Divani per esterno, comfort en plein air

Divani da esterno

Non bastano più un tavolo e qualche sedia: gli spazi outdoor, oggi, esigono molto di più. Perché vengono vissuti intensamente, rappresentano la continuazione degli ambienti indoor e di conseguenza anche gli arredi devono avere lo stesso valore estetico e la medesima funzionalità dei mobili scelti per gli interni domestici. Il divano da esterno, fino a qualche tempo fa, era un lusso. Adesso le aziende del settore propongono modelli più accessibili e, al di là del fattore economico, chi dispone di un giardino o un terrazzo difficilmente rinuncia all’idea di un comodo divano su cui accomodarsi per assaporare un sacrosanto relax.

In foto il divano a due posti della storica collezione Spool di Roda nella nuova versione Orange presentata nel 2018: una tonalità vivace ed elegante che si adatta a qualsiasi contesto e si presta a numerosi abbinamenti. Nell’immagine vedete anche la poltroncina e il coffe table della stessa linea.

Divani da esterno


Divanetti per esterno

Divanetti per esterno I divanetti per esterno presentano strutture molto solide ma al contempo per nulla ingombranti, anzi in alcuni casi quasi aeree. La commistione materica sta diventando un must: spesso si traduce sia in un’elevata qualità che in un design ricercato e raffinato. A proposito di estetica, l’offerta si fa sempre più ricca e variegata. Dai modelli avvolgenti e imbottiti a quelli essenziali e minimalisti, dai rivestimenti coloratissimi a quelli più discreti, ce n’è davvero per tutti i gusti.

In foto il divano della collezione Hugo di Unopiù, design Jamie Durie, novità del 2018. Frutto di una riuscita combinazione fra teak, acciaio inox e tessuto tecnologico, è ispirato al design americano degli anni Cinquanta: “ho cercato di creare l’illusione di un sedile flottante”, spiega Durie. Il rivestimento dei cuscini è 100 per cento acrilico.


  • Divani in plastica per esterni I divani in plastica sono tipici mobili da giardino, pratici e facili da spostare. Differenti per forme, dimensioni e colori, queste sedute, realizzate in materiale sintetico, non temono pioggia, fred...
  • Doimo Salotti Punto di partenza per l’arredo del soggiorno è il divano, che si impone di solito quale protagonista indiscusso dell’ambiente, connotandone lo stile ed influenzando la disposizione degli altri mobili....
  • divani componibili Nelle case di oggi sempre più richiesta è la possibilità di personalizzare gli ambienti, di comporli in base a gusti ed esigenze. Così anche gli imbottiti, oltre a dettare lo stile con forme e colori ...
  • Divani maxi Di grande impatto visivo, sono protagonisti indiscussi della zona living, che connotano con la loro personalità, garantendo alle famiglie numerose o a chi semplicemente ama il relax un comfort “extra-...


Divano esterno

Divano esterno La natura, il design degli anni andati, le figure geometriche o, al contrario, quelle rotondità che diventano rifugio: le fonti di ispirazione per la realizzazione dei nuovi divani di esterno sono numerose e anche molto diverse fra loro. L’estetica ha un ruolo di primo piano ma la qualità non viene certo trascurata, anzi le proposte più recenti sono frutto di approfonditi studi in tal senso. E il vento, il caldo e la pioggia non rappresentano più una minaccia.

In foto il divano Tami creato da Patrick Norguet per Emu e lanciato nel 2018. La struttura presenta due profili in lega di alluminio 6060 e dettagli in acciaio inox AISI316; le doghe sono invece in bamboo WPC, un composito di legno e fibre di bamboo riciclato resistente all’acqua, agli agenti atmosferici e batterici. Gli schienali e i braccioli hanno una struttura realizzata con tubolari D28 e piatti 30 x 8 in lega di alluminio 6060 e sono assemblati per mezzo di appositi particolari in Nylon stampato. Le parti tessili dei braccioli e degli schienali sono in Polipropilene Outdoor Limonta, l’imbottitura dei sedili è in poliuretano espanso.


Divani per esterno, comfort en plein air: Divani per giardino

Divani per giardino Sempre più spesso i divani da giardino sono contraddistinti da un design dinamico e flessibile che “movimenta” gli stessi spazi outdoor e sembra quasi dialogare con la natura circostante. I designer osano, sia pur senza esagerare. E anche i colori dei rivestimenti diventano più audaci.

In foto Komodo di Nardi, divano modulare in resina fiberglass caratterizzato da una grande flessibilità compositiva e disegnato da Raffaello Galiotto, che si è ispirato agli intrecci formati dai rami degli alberi. Alla struttura possono essere agganciati schienali e cuscini imbottiti su tutti i lati: è semplice, così, progettare diverse combinazioni in base alle proprie esigenze e preferenze. Al termine della stagione calda, Komodo può essere facilmente smontato e riposto in un piccolo spazio.