Librerie Magis, design in primo piano

Libreria Magis

Magis ha compiuto 40 anni. Questa nota azienda italiana operante nel settore dell’arredamento è stata infatti fondata nel 1976 da Eugenio Perazza e oggi rappresenta un punto di riferimento per chi ama e apprezza i prodotti di design. Gran parte del successo è dovuta alla scelta di rendere accessibili a un’ampia fascia di utilizzatori prodotti di alto livello sia qualitativo che tecnologico e alla capacità di tradurre subito le nuove tendenze in proposte che riescono comunque a mantenere una loro identità ed essere subito riconoscibili. Stefano Giovannoni, Jasper Morrison, Konstantin Grcic, Ronan & Erwan Bouroullec, Marc Newson, Ron Arad, Naoto Fukasawa, Marcel Wanders, Philippe Starck, Zaha Hadid, Thomas Heatherwick sono alcuni dei designer che collaborano con Magis per dar forma a pezzi e collezioni che rappresentano il meglio del made in Italy. Oggi la sede di Magis si trova a Torre di Mosto, in provincia di Venezia; parliamo di una superficie pari a 98.000 mq divisa in due edifici: l’unità logistica e di assemblaggio di 15.000 mq e l’unità che raccoglie uffici e showroom per un totale di 3.500 mq. Le librerie Magis figurano fra i cavalli di battaglia dell’azienda stessa; hanno forme originali e inedite e sono frutto di una grande attenzione per l’estetica che tuttavia non pregiudica nulla in termini qualitativi. Una delle più apprezzate e conosciute è la libreria Boogie Woogie (in foto), design Stefano Giovannoni, in Abs lucido e disponibile in vari colori. Impilabile e accostabile, Boogie Woogie consente anche composizioni schiena contro schiena. La si può inoltre richiedere con o senza parete di fondo.
Libreria Magis


Magis librerie

Magis librerie Nello showroom di Magis sono esposti tutti i prodotti più rappresentativi realizzati dell’azienda nel corso di questi 40 anni: dallo sgabello Bombo di Giovannoni, protagonista di numerose imitazioni, alla Steelwood Chair di Ronan & Erwan Bourollec e alla sedia Trioli (Eero Aarnio), entrambe premiate con il Compasso d’oro. Diversi prodotti Magis sono entrati a far parte delle collezioni permanenti di musei come il MoMA di New York, il Victoria and Albert Museum di Londra, il Centre Pompidou di Parigi. Acquistare una libreria Magis significa dunque portare in casa propria un nome ormai celebre, un prodotto di qualità e caratterizzato da un’immagine capace di catalizzare l’attenzione e conferire un valore aggiunto allo stile dell’ambiente in cui viene collocata. Porta la firma del francese Pierre Paulin, pioniere del design moderno, la libreria modulare Elysée che vi mostriamo in foto. La struttura, realizzata interamente in multistrati di acero curvato naturale o wengé, ricorda il tipico castello creato con le carte; il nome “Elysée” riconduce al primo progetto: questa libreria, infatti, inizialmente è stata concepita per la residenza del presidente François Mitterand e avrebbe dovuto trovar posto proprio nel palazzo dell'Eliseo a Parigi. Impilabile e accostabile, consente anche di creare composizioni personalizzate. I moduli possono essere disposti secondo i propri gusti e le personali esigenze di spazio.

  • Librerie bifacciali Nelle case di oggi, dove la zona giorno non è quasi mai scandita, come una volta, da ambienti destinati a funzioni specifiche, ma piuttosto costituita da un unico locale in cui convivono attività diff...
  • Librerie componibili moderne Non solo libri, ma anche riviste, oggetti e soprammobili. Per riporre tutto ciò che si desidera in maniera funzionale ed ordinata e per arredare il soggiorno o qualsiasi altro ambiente della casa, ogg...
  • Alivar mobili Alivar ha saputo introdurre nel mondo del design contemporaneo innovativi materiali, trasformandoli in prestigiosi elementi d’arredo: il Cemento Ductal® applicato alla nuovissima libreria Shanghai e l...
  • Mobile libreria Nell’area living delle nostre case, accanto agli imbottiti che definiscono l’area conversazione e al tavolo con le sedie abbinate, che delimita la zona pranzo, solitamente trova spazio anche un mobile...


Magis libreria moderna

Magis libreria moderna Le librerie moderne Magis sono impilabili, accostabili, modulari. In una sola parola: personalizzabili. I singoli moduli possono essere infatti combinati in tanti modi diversi, concretizzando progetti su misura. Una libreria Magis arricchisce la zona living ma può trovare posto anche in una camera da letto nella quale si voglia aggiungere un tocco di eleganza e raffinatezza in più. Non importa quanto grande sia l’ambiente in questione, perché la flessibilità delle librerie moderne Magis supera i limiti e si traduce comunque in soluzioni valide sotto ogni punto di vista.

In foto Steelwood Shelving System, modulare, disegnata dai fratelli Ronan & Erwan Bouroullec. La struttura presenta una combinazione unica di tre materiali tradizionali e innovativi: gli elementi di unione (i giunti) sono in lamiera di acciaio verniciata, i montanti e i traversi sono in massello di faggio naturale, i ripiani sono in Mdf verniciato. Steelwood Shelving System ha una forma classica e raffinata, ma allo stesso tempo si adatta a qualsiasi tipo di ambiente e contesto.


Librerie Magis, design in primo piano: Librerie design Magis

Librerie design Magis Le librerie design Magis sono frutto della creatività di alcuni fra i designer più quotati e apprezzati a livello internazionale. I prezzi non sono alla portata di tutti, impossibile negarlo; tuttavia bisogna far presente che, rispetto ad altre aziende di uguale livello, Magis propone cifre più “abbordabili”: è questo, fin dagli esordi, uno dei cardini della filosofia aziendale. E in ogni caso le librerie design Magis rappresentano un vero e proprio investimento, acquistano valore nel tempo e dal punto di vista estetico non cessano di dare soddisfazioni. Nella loro semplicità, con le loro linee semplici ed essenziali. Perché la classe, quella vera, non ha bisogno di fronzoli e anzi spesso deriva da una grande pulizia formale. La quale, però, fa sempre il paio con un’abbondante dose di creatività. In foto vedete la libreria modulare Tyke – The Wild Bunch, design Konstantin Grcic. I montanti sono in tubo di acciaio verniciato poliestere, i ripiani sono in lamiera di acciaio verniciati poliestere, i piedini e i tappi sono in polipropilene.