Arredamento.it

Arredamento.it

4 consigli utili per scegliere le testate per il letto in legno

4 consigli utili per scegliere le testate per il letto in legno

- 22 luglio 2019

Perché scegliere il legno per la testiera del letto

La testiera del letto in legno è un classico intramontabile che non passa mai di moda. Caratterizzate da linee pulite ed essenziali, le testiere in legno sono sempre attuali.

Solido e resistente, il legno è elegante e, se non vi piace il tradizionale colore marrone, potete scegliere una testiera di tonalità chiara come il tortora e il bianco. La versatilità del legno gli permette di essere utilizzato per qualsiasi tipo di camera da letto (matrimoniale, cameretta dei bimbi, camera degli ospiti) e per case di ogni dimensioni (piccole o grandi).

Nella foto, il letto Halifax di Tomasella, caratterizzato da una testiera giocata sull’abbinamento tra diversi materiali, come legno e tessuto, con la possibilità della retro-illuminazione.

I vantaggi pratici dei letti con testata e struttura in legno

Le forme di un letto in legno sono minimaliste e puntano alla pulizia formale e alle linee essenziali. Scegliere un letto con testata e struttura in legno presenta diversi vantaggi, soprattutto pratici.

Eccone 4:

  • è un materiale naturale la cui bellezza è evidenziata da venature e trame
  • è di facile pulizia e agevole manutenzione: basta spolverarlo con un panno in microfibra
  • è igienico e antiallergico: non raccoglie né trattiene la polvere
  • è resistente e dura nel tempo: basta mantenerlo pulito e non troppo esposto alla luce solare

Nel letto della Ergo Collection di Ross Lovegrove per Natuzzi Italia presentata al Salone del Mobile 2019, l’ampia testiera ondulata in legno si allunga e si plasma fino a formare due comodini ai lati del letto.

Quali stili per le testate in legno

Il legno è molto versatile e le sue essenze diverse si rispecchiano anche nei tanti colori e sfumature che si adattano a stili differenti.

Tra gli stili più diffusi delle testate in legno troviamo:

  • moderno, con la testata liscia dai contorni squadrati
  • classico, dalle forme rotonde ed eventualmente intarsi e decori
  • shabby chic, dall’effetto vintage e “rovinato” realizzato con legno decapato e colori tenui
  • rustico, con legno di colore scuro e linee pulite
Gebrüder Thonet Vienna propone la testiera Rue, design GamFratesi. Con struttura in legno di faggio e inserito in paglia, questa testiera di impronta nordica ha forme arrotondate e doppia profondità dei volumi che creano sulla parete un calibrato gioco di sovrapposizioni.

Come abbinare il letto con testata in legno al resto della camera

Il letto con la testata in legno è realizzato con un materiale “vivo” che resiste alle mode e quindi si può abbinare a diversi tipi di arredamento per la camera. Un consiglio per valorizzarlo è evitare il total look, vale a dire tutta la camera coordinata in legno, che è un po’ in disuso, e accostarlo invece a elementi singoli, accomunati dal colore e dallo stile.

Le testate poi possono avere rivestimenti in tessuto, modanature, lavorazioni a listelli, inserti in metallo ed estendersi fino a comprendere uno o entrambi i comodini. Nella scelta degli arredi bisogna tenere presente che i colori neutri aumentano la luminosità, le tinte pastello regalano sfumature morbide al legno, mentre tonalità più scure accentuano l’effetto di rigore nell’ambiente.

Tra le novità per la zona notte del Salone del Mobile 2019 c’è il letto con testiera in legno Sweet Dreams, design Draw per Ceccotti, con dettagli in ottone.