Valsecchi mobili: omaggio al legno con Stickcollection

Enrico Baleri art director Valsecchi

Gianfranco e Sergio Valsecchi, nel 2010 decidono di dare inizio ad una nuova collezione da collocare nel mercato dell’arredamento del design e affidano la direzione artistica a Enrico Baleri di Valsecchi mobili.

Nasce la nuova divisione Valsecchi 1918, accostando l’anno di fondazione della prima unità produttiva (1918) alla sagoma di Pinocchio, perché negli anni ’30 l’azienda produceva giocattoli in legno.

mobili in legno


Dettagli e nuova filosofia di design

zona giorno Sotto la nuova divisione nasce Stickcollection e Luigi Baroli ne è il designer.

La linea coniuga sapientemente l’utilizzo delle tecnologie proprie di Valsecchi mobili Spa con criteri progettuali della nuova filosofia del design dove, dettaglio di qualità, ergonomia, ecologia, discrezione e leggerezza, diventano imperativi.

Una collezione nata per arredare gli spazi interni della casa, adatta anche all’aperto grazie alla finitura delle parti in legno realizzata con vernici acriliche per esterno, che può estendersi agilmente alle forniture pubbliche, alla collettività, all’arredo di grandi spazi.


    Valsecchi mobili: omaggio al legno con Stickcollection: Stickcollection

    sgabelli E come scrive Alessandro Mendini: “Davvero è un piacere, questo. Vedere oggi dei mobili veri, progettati adesso ma proprio veri come quelli di una volta…”

     

    Stickcollection di Valsecchi mobili è omaggio al legno usato sapientemente con discrezione e leggerezza, si caratterizza per alcuni e non pochi dettagli di qualità che la proiettano nel futuro, prendendo le sue nobili origini nella storia del mobile… asburgico prima, scandinavo poi.