Arredamento.it

Arredamento.it

Come fare ordine in camera con i letti con contenitore

Come fare ordine in camera con i letti con contenitore

- 28 maggio 2018

Come scegliere letto contenitore

In casa lo spazio non basta mai: un’idea smart è rappresentata dal letto con contenitore che permette di alloggiare al suo interno biancheria o oggetti ingombranti di difficile collocazione. Dunque il tipo di letto con il contenitore è una soluzione compatta e funzionale, dall’estetica accattivante, poiché il vano sotto la rete è nascosto alla vista in genere da un giroletto importante, che cela anche la presenza dei piedini. Ma le tendenze design vanno oltre. Noctis con il suo Noah concepisce infatti un modello dalle linee sinuose e dal morbido rivestimento, caratterizzato da una barra della testata e dai piedi in ferro (proposti pure nella particolare colorazione in Pantone azzurro), e con la possibilità di essere accessoriato con Secret Box, ovvero una pratica e capiente area segreta che scorre all’interno del telaio del letto, che non perde nulla della sua leggerezza.

Come usare il contenitore dei letti matrimoniali

Il contenitore per letti matrimoniali è costituito da un unico cassettone che può essere lasciato libero o diviso da separatori opportuni: dipende anche dalle dimensioni degli accessori conservati in questo vano che può avere una capienza anche di 700 litri. In genere è il posto giusto per lenzuola e coperte, coprimaterasso e federe, ma pure per cuscini e piumini. In questo caso, visto il volume, è consigliabile usare sacchetti sottovuoto che hanno minore ingombro. Il cassettone sotto il letto può essere utile inoltre per riporci capi stagionali quando non si usano. In ogni caso, prima di disporre i diversi oggetti, meglio riporli in scatole o sacchetti con la cerniera perché comunque sotto il letto si accumula polvere e sporco in genere: così tutto si può pulire meglio, non dimenticando mai di combattere la possibile umidità con sacchetti di gel di silice e i cattivi odori con appositi profumatori. Testata imbottita per Mandarine di Flou, letto con contenitore di ispirazione orientale: la base è personalizzata da una cucitura orizzontale a cordonetto lungo tutto il suo perimetro in grado di spezzare la percezione della sua notevole altezza: 38 cm da terra, due in più rispetto ai letti tradizionali.

Come pulire il letto con contenitore

Il letto contenitore trasforma lo spazio inutilizzato sotto la rete in un comodo vano dalla grande funzionalità, soprattutto se i metri a disposizione dentro casa sono pochi. Da ricordare tuttavia che la sua pulizia, sotto e dentro, risulta un po’ meno facile rispetto alle versioni senza contenitori, soprattutto se i piedini sono piuttosto bassi e/o non a vista. Ci sono modelli in cui il box può essere smontato con poche mosse, per cui l’eliminazione della polvere è più agevole. In altri, dotati di contenitore fisso che si solleva (o in diagonale o in orizzontale con gli appositi meccanismi), la procedura è un po’ più laboriosa: sono consigliabili un aspirapolvere per eliminare la polvere internamente e uno spazzolone molto sottile, con uno straccio inumidito magari con aceto che disinfetta, per il pavimento. Un altro consiglio è quello di detergere le parti con un panno con acqua e aceto (si può usare anche limone). Nei diversi casi, naturalmente, bisogna prima svuotare il contenitore e comunque attendere che ogni parte pulita e lavata sia asciutta per poi ricollocare i diversi oggetti, evitando il possibile formarsi di muffa e/o cattivi odori. Per Tape di Novamobili tessuto avvolgente in cui la morbidezza di testiera e giroletto è enfatizzata dalle cinghie posizionate ai quattro angoli.

Scopri come funzionano meccanismi di apertura

I letti possono avere un contenitore più o meno basso a seconda del design e quindi della capienza, realizzato con la base in metallo o mdf, rivestita di vari materiali, poggiata direttamente a terra o essere leggermente sollevata da terra con piedini. Il vano si alza e abbassa grazie a diversi meccanismi di apertura sicuri e agevoli, legati a molle o pistoni fissati alla struttura de letto e che sollevano la rete con il materasso essenzialmente con due modalità: in diagonale facendo leva sul bordo ai piedi del letto con un unico movimento o in orizzontale con uno doppio, senza piegarsi. In questo caso la parte superiore si alza maggiormente, anche di più dell’altezza tradizionale, ponendo a vista quanto presente nel contenitore. Ci sono anche meccanismi elettrici che sollevano semplicemente pigiando un pulsante. Da ricordare: nei letti con contenitore si preferisce la rete a doghe che garantisce una migliore traspirazione. Inoltre, la maggior parte dei modelli mostra una struttura imbottita, in pelle, ecopelle o stoffa, per regalare sofficità all’insieme. Youniverse di Bonaldo ha un’imbottitura generosa che lo riveste del tutto, eliminando angoli e spigolosità per un effetto morbido con il massimo di accoglienza.