Filtra i risultati

La Redazione Consiglia

I migliori articoli su Arredamento.it

- 02 settembre 2016

Il rubinetto cucina con doccetta è un miscelatore che vanta numerosi vantaggi ed è presente nelle linee di rubinetteria di quasi tutti i maggiori ...

- 02 settembre 2016

La cucina è uno degli spazi domestici in cui si trascorrono più ore della giornata. Tra gli utensili che vi si utilizzano ogni giorno, il rubinetto ...

Rubinetto cucina con doccetta

Quali sono i più evoluti rubinetti cucina? Indubbiamente, quelli dotati di doccetta. Un elemento, quest’ultimo, che si traduce in un notevole plus in termini di comfort e funzionalità. I rubinetti cucina con doccetta, infatti, permettono di lavare comodamente anche le stoviglie e le pentole più ingombranti, di pulire la verdura in modo perfetto e in pochi istanti, di mantenere sempre pulito il lavabo cucina senza alcuna fatica. E di riempire d’acqua qualsiasi contenitore in una manciata di secondi. La doccetta, inoltre, consente di direzionare meglio il flusso d’acqua e può essere caratterizzata anche da un doppio getto: ciò significa che è possibile cambiare la modalità di erogazione in base alle diverse esigenze (getto standard o getto più intenso). L’offerta in commercio è assai ampia; si sceglie fra miscelatori a canna bassa con doccetta estraibile, miscelatori a canna alta con doccetta estraibile e miscelatori con doccetta a forma di U rovesciata non totalmente integrata. In quest’ultimo caso la doccetta fa parte di una struttura più o meno flessibile, dotata di una molla e composta anche da un braccio orientabile ad arco. Si tratta di miscelatori non solo molto pratici, ma anche di grande impatto dal punto di vista estetico. Hanno però bisogno di spazio, perché piuttosto voluminosi. Sono infatti l’ideale per i lavabi installati in un’isola centrale o una penisola.

Differenza fra doccetta estraibile e doccetta estraibile laterale

La doccetta estraibile integrata nei rubinetti cucina è disponibile in due varianti. Ci sono, cioè, i miscelatori dotati di una doccetta che si estrae manualmente dalla loro stessa bocca e i miscelatori la cui doccetta si estrae invece da un secondo foro presente sul lavello. In tutti i casi, comunque, mediamente il tubo flessibile della doccetta ha una lunghezza pari a 40-50 cm. Per quanto riguarda i materiali, la doccetta può essere in metallo oppure in plastica cromata: nel primo caso si hanno maggiori garanzie per quanto concerne la resistenza e la durevolezza, nel secondo la spesa è inferiore. In molti ritengono che i rubinetti cucina con doccetta facciano “pagare” la maggiore comodità e funzionalità che offrono con un eccessivo consumo idrico. Ciò è parzialmente vero, nel senso che il rischio effettivamente c’è, tuttavia ognuno ha la capacità di regolarsi e limitarsi e d’altra parte si può ricorrere a piccoli ma utilissimi strumenti quali il rompigetto e il riduttore di flusso. Per evitare di scottarsi, invece, risolutivo è il limitatore di temperatura.