Lampade alogene

Lampada alogena

Nonostante la decisa prevalenza delle lampadine a Led, molto più durature e convenienti, molti di noi sono affezionati alle lampade alogene poiché presentano una luce brillante, come quando vengono utilizzate nei negozi, o una luce particolarmente calda, in grado di ricreare un'atmosfera accogliente nelle nostre abitazioni. Le lampade alogene sono lampadine a incandescenza caratterizzate da un filamento di tungsteno integrato. Tali lampade utilizzano il quarzo, che consente loro di sopportare al meglio le alte temperature. All’interno di una lampada alogena sono presenti gas alogeni, quali iodio e bromo. La temperatura classica delle lampada alogene è di norma 2700Kelvin, ovvero luca calda.

Nell’immagine, la lampada da tavolo L’amico di Martinelli Luce con diffusore orientabile, dotata di un braccio articolato con snodi in resina realizzato in metallo color antracite. Prevista con diffusore in vetro soffiato bianco, verde, blu o in alluminio color argento. La base è in metallo e resina stampata color antracite. Dotata d’interruttore a doppia intensità luminosa, è disponibile anche nella variante con morsetto e nei modelli da parete e da terra. Sorgente alogena da 50 W, GY6,35.

Lampada alogena


Lampade alogene consumi

Lampade alogene Le lampade alogene sono la diretta evoluzione delle vecchie lampadine a incandescenza e garantiscono consumi più ridotti. Nei negozi si trovano due differenti tipologie di lampadina alogena, quella a tensione di rete e la variante alogena a bassissima tensione. La prima è alimentata da 220v mentre quelle a bassissima tensione ne contano solo 12v, da ciò si evince che le lampadine alogene a bassissima tensione hanno una minore potenza a disposizione per lampadina con un massimo 100w. Questa caratteristica rende la lampadina alogena a bassissima tensione, particolarmente adatta per piccoli ambienti e spazi con un’illuminazione soft. L’efficienza luminosa delle lampadine alogene a bassissima tensione è leggermente migliorata nonostante questo, le basse potenze ne restringono l’impiego.

Nell’immagine, lampada da terra Tress di Foscarini, design Marc Sadler, realizzata in materiale composito su base di fibra di vetro laccato, disponibile in due grandezze, nei colori bianco, nero e rosso. Prevista anche la versione da tavolo. Sorgente luminosa regolabile tramite dimmer: alogena 1x100W E27 PAR 30 30°; LED 56W (Tress grande); alogena 1x100W E27 PAR 30 30° (Tress media).



    Lampade alogene o lampade Led?

    Lampade alogene o lampade Led Se si sta progettando di allestire un nuovo impianto d’illuminazione residenziale, la tecnologia di cui tener conto non prevede l’uso di lampade alogene, ma a Led. Ovviamente tutto dipende da gusti ed esigenze, ma le lampade a Led assicurano un risparmio energetico del 90 per cento rispetto alle lampadine alogene di pari intensità luminosa.

    Anche confrontando il ciclo di vita di una lampadina alogena con la durata di una lampada a Led, la tecnologia a Led ne esce vincente: i Led mantengono il 70 per cento dell’emissione luminosa iniziale anche dopo 50.000 ore di utilizzo. Considerando otto ore di funzionamento medio giornaliero per l’intero anno, una lampada a led durerà circa diciassette anni mentre una lampadina alogena durerebbe poco più di due anni.

    Nell’immagine, lampada da terra Scarlett di Serralunga realizzata in polietilene lineare a bassa densità mediante stampaggio rotazionale, riciclabile al 100%, caratterizzata dalla superficie a effetto plissettato. Prevista in due altezze, e nel modello vaso, anche con finitura laccata. Disponibile con gruppo illuminante per interni (con sorgente alogena PAR 30, 100 W, E27) o con gruppo illuminante per esterni nella variante standard (per sorgente a risparmio energetico o LED RGB) o ricaricabile.