Filtra i risultati

La Redazione Consiglia

I migliori articoli su Arredamento.it

Meglio il dondolo da giardino sospeso o a terra?

Il dondolo non figura sicuramente fra gli arredi da esterno indispensabili, però rappresenta un notevole plus relativamente a quel comfort e a quel relax di cui si desidera godere negli spazi privati all’aria aperta. I dondoli da giardino si dividono in due grandi categorie: quelli a terra e quelli sospesi. Il dondolo da giardino a terra coincide con la soluzione più tradizionale, è composto da una struttura portante, da una seduta progettata per far accomodare dalle 2 alle 4 persone (a seconda dei modelli) e una cappotta quasi sempre inclinabile che protegge dai raggi solari e dal calore eccessivo. Il dondolo da giardino sospeso è una variante più moderna e glamour, senza dubbio risulta di maggiore impatto dal punto di vista estetico. L’immagine è sostanzialmente simile a quella del dondolo a terra, anche se le strutture sono quasi sempre molto più leggere; c’è però da far presente che i modelli di ultima generazione hanno una forma ad uovo che regala la sensazione di essere avvolti, protetti e coccolati. I dondoli sospesi, inoltre, possono essere spostati da una parte all’altra con una facilità di gran lunga superiore rispetto a quelli che poggiano sul terreno. Naturalmente, però, devono essere fissati a una tettoia, a una trave oppure ai tronchi degli alberi, e non sempre se ne ha la possibilità: questo fattore, quindi, può diventare un deterrente. In conclusione, non si può dire se sia meglio un dondolo sospeso oppure uno a terra: dipende dalle preferenze e abitudini individuali, dallo spazio disponibile, dal contesto.

Quali materiali si utilizzano per i dondoli da giardino

Comodo, bello e anche divertente, il dondolo da giardino è amato da grandi e piccini. Con quali materiali viene realizzato? Per quanto riguarda la struttura, si utilizzano il metallo – alluminio, acciaio, ferro - e il legno, più di rado la plastica, il PVC e la resina. I dondoli in legno sono robusti ed esteticamente accattivanti, ma sono anche quelli che richiedono una manutenzione più frequente e accurata affinché non vengano danneggiati dagli agenti atmosferici. L’essenza più usata è il teak, però in questo caso occorre mettere in conto una spesa piuttosto importante. I dondoli con struttura in metallo sono più economici e facili da pulire e al contempo garantiscono un ottimo livello di resistenza; necessitano, d’altra parte, di ciclici trattamenti finalizzati a impedire che si formi la ruggine. I dondoli in plastica, in PVC e in resina sono quelli che costano meno, sono anche solidi ma non sempre mettono tutti d’accordo per quanto concerne l’immagine e il design. Per quanto riguarda le sedute, le soluzioni più diffuse coincidono con i tessuti impermeabili, il poliestere, il textilene intrecciato e/o traspirante. In molti casi le sedute sono imbottite. Segnaliamo anche i dondoli interamente realizzati in rattan, molto eleganti e solidi, ma poco diffusi.

Quanto costa un dondolo da giardino

I prezzi dei dondoli da giardino dipendono sostanzialmente da due fattori: il numero di posti e i materiali utilizzati. Consideriamo, per fare qualche esempio, i dondoli a 3 posti. Un modello piuttosto basic, con la struttura in acciaio verniciato, la seduta e la cappotta in tessuto di poliestere o in tessuto impermeabile, costa mediamente 70-90 euro. Per un dondolo con struttura in alluminio oppure in ferro, seduta in textilene traspirante e cuscini occorrono all’incirca 110-130 euro. Le cifre salgano, è comprensibile, quando si tratta di dondoli in legno massello con cuscini e tettucci in stoffa: il minimo, per un prodotto di livello medio, è pari a circa 200-250 euro. Ma adesso occorre ben specificare una questione. I prezzi appena indicati sono, appunto, esempi. E si riferiscono a dondoli di buona qualità, non a dondoli riconducibili ai livelli massimi. Perché per un prodotto davvero eccellente, di design, realizzato dai migliori marchi del settore, possono essere necessari anche 500-600 euro. Ma in questi casi si tratta di arredi esclusivi, dalla durata praticamente infinita e dall’estetica unica, che fa la differenza.