I camini a pellets

Il pellets: una scelta ecologica

Il pellets è un combustibile naturale che si presenta sotto forma di pasticca di materiale derivato da biomassa organica, ottenuto dalla lavorazione di colture forestali e agricole. La biomassa, costituita per lo più da scarti di origine vegetale, viene prima essiccata e poi triturata, infine compressa, per dare forma alla pasticca di pellet. Il pellet è una scelta ecologica perché è un ottimo combustibile per impianti di ultima generazione, e allo stesso tempo non produce gas nocivi per l'atmosfera una volta bruciato. La segatura di legno è la principale materia prima utilizzata per produrre il pellet, e il suo utilizzo mediante combustione permette un riciclo dell'energia naturale immagazzinata durante il processo di fotosintesi clorofilliana. Il pellets è quindi una fonte di energia rinnovabile e molto più economica dei comuni ceppi di legno, inoltre la produzione di questo derivato da biomassa può essere largamente incrementata senza alcun danno per l'ambiente. fonte immagine: www.grassfeddairy.org
pasticche di pellets

OLIMPIC - TOBIA BIDONE ASPIRA CENERE 1200 W PER CAMINO STUFE A LEGNA E A PELLET

Prezzo: in offerta su Amazon a: 39,9€
(Risparmi 9,1€)


Risparmiare con il pellets

una foresta, fonte di energia rinnovabile Risparmiare con il pellets è possibile sia quando si utilizzano esclusivamente stufe e camini per il riscaldamento dell'ambiente domestico, sia quando si abbinano queste tecnologie ad impianti a metano o a GPL. Innanzitutto l'acquisto di caldaie a pellets ex novo dà diritto ad agevolazioni fiscali in forma di detrazione Irpef, poi c'è il Conto termico, un contributo rivolto a chi sostituisce una vecchia caldaia a biomassa o a gasolio, una stufa a legna o a pellets con apparecchi nuovi dello stesso genere. Infine ci sono le detrazioni fiscali, in media del 50 per cento, che riguardano le ristrutturazioni edilizie nelle quali è compresa l'installazione di impianti ecocompatibili. Per quanto riguarda i consumi, un sacco di pellets da 15 kg costa in media 5 euro, e secondo delle stime di AIEL (Associazione Italiana Energie agroforestali) a parità di calore prodotto, il costo dell'energia per un impianto a GPL è pari a più del triplo rispetto ad una stufa a pellets. fonte immagine: www.impianticlima.com

  • stufe e caminetti Camini e stufe. Un modo naturale e sano di riscaldarsi, che rispetta l’ambiente e la salute. I modelli attuali sono in grado di trasformarsi in un vero impianto di riscaldamento per intere abita...
  • stufa e pellet mcz Il fuoco ha sempre accompagnato l’evoluzione dell’uomo e, ancora oggi, è protagonista delle stufe per riscaldamento quanto mai attuali. Grazie alle più avanzate tecnologie, i...
  • Caminetti Montegrappa linea Pellet Caminetti Montegrappa, società leader nella produzione e commercializzazione di caminetti e stufe di alta qualità e design, propone nuovi apparecchi che rappresentano la massima espressione del know h...
  • stufa in casa Stufe Olimpia Splendid, azienda leader specializzata nella climatizzazione, nel riscaldamento e nel trattamento dell’aria, per l’inverno 2010-2011 amplia la gamma delle stufe a pellet...

Prolunga in cavo d'acciaio-M12 3 mt. rivestita eltex rigido per kit pulizia tubo stufa a pellet camino.

Prezzo: in offerta su Amazon a: 8,64€


Le stufe a pellets: requisiti minimi

stufa a pellets di Nordica Extraflame Le stufe a pellets possono essere ad aria, con un sistema di canalizzazione che diffonde il calore in maniera omogenea in tutta la casa, oppure ad acqua, per consentire anche il riscaldamento con l'uso di radiatori e per la produzione di acqua calda per uso sanitario. La qualità migliore di pellet, che varia in base alla presenza nella composizione di ceneri, è quella A1, mentre più il rendimento energetico (espresso in percentuale) di una stufa aumenta, meno pellet sarà necessario per produrre la stessa quantità di calore. L'apparecchio deve essere marchiato CE, e il codice EN 14785:2006 indica il tipo di test di collaudo effettuato sull'impianto, mentre il valore di emissione di CO deve essere inferiore allo 0,04 per cento e allo 0,06 per cento al minimo di regime di funzionamento. Infine, una stufa a pellets dotata di accumulatore permette di ridurre al minimo le condizioni di lavoro che potrebbero danneggiare l'apparecchio, mentre l'installazione di uno scambiatore di calore a condensazione aumenta la potenza termica del 10, 20 per cento e favorisce la separazione delle polveri con conseguente diminuzione dell'emissione di gas tossici.


I camini a pellets: La tecnologia dei camini a pellets

termocamino a pellets I camini a pellets sono dotati di un focolare chiuso, cioè protetto da una barriera in vetro ceramica e di un serbatoio di stoccaggio pellets con cassetto di scarico. I camini a pellets sono chiamati anche termocamini, nei quali l'aria calda proveniente dalla combustione del pellets è diffusa nell'ambiente grazie a una griglia posta sul fronte dell'apparecchio, al di sopra del crogiolo, dove il pellets viene combusto. Anche il camino a pellets, come la stufa, è in grado sia di sviluppare aria calda, sia di produrre acqua sanitaria e alimentare termosifoni e radiatori in tutta la casa. I termocamini più moderni hanno un software che permette di regolare i consumi e ottenere il massimo rendimento con il minimo dispendio di energia, e possono essere acquistati in coppia con kit che li predispongono al funzionamento in abbinamento con impianti di altro tipo, come caldaie murali a gas, pannelli solari e impianti compositi. fonte immagine: pelletitalia.net