

Lo è, grazie al suo efficace sistema pirolitico, Twelix 4 Artisan di Kitchenaid, forno dotato di 4 livelli di cottura avanzata, per preparare in contemporanea altrettanti menu. Interfaccia intuitiva e semplice grazie anche ai chiari e luminosi display Tft, tra le tante funzioni ha la cottura combinata a vapore e solo vapore. Non manca una speciale sonda per la temperatura, che controlla con precisione le cotture, senza bisogno di aprire il forno.

Come scegliere un forno da incasso


Quanto costa un forno da incasso

forno ad incasso

Il forno da incasso ha diversi prezzi: in base al tipo di funzionamento e prestazioni offerte (ad esempio la funzione autopulente fa alzare il costo), ricordando che quelli a gas sono i meno costosi e fanno risparmiare sulla bolletta elettrica. Con i forni da incasso elettrici si spende di più, sono però innovativi, propongono tante opzioni, anche personalizzabili, e hanno classi energetiche tali da permettere un risparmio a lungo termine, ammortizzando la spesa, soprattutto se si usano di frequente.

La scelta può dirigersi verso versioni di fascia bassa (a gas o elettrici), con funzionalità basiche, di solito tra i 200 e i 3/400 euro. La fascia media, tra 3/400 e 600 euro, offre modelli con un maggior numero di performance, al di sopra di tale prezzo, anche più di 1000 euro, ci sono forni piuttosto sofisticati, con i quali si può cucinare a casa in modo professionale.

Prima di andare nei negozi, meglio controllare sul web i diversi prezzi, comparandoli e cercando di capire quale è il prodotto migliore per noi.

Il forno Dual Cook Flex di Samsung può essere usato in tuta la sua capacità di 75 litri oppure si può dividere in due unità separate, ciascuna con la sua temperatura e i suoi tempi di cottura: ciò grazie alla tecnologia Dual Cook che si combina con la nuova Dual Door, una speciale porta in grado di aprirsi totalmente o solo sopra. E con l’app SmartThings si può decidere da remoto quando e come cuocere le pietanze.



    Tipologie di cottura per i forni da incasso

    Tipologie di cottura per i forni da incasso Con i forni da incasso, in particolare quelli elettrici, le modalità di cottura sono davvero tante: il che li rende molto versatili nella preparazione delle vivande. A seconda della marca e del modello infatti, tra le prestazioni più frequenti si possono ricordare: la grill per dorare e rendere croccanti i cibi, il pre-riscaldamento rapido, lo scongelamento rapido senza intoccare la qualità e il gusto dei cibi. Tra quelle meno comuni, la funzione microonde che trasformano appunto il forno elettrico in un forno a microonde, o la lievitazione, che mantiene la

    temperatura costante per tutta la relativa preparazione.

    Non mancano le opzioni per la pulizia automatica soprattutto grazie al sistema pirolitico che, aumentando la temperatura fino a 500 gradi, fa dissolvere sporco, grasso e unto.

    Sono dotati proprio di tecnologia pirolitica i forni Siemens delle Serie iQ500 equipaggiati con ben 30 programmi automatici di cottura, dalle impostazioni già preselezionate, con opzioni tipo la cottura 3D per cucinare contemporaneamente tre pietanze. Hanno pure le manopole con tecnologia lightControl, che permettono ottimo controllo dei diversi comandi.


    Forno ad incasso 4 nuovi modelli: Forni da incasso a vapore

    Forni da incasso a vapore Tra le funzioni davvero innovative presenti nell’ultima generazione di forni ad incasso elettrici c’è quella che li trasforma in forni a vapore, grazie alla presenza di appositi serbatoi integrati da riempire con acqua: così permettono una modalità di cottura con tanti benefici per una cucina leggera, sana, in cui il gusto degli alimenti è esaltato e sono conservate le proprietà dei cibi che rimangono morbidi, succosi e con il giusto grado di umidità, eliminando l’uso di condimenti.

    HopPoint propone il forno multifunzione con Gentle Steam, una tecnologia che utilizza il vapore per cuocere i cibi e che ottiene il massimo quando si combina con le caratteristiche del forno tradizionale, garantendo pietanze morbide dentro e croccanti fuori: l’acqua si versa nello spazio sul fondo della cavità del forno, si fa ruotare la manopola per selezionare il programma e il forno inizia subito la cottura, i cui parametri sono regolati da speciali algoritmi per ottimali preparazioni.