Divani da giardino, un lusso accessibile

Divani per giardino

Il divano da giardino è un piccolo, grande lusso accessibile ormai a tutti (o quasi tutti). Il mercato è prodigo di proposte sempre più curate nei particolari, qualitativamente elevate, caratterizzate da un design che si integra in qualsiasi contesto. Per quanto riguarda i materiali utilizzati per le strutture, sempre più spesso il legno è sostituito dai metalli perché leggeri, flessibili e molto resistenti alle intemperie.

In foto uno dei divani della collezione Piper di Roda, novità 2018. L’alluminio verniciato è un nuovo elemento del catalogo ed esordisce anche la finitura rust, ovvero una tonalità intermedia fra gli scuri (smoke e carob) e i chiari (milk). In abbinamento al rust della struttura, le cinghie e i tessuti dello schienale sono disponibili in quattro colori: blu, arancio, marrone e sabbia. La base dei divani Piper si adatta a due tipologie di schienali: una bassa, rivestita in tessuto tecnico e una alta, intrecciata con cinghie.

Divani per giardino


Divanetti da giardino

Divanetti da giardino Sbaglia chi crede che per dotare il proprio giardino o il terrazzo di un divano sia necessario disporre di ampie superfici: in commercio sono disponibili modelli di dimensioni ridotte, nella maggior parte dei casi a due posti, in grado di offrire comunque un elevato livello di comfort. E sempre più evidente appare l’evoluzione del settore, che si traduce in meccanismi resistenti, in dettagli messi a punto nel segno della funzionalità, in design che richiamano la natura circostante.

In foto Komodo di Nardi, divano modulare realizzato in resina fiberglass e caratterizzato da intrecci ispirati ai rami degli alberi. Sulla struttura del divano, più precisamente su tutti i lati, è possibile agganciare per rotazione schienali e sedili imbottiti: in questo modo si evitano inestetici incastri e fori a vista. L’azienda ha posto un’estrema attenzione anche all’imballo e al contenimento dei volumi, per cui il salotto si può smontare e riporre in piccoli spazi. Komodo è proposto in 3 tonalità (bianco, antracite, tortora) con diverse tipologie e tinte di imbottiti.



Set divani da giardino

Set divani da giardino Non di rado le aziende operanti nel settore propongono non soltanto singoli divani ma anche interi set che comprendono pure poltrone, pouf, tavolini: le composizioni sono diverse e numerose, affinché tutte le esigenze possano essere soddisfatte.

In foto un esempio relativo alla collezione Terramare di Emu, composta da un sistema di divani e poltrone in tubolare di alluminio. L’elemento distintivo è lo snodo in pressofusione di alluminio; i braccioli e gli schienali sono realizzati in eco-cuoio, con una particolare finitura che conferisce a questi elementi un aspetto vissuto. L’interno dei cuscini è composto da memory foam e fiocchi di poliestere, inseriti e distribuiti in una fodera a tre scomparti. All’esterno, i cuscini presentano un rivestimento in tessuto pvc e poliestere spalmato, per un effetto idrorepellente, tinto in massa.


Divani da giardino, un lusso accessibile: Divani da esterno

Divani da esterno Proprio come i divani da interno, quelli da esterno devono essere armoniosamente abbinati agli altri elementi che arredano l’ambiente e offrire il massimo in termini di comfort e funzionalità. Importante scegliere anche divani che non si deteriorino facilmente a causa degli agenti atmosferici.

In foto il salotto modulare Manhattan di Unopiù, presentato al Salone del Mobile 2018. La sua peculiarità è l’intreccio delle cime in due diversi formati con le quali vengono realizzati gli schienali, con sfumature cromatiche che variano dal verde al beige. Per i rivestimenti si può scegliere fra l’ampia gamma di colori e finiture della Colour Collection. Le sedute sono componibili, di conseguenza i singoli elementi si possono unire e separare nel modo desiderato. Struttura: ferro zincato e verniciato a polveri.