Le principali caratteristiche del piatto doccia

- 24 marzo 2019

I vantaggi dei piatti doccia in resina

I piatti doccia in resina sono un prodotto molto desiderato e utilizzato nelle progettazioni dei bagni moderni. Ultrasottili, solitamente alti 3 cm, possono essere posati a filo pavimento o appoggiati, sono eleganti ed esteticamente molto belli grazie alle finiture effetto pietra. Disponibili in varie colorazioni i piatti doccia in resina stanno sempre più diventando l’alternativa, meno economica, al classico piatto doccia in ceramica. Composti da una miscela di minerali naturali e resine, sono ultra resistenti a urti, graffi, prodotti aggressivi e variazioni di luce, oltre che antiscivolo e batteriostatici. Ideal Standard propone Ultra Flat S (in foto): piatto doccia realizzato in IDEAL SOLIDTM, con finitura opaca ad effetto pietra, disponibile in 5 colori - bianco, grigio cemento, sabbia, moka e nero, che dona personalità e modernità alla zona doccia.

Guida ai piatti doccia colorati rettangolari

La parola d’ordine dei piatti doccia di tendenza è il colore. Che sia in ceramica, materiale classico e duraturo, in resina con finiture effetto pietra, oppure in acrilico, leggero e antiscivolo, o in marmo resina, è passato il tempo del piatto doccia bianco. Nelle stanze di medie-grandi dimensioni il formato rettangolare standard 70x100 o 80x200, posato in un angolo o in mezzo alla parete, dona eleganza e stile all’intero bagno. Disponibili anche su misura, nella versione filo pavimento o da appoggio, i piatti doccia colorati rettangolari si trovano in diverse tonalità dal grigio chiaro o scuro, all’effetto cemento, in antracite, o nei colori naturali terra, moka, beige, fino a poter essere personalizzati con grafiche e loghi per un relax all’insegna della creatività e unicità, come propone la linea Forma Decor di Gruppo Geromin. In foto: piatto doccia rettangolare effetto pietra Hafro forma H3 colore moka.

Piatto doccia 120x80 o 120x70: la scelta del materiale

Il piatto doccia rettangolare 70x120, 80x120 è il formato più comune per chi desidera un box doccia capiente. Dopo le dimensioni occorre scegliere il materiale:

  • Ceramica:molto resistente a urti, graffi, abrasioni di prodotti chimici, facile da pulire e non altera il colore nel tempo. Non è antiscivolo, ha un costo più elevato rispetto ad altre soluzioni, è disponibile solo in bianco e si posa in appoggio al pavimento.
  • Acrilico: leggero, pratico da installare e antiscivolo. Disponibile in vari colori e finiture. Alcuni modelli possono variare colore nel tempo.
  • Resina: altamente personalizzabile nei formati, finiture e nei colori. Ultra sottile ideale per posa a filo pavimento. Resistente agli urti, facile da pulire.
  • Poliuretano: materiale innovativo, con un elevato grado di antiscivolo e morbido al tatto, ergonomico e confortevole. Attutisce gli urti. In foto: piatto doccia Rug di Glass 1989 in PlyLite

Le caratteristiche del piatto doccia in marmogres

I piatti doccia in marmogres, realizzati con una miscela di resine e polveri di marmo, sono solidi e resistenti, non subiscono danni provocati da urti, graffi e sono facili da pulire. Possono essere installati sia a filo pavimento che in appoggio. Il marmogres che conferisce la stessa sensazione tattile ed estetica pari a un marmo naturale, è perfetto per la progettazione di box doccia su misura. E’ infatti un materiale altamente sagomabile e modellabile in base allo spazio disponibile. La Collezione Venticinque di Ceramica Cielo offre piatti doccia in Marmogres reversibili ovvero con piletta dello scarico posizionabile a destra o sinistra e in una gamma di finiture bianco, nero, ardesia, cemento, grigio e crema. In foto: piatto doccia in marmogres installato filo pavimento della Collezione Venticinque di Ceramica Cielo.

Sfoglia i cataloghi: