Cappa cucina, elettrodomestico e complemento di arredo

Cappe cucina

La cappa cucina è un elettrodomestico essenziale in questa tipologia di ambiente poiché è un elemento che permette di assorbire i fumi e gli odori in eccesso che si generano durante la cottura degli alimenti. Solitamente posizionata sopra i fornelli, viene proposta in numerosi modelli che variano per forma, funzioni e colore, spesso dal design molto gradevole, a volte persino avveniristico. Ma come scegliere un modello giusto per le nostre esigenze? Il primo fattore da controllare è che riporti il marchio Imq, il quale attesta che l’apparecchio è stato sottoposto ai dovuti test di controllo e che dunque è affidabile sia dal punto di vista della sicurezza che dell'efficienza. L’apparecchio deve avere come minimo la medesima larghezza del piano cottura e deve essere localizzata all'altezza giusta rispetto allo stesso. Qualora il piano di cottura fosse a gas, deve essere posizionata a 65 cm di altezza, mentre se il piano di cottura è elettrico andrà ubicata a 75 cm.

In foto: modello a isola Cassiopea di Faber con anima in acciaio circondata da una fascia di vetro bianco retroilluminato, disponibile anche nella versione da parete.
Cappa cucina


Cappe per cucina

Cappe per cucina Un importante fattore di cui tener conto nella scelta della cappa cucina è la potenza di aspirazione, che va stimata in relazione al genere di struttura che si possiede, al numero di persone per cui si deve cucinare e alle necessità di aspirazione. Anche il livello di rumorosità va valutato, dato che maggiore sarà la potenza della cappa, maggiore risulterà il rumore prodotto dalla stessa durante l’aspirazione. Spesso tale fattore risulta molto fastidioso per tante persone che scelgono di non usare questo apparecchio proprio per il rumore da essa generato.

Nel compiere la scelta, occorre non dimenticare che esistono due tipi di cappa, filtrante e aspirante. Se si sceglie quest'ultimo modello, è opportuno controllare che la relativa canna fumaria sia riservata solo all'aspirazione dei fumi. Infatti tali fumi sono aspirati e convogliati all'esterno, quindi se la canna fumaria risulta in comune con altri apparecchi, si potrebbe verificare un ritorno di fumi dannosi nell'ambiente.

In foto: Twin di Elica è un modello che utilizza in abbinamento due Evolution "naked": un sistema brevettato, super compatto, che include meccanica, motore, filtri, impianto luce, elettronica e interfaccia di controllo.


  • Cappa per la cucina in acciaio La cucina? Sempre più tecnologica, curata, e vissuta. La si usa per cucinare e mangiare, ma anche per giocare coi bambini, ascoltare la radio e connettersi a Internet e, perché no, per fare l’amore. S...
  • modella con vestiti e accessori rossi e cappa n acciaio a paralume La cappa per cucina nasce come un elettrodomestico che serve a eliminare i fumi e i vapori sprigionati dalla cottura dei cibi e a garantire un ambiente cucina libero dagli odori dei cibi cucinati. La ...
  • Donna che preme i tasti della cappa cucina Fin dalle sue origini Falmec cappe si muove in modo responsabile per conciliare produzione, attenzione alle risorse, mercato e sostenibilità. Oggi riunisce i valori che orientano le sue scelte in una ...
  • cappe cottura Uno straordinario riconoscimento che premia la scelta di considerare il design un fattore decisivo di competizione strategica. Falmec ha vinto il prestigioso Red Dot Design Award, il pr...


Cappe da cucina

Cappe da cucina Se invece si opta per una cappa da cucina filtrante l'aria sarà depurata mediate speciali filtri e poi reinserita nell'ambiente. Qualora non si disponga di una canna fumaria, tale scelta diviene pertanto obbligatoria. Infine occorre valutare i filtri. Di solito le cappe sono dotate di filtri anti-grasso, i quali, trattenendo vapori e grassi di cottura, tutelano il motore dall’usura e dal logorio. Quest'ultimi sono in metallo, sono riconoscibili dalla loro morfologia a nido d'ape e si possono facilmente rimuovere per il lavaggio. Esistono anche filtri di genere sintetico, che però sono sconsigliati perché vanno periodicamente sostituiti. Le cappe filtranti hanno in dotazione anche filtri anti-odore con carboni attivi che permettono di attenuare gli odori di approntamento degli alimenti nell'aria. Anch'essi vanno sostituiti spesso onde evitare il ristagno degli odori in cucina una volta che i carboni attivi avranno terminato la loro efficacia.

In foto: FlexiLift di Electrolux presenta un design unico, e si rivela anche una lampada elegante che può essere alzata o abbassata. Disponibile in bianco, le sue morbide linee curve consentono un notevole risparmio energetico, catturando efficacemente vapori e odori e migliorando così l’atmosfera dell’ambiente.


Cappa aspirante cucina

Cappa aspirante cucina In cucina si concentrano molti odori e di conseguenza è importante scegliere una buona cappa che possa aspirarli in modo ottimale. La cappa aspirante cucina per esempio è una delle tipologie in commercio che si differenziano tra di loro in base al tipo di installazione. Nello specifico la cappa aspirante assorbe gli odori e canalizza l’aria verso l’esterno della cucina attraverso un condotto specifico. Questa tipologia rappresenta la migliore soluzione per un’aspirazione ottimale quando si ha un unico ambiente per il soggiorno e l’angolo cottura e in commercio oggi ne esistono vari modelli. Per scegliere la giusta cappa aspirante cucina, occorre capire l’utilità che questa dovrà avere a seconda anche della frequenza e delle modalità di utilizzo dello stesso elettrodomestico. La scelta, poi, è resa ancora più vasta anche dal design che le caratterizza perché a seconda delle esigenze è possibile installarla a parete, sul soffitto o anche a isola. È di sicuro interessante il design della cappa con “sliding doors” della linea Smeg 50's Style e che si rifà all’estetica anni Cinquanta utilizzando però la più avanzata tecnologia di aspirazione. Questo elettrodomestico è stato studiato per ottenere ottime performance in uno spazio familiare, capace allo stesso tempo di abbattere gli odori rapidamente senza trascurare l’impatto estetico. L’ultima creazione di casa Smeg, con i suoi 75 centimetri di larghezza per una capacità aspirante a tre velocità, più una intensiva per ottenere per un limitato periodo un extra boost di aspirazione e 275 watt di potenza, è disponibile nei colori rosso, nero, panna e bianco.


Cappa cucina filtrante

Cappa cucina filtrante Se non si ha la possibilità di installare una cappa da cucina aspirante la soluzione obbligata è quella di procedere all’installazione di una cappa cucina filtrante. Si tratta di un modello di cappa che non espelle all’esterno l’aria aspirata, ma la purifica grazie, appunto, a speciali filtri, per poi reimmetterla nell’ambiente. In questo caso i produttori consigliano vivamente di non utilizzare l’elettrodomestico alla massima velocità perché i filtri potrebbero non riuscire a depurare l’aria che hanno assorbito. I filtri utilizzati sono gli stessi della cappa aspirante, ma a questi aggiungono il filtro a carboni attivi che purifica l’aria dai cattivi odori e che però va sostituito spesso. Con la cappa filtrante è obbligatorio, poi, montare un elettroventilatore sulla finestra o sul muro esterno. L’azienda Falmec tra i suoi diversi modelli, propone la cappa filtrante a soffitto Cielo in vetro temperato extra chiaro bianco. È una soluzione di sicuro appeal estetico dotata di aspirazione perimetrale, pulsantiera touch e illuminazione led. Fa parte della collezione Design+ e possiede un filtro antigrasso metallico, asportabile e lavabile, e un filtro Carbon.Zeo combinato, rigenerabile.


Cappe cucina da incasso

Cappe cucina da incasso La cappa è un elemento importantissimo della cucina che, spesso, è integrato nel resto dell’ambiente. Sono infatti molto diffuse la cappe cucina da incasso che assolvono alla loro funzione con la massima discrezione. Se infatti non si sceglie una versione caratterizzata da un design particolare, le cappe cucina da incasso sono elettrodomestici semplici e dalle line essenziali. Hanno in genere forma piatta e integrata con l’arredo cucina, dove lo scarico è coperto (parzialmente o completamente), da un pensile. L’azienda Novy per esempio produce il modello 780 Fusion plus, una cappa in vetro in stile moderno da incasso. Come tutte le cappe realizzate da questa azienda anche 780 Fusion plus è costruita con la tecnica dell’aspirazione periferica, che garantisce un’efficienza superiore e una più ampia copertura della zona cottura. I materiali e le finiture di alta qualità sono fra le caratteristiche principali di questa cappa che può essere rifinita anche nel colore bianco, permettendo una perfetta integrazione nei controsoffitti. In alternativa, superfici lisce in acciaio inox oppure in vetro sono molto apprezzate dagli architetti e dagli interior designer.


Cappa cucina, elettrodomestico e complemento di arredo: Cappa cucina isola

Cappa cucina isola Le cappe da cucina sono elementi fondamentali per l’aria di casa e oggi è sempre più frequente optare per una soluzione di design che unisca bellezza estetica a funzionalità. Per questo molte cucine dedicano spazio a questo elettrodomestico concedendogli quasi il ruolo di protagonista all’interno dell’ambiente cucina e trasformandolo in vero e proprio oggetto d’arredo. La cappa cucina isola rientra in questa nuova esigenza estetica che contribuisce a rendere unico l’ambiente living dotato di angolo cottura. Queste cappe sono ideate per essere allocate sull’isola così da sembrare dei veri e propri lampadari. Proprio come Interstellar, la nuova cappa sospesa firmata Elica dalle dimensioni ideali (65 cm) per essere installata nelle cucine ad isola. Interstellar unisce assieme acciaio lucido a specchio e 1.150 vetri che rendono il prodotto particolarmente prezioso, pieno di luce e in grado di creare un’atmosfera unica. Dotata di un filtro odori performante di nuova generazione e Snap ready, la cappa fa parte della linea prodotti Téchne, nata per offrire alto contenuto tecnologico e design.