Arredamento.it

Arredamento.it

Come stabilire le dimensioni tavolo cucina

Come stabilire le dimensioni tavolo cucina

- 12 settembre 2014

Come scegliere il tavolo per la cucina

Nel selezionare le dimensioni tavolo cucina, è altresì fondamentale scegliere la morfologia più idonea per determinare lo spazio che andrà a occupare. I tavoli rettangolari identificano senza dubbio la categoria che ha meno necessità di spazio, ma che contemporaneamente stabilisce una gerarchia nella posizione degli ospiti, perché esisterà un capotavola. I tavoli rotondi abitualmente occupano più spazio ma eliminano qualsiasi posizione gerarchica tra parenti, amici e commensali. Una via di mezzo è il tavolo ovale, molto apprezzato dagli utenti ultimamente. 
Ormai quasi tutte le tipologie di tavoli per la cucina si trovano facilmente anche nella variante allungabile che in caso di bisogno può fornire tre o quattro posti in più. Anche gli eleganti tavoli con il piano in vetro temperato, trasparente o laccato, con o senza telaio, si possono allungare. Nella foto, il tavolo della cucina Duemilaotto di Boffi Cucine

Altezza tavolo cucina

Nel considerare le dimensioni tavolo cucina, l’altezza va scelta proporzionalmente alla statura dei suoi abitanti. In base alle ultime indicazioni sulla media delle stature maschili e femminili, quest’ultime sono aumentate, per cui i produttori ne tengono conto. Se tuttavia siete di statura bassa, ovviamente il tavolo va scelto non dimenticando tale caratteristica personale. Oltretutto un tavolo da cucina si usa moltissimo, non è come quello del soggiorno che magari è meno utilizzato. In ogni caso, e sempre bene scegliere un modello di buona qualità acquisandolo da un rivenditore di fiducia. La sua superficie verrà messa a dura prova: appurate di scegliere tra legno, vetro, metallo o plastica a seconda delle vostre reali necessità. Il vetro ad esempio, per la sua fragilità, non è consigliabile se in casa avete dei bimbi. Nella foto, tavolo Light di Tonin Casa

Tavolo cucina allungabile

L’impiego del tavolo da cucina si è trasformato nel corso degli anni, soprattutto per via degli spazi sempre più ridotti. I designer e i progettisti hanno risposto a queste esigenze sviluppando modelli intelligenti che si trasformano, allungandosi senza nulla perdere in estetica. Prima di scegliere le dimensioni tavolo cucina allungabile, bisogna valutarne bene la posizione e le possibilità di estensione. Esistono misure minime che è necessario tenere in considerazione: la larghezza di 80 cm – in qualche modello si toccano i 60-70 soprattutto per la cucina- sale a un metro nei casi di piani più ampi, la misura ottimale che consente di porre i piatti di servizio al centro del tavolo e assicurare la conversazione tra i commensali disposti frontalmente. Per ogni posto a sedere uno spazio di 60 cm deve essere disponibile. Nella foto: il tavolo Wing di Ozzio Design. Allungabile per mezzo di un meccanismo a telescopio in alluminio e di una prolunga interna a libro, ha struttura realizzata in profilato di acciaio.

Tavoli e sedie per la cucina

Ovviamente lo stile del tavolo deve essere omogeneo a quello della cucina e dovrebbe armonizzarsi con il tema che avete scelto per la vostra casa. Ma per quanto riguarda le sedie? Quest’ultime possono essere coordinate al tavolo oppure distaccarsi completamente in termini di stile, per un effetto contrasto. Sono numerose le proposte di designer e produttori, ma è consigliabile un “tocco personale” esente da mode o tendenze per rendere la casa una vera “home sweet home”, a elevato grado di personalizzazione. Squadrati, ovali, lunghi, corti, con estremità arrotondate, allungabili, in legno, in lamiera, in alluminio, in plastica, con innumerevoli varianti di colore: così vengono presentati i tavoli da cucina e lo stesso vale per le sedie. I modelli sono talmente numerosi che soddisfano qualsiasi gusto ed esigenza. In foto, tavoli e sedie coordinati nella cucina Ice di Febal A cura di Elena Marzorati

Sfoglia i cataloghi: