Filtra i risultati

La Redazione Consiglia

I migliori articoli su Arredamento.it

- 12 marzo 2019

Cerchi idee per arredare il giardino? Prendi spunto dai nostri consigli d’arredo giardino: tavoli da giardino e tante soluzioni per ogni esigenza.

- 11 giugno 2018

Le tendenze dell’arredo outdoor 2018, i consigli dell’esperto per arredare il terrazzo ed il balconcino, un progetto a budget limitato tutto da ...

- 16 maggio 2018

Un tavolo da giardino deve essere resistente agli agenti atmosferici, facile da pulire e non richiedere grande manutenzione. L’assortimento Ikea ...

- 03 maggio 2018

Set da esterno: i trend del momento, le combinazioni possibili, i consigli per fare la scelta giusta.

- 20 febbraio 2018

Maison du Monde arredo giardino 2018: tavoli, tavolino, divani, poltrone, lettini e tutto ciò che occorre per allestire al meglio il proprio spazio ...

Quali materiali scegliere per le sedie da giardino

Quali materiali scegliere per le sedie da giardino? Le tipologie sono diverse ma l’importante è che i prodotti siano resistenti ai fenomeni atmosferici (sole/pioggia/grandine ma anche salsedine se vicino al mare) e agli sbalzi di temperatura, in modo da poter essere riutilizzati anno dopo anno e non siano da buttare dopo una sola estate.

  • Plastica, di vario tipo, polietilene, polipropilene, policarbonato: robusta e resistente alle intemperie, si pulisce facilmente con acqua, versatile nelle forme e nei colori.
  • Acciaio: lega di ferro e carbonio trattata con processo di zincatura anticorrosione per sedie robuste e maneggevoli. Possono originare ruggine se graffiate. Le versioni con poco carbonio originano modelli in ferro battuto, molto decorativi.
  • Alluminio: fusione di più leghe di alluminio per prodotti solidi, antiruggine con trattamenti adeguati, per rimanere all’esterno sempre.
  • Teak: legno pregiato bello, durevole, robusto, idrorepellente, resistente a urti, graffi, insetti, muffe. Con il tempo, e senza protezione, il sole trasforma il suo tipico color marrone in un grigio molto apprezzato per il suo affascinante mood vintage.
  • Rattan: le fibre elastiche di questa palma originano sedie dal tipico aspetto intrecciato. Sono resistenti ma non così tanto come il teak ad esempio e ideali per luoghi protetti come un porticato. C’è però un’alternativa sintetica: il Polyrattan, che assicura miglior successo contro gli agenti atmosferici e non scolora con il sole.

Idee pratiche se lo spazio all'aperto è poco

Si può arredare in modo delizioso ed efficiente lo spazio all’aperto anche se le dimensioni sono ridotte. Una possibile soluzione è ricorrere a sedie (e tavolo) pieghevoli, in vari materiali, che consentano di avere tutto il necessario per organizzare pure pranzi o cene in compagnia. Infatti, la loro struttura flessibile e dalle misure compatte le fa conservare con facilità: occupano limitato ingombro da chiuse e si aprono in una manciata di secondi al bisogno. Quando lo spazio esterno è poco, con le sedie pieghevoli, ci si può organizzare mantenendo funzionalità e comodità. Qualche idea.

  • Unire a un paio di sedie, a mo’ di tavolino, una cassetta di legno per la frutta carteggiata e colorata con toni accesi per creare un angolino natural semplice ma di grande appeal.
  • Sfruttare il muro attiguo al giardino mini fissandoci alcune mensole su cui riporre oggetti vari, da fruire seduti su una o due sedie.
  • Porre sotto le sedie un tappeto rotondo o ovale in fibra sintetica con qualche cuscino coloratissimo: gli ospiti possono così sedersi a terra in totale atmosfera plein air.
Nel caso si scelgano le sedie impilabili, di solito in plastica, quando non utilizzate e senza avere un ripostiglio al chiuso, si può dare loro la funzione di porta pianta, sistemandoci sopra un bel vaso da tenere lì fino alla successiva bella stagione.