Arredamento.it

Arredamento.it

Scopri la praticità di una consolle per sfruttare lo spazio

Scopri la praticità di una consolle per sfruttare lo spazio

- 08 luglio 2019

Perché scegliere le consolle allungabili

Pur avendo origini molto antiche, le consolle non sono mai passate di moda. Anzi, oggi più che mai questi complementi di arredo rappresentano una scelta vincente per valorizzare la casa e renderla più funzionale; aggiungiamo anche che si prestano perfettamente alla concretizzazione dell’estro creativo dei designer di tutto il mondo, di conseguenza le proposte si moltiplicano e appaiono sempre più accattivanti.

Dotate di un grande potere decorativo, le consolle offrono un comodo piano di appoggio e trovano posto in diversi ambienti della casa; in primis all’ingresso e nel living, ma anche nei disimpegni. Le consolle raggiungono il massimo della versatilità nelle versioni allungabili: chiuse, occupano uno spazio minimo ma aperte si trasformano in tavoli capaci di accogliere anche 14 persone (e, in alcuni casi, anche di più).

I meccanismi di apertura si maneggiano con grande facilità e anche gli spostamenti da una stanza all’altra risultano piuttosto semplici, soprattutto nel caso in cui la consolle sia dotata di ruote. In foto la consolle allungabile A3 di Ozzio Italia. Realizzata in MDF, è dotata di 5 prolunghe, di un meccanismo telescopico in alluminio, di una gamba centrale girevole che fa da supporto quando il mobile è aperto e, appunto, di ruote.

Abbinare consolle e specchiera

La consolle con specchiera ha due grandi pregi: dona maggiore luminosità all’ambiente e permette di dare un’ultima occhiata al proprio aspetto, al proprio look prima di uscire; per questo secondo motivo, nella maggior parte dei casi viene collocata all’ingresso. Bisogna però far presente che pochi modelli di consolle hanno uno specchio “integrato” e bisogna puntare sui marchi più prestigiosi.

D’altra parte non è un grande problema, anzi ciò permette di abbinare specchio e consolle nel modo che si preferisce, acquistando quindi due prodotti distinti e separati. Si consideri, inoltre, che non di rado le migliori aziende produttrici propongono collezioni che comprendono sia specchi che consolle: nella foto vi mostriamo un esempio, ovvero la consolle e lo specchio della linea Amond di Bonaldo.

Come potete vedere, quindi, è un abbinamento già pronto ma facoltativo. La consolle presenta il piano in legno e la base in metallo; lo stesso legno è stato utilizzato per realizzare la cornice dello specchio.

Come sono le consolle da ingresso moderne

Non ci sono dubbi: la collocazione perfetta della consolle è all’ingresso. Messa lì, infatti, funge da svuotatasche e da “biglietto da visita” relativo all’impronta stilistica di tutto il resto della casa. Essendo una soluzione di arredo poco ingombrante, inoltre, permette di arredare lo spazio in questione senza saturarlo.

Le consolle da ingresso moderne sono dunque espressione di un design leggero, raffinato, ma allo stesso tempo di grande originalità: si moltiplicano, infatti, le proposte frutto di interessanti giochi e intrecci di linee e forme. In alcuni casi, il minimalismo resta un must, ma in altri le consolle diventano quasi scultoree.

L’elemento comune? La potenza della materia. Le consolle moderne da ingresso sono fatte anche per essere toccate e ammirate. In foto la consolle laccata rettangolare Eileen di B&B Italia, design by Antonio Citterio. Da notare la raffinatezza del piano smussato e il segno forte della base con motivo a croce.?

Le consolle da muro sospese

Originariamente, la consolle era solo e sempre fissata alla parete. Con il tempo sono entrati in scena i modelli da appoggio, dotati di quattro gambe o di una base comunque indipendente, ma ciò non significa che le consolle da muro siano passate di moda. Anzi, piacciono ancora e molto. E si sta facendo largo una tendenza assai affascinante: le consolle sospese.

Gli arredi sospesi, del resto, sono figli del nostro tempo. Le case di oggi spesso presentano una metratura limitata ed è quindi necessario ricorrere a soluzioni salvaspazio. Sospesi sono anche molte pareti attrezzate, i lavabi del bagno, il vaso, il bidet. E le consolle, appunto.

Diventano quasi aeree, hanno volumi ridotti ma importanti, gli equilibri sono studiati nei minimi particolari per garantire quella solidità che resta sempre necessaria. In foto una proposta davvero molto interessante: la consolle in acciaio Frame di Ex.t. L’ispirazione va ricercata nell’estetica industriale e negli arredamenti danesi, il risultato è un mobile talmente versatile da poter essere utilizzato pure come scrivania. Del resto, ci sono pure i cassetti.