Tavolini da salotto moderni

Tavolino da salotto moderno

Studiati per garantire il minimo dell’ingombro e il top in termini di funzionalità, i tavolini da salotto moderni vengono messi a punto in materiali resistenti e sono dotati di finiture di pregio. La loro unicità è spesso conferita dal tocco del designer. Per via dei meccanismi che semplificano il movimento, molti di questi tavolini sono in grado di tramutarsi, aumentando le loro funzioni primarie. Con questi complementi, si osa sovente sperimentare e dunque i materiali più futuristici e una progettualità piuttosto pratica si coniugano in stili focalizzati sugli ultimi trend.

I tavolini da salotto moderni sono indispensabili per l’appoggio o per mostrare soprammobili o oggetti. Vengono spesso collocati nell’area di conversazione del living, e grazie alla loro estetica gradevole, catturano l’attenzione dello sguardo di chi varca la porta della stanza dove sono posizionati.

Nella foto, il tavolino Mosaico di Pacini&Cappellini

Mosaico Pacini&Cappellini


Tavolini da salotto cristallo

Harold and Maude Glas Italia Il cristallo nei tavolini da salotto moderni, conferisce un tocco di eleganza proprio per via della sua apparente delicatezza, della sua trasparenza, della sua capacità riflettente, come l’acqua. Il tavolino in cristallo riflette e amplifica i colori dell’area living. I designer ovviamente si sono sbizzarriti nel creare modelli originali, proprio grazie a queste caratteristiche.

Harold and Maude è il nome di una collezione di tavolini di Glas Italia – design Carlo Tamborini (in foto) realizzati interamente in cristallo trasparente extralight. Sono a disposizione due misure differenti. Il segno distintivo di questa collezione è il dinamismo, creato da curve e angolature. Il vetro sottile crea un effetto di estrema leggerezza, eppure il tavolino è quasi indistruttibile, grazie a un particolare trattamento.



    Tavolini da salotto in legno moderni

    Peg Cappellini I tavolini da salotto moderni in legno, soprattutto massello, grazie alla materia prima di cui sono costituiti mantengono un fascino dantan. Tuttavia vengono declinati nelle morfologie più attuali e inusuali, con slanci creativi da parte dei designer. Date le dimensioni, sono pezzi originali adattabili a qualsiasi ambientazione.

    Come il tavolino Peg di Cappellini, rettangolare basso e tondeggiante disegnato da curve sobrie, ma accentuate dal massello di frassino disponibile nelle finiture sbiancato, tinto noce, tinto wengè e tinto nero. Il piano è realizzato con un pannello in conglomerato di legno a media densità impiallacciato frassino, con bordi e inserti in massello di frassino. Tutti i dettagli sono arrotondati, dal profilo del piano alla testa delle gambe. Lo caratterizza il particolare incastro della gamba nel piano che rimanda alla poltroncina Peg e al più piccolo coffee table della medesima famiglia. Il tavolino Peg è previsto anche nella versione quadrata.

    In foto, il tavolino Peg di Cappellini

    A cura di Elena Marzorati


    Tavolini moderni da salotto

    Tavolini moderni da salotto L’offerta sul mercato relativa ai tavolini da salotto moderni è davvero molto vasta: se da una parte ciò è positivo, dall’altra la scelta potrebbe rivelarsi non facile. Ecco, dunque, qualche consiglio per orientarsi meglio e fare l’acquisto giusto. Se non ci sono problemi di spazio, si può optare per un tavolino rettangolare e sistemarlo parallelamente rispetto al divano oppure a un paio di poltrone: il “segreto” sta nel seguire le linee della stanza al fine di costruire una perfetta armonia. Se il soggiorno è caratterizzato dal parquet e da mobili in legno, un tavolino in metallo permetterà di creare un piacevole contrasto estetico, donando al contempo maggiore dinamicità all’insieme. Avete un divano ad angolo? Allora l’ideale è un tavolino rotondo oppure quadrato. Entrambe le forme, infatti, consentono di collocare il tavolino stesso in corrispondenza dei lati del divano, senza differenze di sorta. Si eviti, in tutti i casi, di posizionare il tavolino in prossimità di punti di passaggio, altrimenti c’è il rischio di urtare con i piedi alle gambe del mobile e farsi anche molto male. Ricordate inoltre di lasciare almeno 60 cm tra il tavolino da salotto e il divano. Ci sono bambini in casa, che magari hanno l’abitudine di giocare a poca distanza dal tavolino? Sceglietene uno con i bordi arrotondati, così risulterà sicuro. In foto il tavolino Niobe, disegnato da Federica Capitani per Zanotta e lanciato nel 2016. La struttura, disponibile nel colore bianco o nero, è in acciaio verniciato. Per quanto riguarda il piano, si può invece scegliere fra marmo bianco di Carrara, marmo nero Marquinia o marmo Emperador; in tutti i casi, presenta una verniciatura protettiva antimacchia in poliestere trasparente opaco.


    Tavolini per salotto moderni

    Tavolini per salotto moderni Sbaglia chi ritiene che il tavolino da salotto abbia un ruolo principalmente estetico. E’ vero che rappresenta un notevole valore aggiunto in tal senso, ma è anche vero che deve essere caratterizzato dal giusto grado di funzionalità e praticità. Il tavolino serve. Serve come piano di appoggio di lampade e altri oggetti di uso quotidiano; serve per sistemare tazzine, bicchieri e tutto l’occorrente per concedersi un break (magari in compagnia) durante la giornata. Non è detto che in salotto debba esserci un solo tavolino, anzi: uno dei trend del momento coincide con la sistemazione di più tavolino affiancati o sovrapponibili. Questa scelta è anche di grande impatto. In foto i tavolini della collezione Maru di B&B Italia, anno 2016. Il loro punto di forza coincide con il piano, molto spesso e abbinato alla struttura in pressofusione con tre sostegni. Questi tavolini possono avere un diametro di 51 cm oppure di 141 cm, di conseguenza possono essere utilizzati sia come coffee table, magari posizionati davanti al divano, sia come piani di appoggio. Il tavolino da 51 cm, disponibile in 16 colori, ha il piano verniciato lucido e una struttura verniciata satinata; quello da 14° cm ha il piano in vetro, in legno oppure in marmo e la struttura verniciata satinata nera, verniciata satinata bianco gesso, verniciata peltro o verniciata cromata nera.


    Tavolino salotto moderno

    Tavolino salotto moderno Come scegliere il tavolino da salotto? Valutando lo spazio disponibile; dando la giusta e necessaria importanza all’abbinamento con gli altri elementi di arredo, ma anche con la tipologia e i colori delle pareti e del pavimento; tenendo in considerazione l’uso che se ne farà. Se il tavolino viene utilizzato quotidianamente, o comunque spesso, per bere qualcosa e consumare uno spuntino, allora è bene che il piano sia solido e resistente agli urti e alle macchie; se invece il tavolino ha principalmente il compito di “ospitare” oggetti decorativi e leggeri (per esempio riviste) e viene usato meno frequentemente come superficie di appoggio, si può optare per un modello più delicato (si pensi a quelli in cristallo). C’è da dire che la tendenza del momento è direttamente riconducibile alla commistione materica. I tavolini sono cioè realizzati non con un unico materiale, bensì con due. Le accoppiate vincenti? Marmo e vetro, legno e metallo, metallo e vetro. In foto il tavolino Metropolis di Tonelli, anno 2017, design Giuseppe Maurizio Scutellà. La base è in vetro extrachiaro o fumè; i piani sono disponibili in tre finiture lucide ceramica+vetro a effetto marmo: Noir Desir, Calacatta Arabescato, Grigio Orobico. Si può anche richiedere la versione con piano in vetro, realizzabile in diverse misure.


    Tavolini da salotto moderni: Tavolini moderni salotto

    Tavolini moderni salotto Rotondo, quadrato, rettangolare, ellittico, ovale, sagomato: il tavolino da salotto può avere diverse forme. I più diffusi sono quelli rotondi e rettangolari, seguiti da quelli ovali. Il tavolino quadrato viene scelto più di rado, o meglio viene scelto nel caso in cui presenti elementi di originalità. I tavolini ellittici e sagomati sono spesso il risultato del design contemporaneo, la scelta di chi desidera alzare il tiro dal punto di vista stilistico. Si trovano principalmente negli ambienti arredati con gusto moderno. Tornando ai materiali, prevalgono nettamente il legno, il vetro e il metallo, tuttavia molto interessanti sono anche proposte che vedono invece protagonisti il laccato, il laminato, la pietra. E non mancano tavolini realizzati in ecopelle o in cuoio. In foto il tavolino Gray di Gervasoni, disponibile con struttura e piano in massello di noce o rovere (Gray 46) oppure con piano in noce o rovere impiallacciato (Gray 46 R). Per quanto concerne invece le finiture, si sceglie fra noce Canaletto o rovere verniciati naturale; rovere laccato bianco, grigio, avio, nero. Dimensioni: 46x130 cm oppure 49x100 cm.