Le sedie Kartell, belle e colorate

Sedie Kartell

Kartel è un marchio conosciuto a livello mondiale per la produzione di accessori e complementi per la casa realizzati in plastica. Tra le tante proposte le sedie Kartell riscuotono sempre maggiori consensi per la loro modernità e leggerezza.

Una sedia Kartell può costare dai 100 euro in su: un prezzo sicuramente abbordabile considerando che la stragrande maggioranza dei designers che contano nel mondo hanno prodotto nella loro carriera almeno un disegno, un bozzetto o un progetto per Kartell.

Esiste addirittura un museo Kartell che raccoglie tutte le creazioni di questa azienda, fondata da Giulio Castelli, un chimico specializzato nella creazione di accessori per la casa in plastica.

Nel 1972 i designers Gae Aulenti, Ettore Sottsass, Marco Zanuso e Richard Sapper firmarono una serie di oggetti a marchio Kartell che furono presentati al Museum of Modern Art di New York, dando lustro internazionale a questo brand e proiettandolo nell'empireo dei marchi che contano davvero nel settore dell'arredamento a livello internazionale.

In foto: sedie Lizz, disegnate da Piero Lissoni con un design molto moderno e lineare, che ben si adatta ai contemporanei arredi minimalisti.

Sedie Kartell

Azard - Sedia Bianca Plastica Impilabile Giardino Garden Bar Interno Esterno Pizzeria

Prezzo: in offerta su Amazon a: 11,36€


Sedia Kartell

Sedia Kartell Caratterizzata da forme moderne ed essenziali, apparentemente fragile per la sua "anima plastica" eppure straordinariamente robusta alla prova dei fatti, una sedia Kartell arreda la casa con sobria eleganza.

Le sedie Kartell sono tutte prodotte in Italia e la gamma modelli è piuttosto ampia, per inserirsi perfettamente in qualsiasi ambiente ed abitazione.

Molte di queste sedie sono state premiate con riconoscimenti internazionali in termini di design. E' il caso della "Ghost" disegnata dal notissimo Philippe Starck, designer ed architetto contemporaneo che, per il suo livello di celebrità, è quasi una "rockstar" dello stile contemporaneo.

Le sedie della azienda sono talmente apprezzate che esiste un fiorente mercato di falsi: prima di acquistarne una verificate che il rivenditore sia attendibile e controllate i marchi di fabbricazione.

in foto è possibile vedere uno dei modelli certamente più conosciuti tra le sedie Kartell, la Louis Ghost, progettata da Philippe Starck. E' realizzata in policarbonato e si dimostra molto resistente ai graffi e agli urti.

  • Masters Kartell Sedie dalle morfologie contemporanee, sedie con linee dantan, ma rivisitate, materiali d’elevata qualità, massima attenzione all’ergonomia, tinte vivaci oppure neutre. Le sedie di design contengono un...
  • Sedie Kartell Da sempre icona di stile e originalità, il marchio Kartell da anni ha impreziosito e rivisitato l’intera area semantica e culturale che ruota attorno al concetto di plastica, proponendo sedute dall’in...
  • dondolo La storia della sedia  a dondolo deriva da tempi passati, da materiali naturali come giunco curvato a vapore, abilmente intrecciato da mani artigiane, legni che han fatto la storia, per restare i...
  • tavolo tower con sedie calligaris Tavolo con sedie: indispensaile nell’arredo di tutti i tempi, il tavolo e le sedie rivestono un ruolo centrale nelle relazioni domestiche e ci accolgono nelle occasioni più disparate: quando mangiamo,...

SuperStudio Dinamarsil – Set 4 sedie con seduta in resina

Prezzo: in offerta su Amazon a: 94,95€


Sedie Kartell outlet

Sedie Kartell outlet A Noviglio, in provincia di Milano, è possibile visitare lo "spaccio" aziendale di Kartell.

Si tratta di un outlet interno all'azienda che effettua vendite promozionali solamente tre volte l'anno su complementi d'arredo ed oggetti per la casa magari utilizzati in ambito stampa.

Sono disponibili anche i prodotti fuori catalogo. Lo sconto indicativo è del 30%, non molto è vero, ma se si pensa che i prezzi di questi oggetti sono abbastanza elevati, una visita all'outlet di casa Kartell è assolutamente raccomandata per chi tiene al proprio portafoglio.

Sul web esistono molti siti che si spacciano per outlet Kartell, ma anche qui occorre fare tantissima attenzione relativamente all'originalità degli articoli in vendita: meglio non rischiare e rivolgersi subito ad un rivenditore ufficiale o direttamente in fabbrica per acquistare le sedie kartell che più ci piacciono.

In foto: sedia Ami Ami, disegnata da Tokujin Yoshioka, si caratterizza per il policarbonato lavorato ad intreccio.


Catalogo sedie Kartell

Catalogo sedie Kartell Le sedie Kartell sono disponibili in diversi modelli, forme e design oltre che colorazioni differenti.

Dalla One More alla Miss Less, dalla Maui Soft alla Kravitz fino alla Ami, non c'è una casa che non possa ospitare una sedia Kartell allineandosi allo stile moderno e minimalista oppure in perfetto contrasto con mobili d'epoca e finiture classicheggianti.

Ciascuno di noi ha il suo "progetto personale" per una sedia Kartell: in cucina -con la gamma di sgabelli e sedute alte-, oppure in ufficio, oppure ancora in sala da pranzo, magari disponendo le sedute attorno ad uno dei moltissimi tavoli Kartell disponibili.

Esiste anche un mercato "vintage" dei prodotti Kartell, con alcuni pezzi che, risultando rarissimi, aumentano di quotazione nel tempo sino a raggiungere cifre anche molto importanti. Tutto il mobilio degli anni 60 firmato Kartell, se in buone condizioni, può valere cifre interessanti. Chi ha detto che gli oggetti in plastica non valgono niente?

In foto: sedia Thalya. disegnata da Patrick Jouin, si caratterizza per le forme morbide e sinuose, che la rendono elegante.


Le sedie Kartell, belle e colorate: Sedia Masters Kartell

Sedia Masters Kartell Uno dei modelli tra i più apprezzati tra le sedie Kartell è certamente la sedia Masters, una seduta disegnata dal famoso designer Philippe Starck, conosciuto nel mondo per l'originalità di ogni suo progetto.

E' una sedia realizzata in polipropilene con la possibilità di scegliere tra differenti colori, come il rosso, il nero, il bianco, il grugio, il senape e il verde salvia; è stata presentata al Salone del Mobile del 2010 e si è subito fatta apprezzare per la sua particolare forma. Il designer l'ha realizzata come un omaggio a 3 sedute diventate icone dello stile e del design: la tulip Armchair di Eero Saarinen, la Serie 7 di Arne Jacobsen e la Eifell chair di Charles Eames.

Lo schienale risulta particolarmente interessante, grazie ad un particolare gioco di intrecci di 3 profili.