Progettare una cucina

Da dove partire per progettare una cucina

Quando si deve progettare una cucina, la partenza è sempre da un metro, un foglio di carta e una matita.

Non presentiamoci mai in un mobilificio solo con piantina stampata e senza idee: finiremo con il farci condizionare da ciò che ci verrà consigliato.

È bene invece, andare avendo già un’idea di cosa desideriamo ottenere.

Con un foglio di carta su cui abbiamo stampato la piantina della nostra stanza cucina, scopriamo dove siano gli scarichi dell’acqua e gli attacchi del gas e segniamoli sul foglio con una bella X: in quel punto andremo a inserire quasi sicuramente piano cottura e lavandino.

Attorno a questi due elementi costruiremo la nostra futura cucina, con tutti i suoi arredi e tutte le sue peculiarità.

cucina moderna Style Doimo


I mobili per progettare una cucina: misure e dimensioni

cucina alno Quando nel progettare una cucina siamo alla definizione della disposizione dei mobili, si deve ricorrere a strategie di locazione: infatti, è fondamentale posizionare correttamente gli arredi cucina affinchè la stessa sia funzionale, pratica e bella.

Quando avremo fissato i punti fuoco e acqua, potremo completare lo spazio con il resto degli arredi: a fianco al lavabo andremo a disporre lavastoviglie e un pezzetto di piano di lavoro.

A fianco ai fuochi, piano libero per preparare i cibi, sotto posizioniamo il forno oppure al contempo molto funzionale anche posizionato ad altezza media in colonna.

È fondamentale sfruttare lo spazio al meglio, soprattutto in situazioni di poca superficie.

La cucina piccola deve assolutamente avere una dispensa, una colonna forno e un frigo free standing: i pensili completano lo spazio arricchendo e recuperando spazio in capienza. 

  • Come progettare una cucina Per progettare cucina in modo pratico e funzionale c'è bisogno di seguire alcuni passi fondamentali, che permettono di ottenere un buon risultato; per prima cosa, occorre innanzitutto misurare la pare...
  • Progetto cucina Non semplicemente moderna, ma contemporanea! In questo paragrafo parleremo di un progetto cucina molto giovane, ispirato alle ultime tendenze “urban” le quali contemplano mobili resistenti e compatti,...
  • L’ergonomia in cucina L'ergonomia è una scienza che analizza il corpo umano in relazione allo spazio in cui si muove e a tutto ciò che usa, al fine di ottimizzare le azioni e anche evitare posture errate che a lungo andare...
  • riciclantica valcucine La cucina è un ambiente di lavoro in cui si deve poter operare in maniera comoda e sicura.La disposizione delle singole zone, intervallate da piani di lavoro, e il rispetto delle distanze sono molto...


Progettare una cucina open space con il salotto

cucina Bulthaup B3 Se pensiamo di progettare una cucina open space con il salotto la soluzione è una: scegliere arredi che saranno a vista, che magari siano sospesi e che si snodino elegantemente tra sala e cucina, trasformando le destinazioni d’uso.

La cucina open space magari preferirà avere un frigorifero a incasso nel mobile a totale scomparsa: in questo modo l’arredo sarà davvero omogeneo e molto elegante, senza pezzi sparsi per lo spazio a creare caos e confusione.

Allo stesso modo, potremo scegliere un lavabo a scomparsa che celi il buco, con un piano di chiusura scorrevole al momento dell’inutilizzo.

Un consiglio è preferire una soluzione di basi senza pensili, che alleggerirà di sicuro tutto l’ambiente rendendolo più libero e leggero.

foto:  cucina Bulthaup B3