La Redazione Consiglia

I migliori articoli su Arredamento.it

- 19 ottobre 2009

Sedie in materiali plastici Slide di Segis

Le sedie cambiano, si evolvono, e con esse il loro design e soprattutto i materiali utilizzati nella loro produzione. Si è passati infatti dal legno all’uso di materiali un tempo utilizzati per tutt’altro. I designers sono riusciti a “sdoganare” plastica e affini grazie alla flessibilità nelle forme che ha consentito loro di disegnare quasi tutto ciò che passa per la testa. Nell’immagine Slide di Segis, design Matteo Thun e Antonio Rodriguez. Sedie in materiali plastici con struttura in tubo di acciaio ad alta resistenza. Seduta e schienale in policarbonato ad alto spessore disponibile in diversi colori. Slide è impilabile fino ad otto pezzi.

Forme sinuose e lineari per le sedie Crystal

Stabilità, resistenza ed una forte personalità sono le caratteristiche principali di queste nuove sedie in materiali plastici espressione del vero design Made in Italy. Crystal è disponibile in 6 varianti colore (trasparente, fumé, viola, ambra, bianco pieno o nero pieno) e molto adatta anche al settore contract (impilabile). Domitalia presenta le sue novità, tanti nuovi prodotti ideati per dare un nuovo volto all’arredamento della casa contemporanea. Nuovi colori, nuove linee, un design fresco in grado di sedurre ed affascinare grazie alle forme sinuose o lineari in perfetta sintonia per un ambiente giovane, moderno, adatto ad un pubblico che desidera unire la praticità con l’eleganza. La cura della lavorazione e del dettaglio appare artigianale, rendendo sedie, tavoli e complementi d’arredo i veri protagonisti dell’abitare moderno. L’assoluta eleganza delle forme e delle proporzioni, mai disgiunta da solidità e robustezza, si integra perfettamente in ogni ambiente. Anche per il contract.

La storia di Kristalia

Kristalia viene fondata nel 1994 da giovani imprenditori friulani accomunati da due grandi passioni: il design e il jazz. Kristalia fin dall'inizio presta particolare attenzione ai progetti innovativi, mediante la sperimentazione e la ricerca di sempre nuove soluzioni tecniche, utilizzando materiali mutuati dai settori della moda e dello sport. Nell'autunno 1995 Kristalia presenta il suo primo catalogo alla rete commerciale. Il target dei primi prodotti corrisponde a un consumatore di età media, orientato all'arredamento contemporaneo, con capacità economiche medio elevate e l'esigenza di trovare in quello che acquista anche dettagli e sapori rassicuranti, legati alla tradizione. A partire dalla fine degli anni '90, con la creazione di un assetto societario definitivo, nasce la volontà di iniziare un percorso diverso, di rivolgersi ad un consumatore non necessariamente legato alla tradizione e di offrire un prodotto con caratteristiche estetiche e qualitative legate soprattutto al design Italiano contemporaneo. Oggi la collezione Kristalia propone oggetti che si distinguono per il carattere essenziale, per la facilità di collocazione, attenti a una fascia di utenza più giovane e in linea con le attuali esigenze del vivere odierno. Attualmente la Kristalia srl è composta e guidata da persone motivate ed estremamente partecipi ai programmi di sviluppo: le strategie, analizzate dalla proprietà, sono applicate solo dopo il confronto con tutto il personale. Questa costante ricerca di uno spirito di gruppo, con cui affrontare quante più sfide possibili, crea entusiasmo e dedizione.

Live in plastic is fantastic!

Da 50 anni bambola-icona Barbie, dopo aver intrapreso ogni tipo di professione, essere stata ritratta da decine di artisti, vestita e accessoriata dai più grandi couturier al mondo, per stare al passo con i tempi, come si confà alla regina delle trend-setter, punta oggi sul design. E per rinnovare lo stile della villa agli Hamptons, del cottage a Malibu, dello chalet a Cortina, del loft a Londra o del pied-à-terre a Parigi... ha contattato il nome più fashion e ironico del design, Kartell! Del resto, alla base della collaborazione tra i due brand non ci sono soltanto valori comuni e la consapevolezza di essere dei marchi storici con un’identità e uno spirito fortemente contemporanei... c’è anche la materia prima stessa che li unisce: poteva infatti una bambola di plastica scegliere un arredamento che non fosse di plastica? Life in plastic is fantastic! Infine, ad affiancare ulteriormente Barbie e Kartell ci sono per entrambi degli anniversari importanti da celebrare: i 50 anni della bambola eternamente giovane e i 60 anni del marchio leader nel design e nell’innovazione delle sedie in materiale plastico ed altri complementi. .