Misure mobili cucina, guida alla scelta

Misure mobili cucina

La cucina è uno spazio che, più di tutti, chiede di essere funzionale e perfettamente organizzato. Una cucina dagli spazi ben distribuiti si presenta, infatti, congeniale durante la preparazione dei pasti e può diventare la veloce alternativa al living nel momento del loro consumo.

A tal scopo le cucine di ultima generazione presentano al loro interno un arredo e una dotazione di elettrodomestici definita nei minimi dettagli, sia nelle misure che nella loro componentistica.

Nel particolare, va considerato che esiste uno standard di misure dedicate ai mobili da cucina, ideato secondo canoni che cercano di rappresentare la media dei fruitori finali. Tali dimensioni sono calcolate in base alla statura media e all'altezza da terra che si attua nel momento di particolari azioni, quali ad esempio la cottura presso il fornello o il piegamento per l'apertura della lavastoviglie.

A tutto ciò si affianca la necessità di disporre di misure comuni a tutte le case produttrici, una sorta di punto di partenza, dal quale sia l'arredo che gli elettrodomestici, vengono definiti in termini di altezza, larghezza e profondità.

Ecco che le misure standard mobili cucina non si pongono come parametri assoluti, in quanto mobili e componenti possono variare nelle loro dimensioni in ogni momento, a seconda della casa produttrice e soprattutto in base alle proprie esigenze.

Misure mobili cucina

MiniSun – bellissima plafoniera moderna e rotonda con 3 luci spot di vetro vorticoso ed una finitura cromata – luci spot

Prezzo: in offerta su Amazon a: 44,99€


Misure basi cucina

Misure basi cucina Innanzitutto vediamo quale deve essere l'altezza da terra delle basi, stimata in 85 cm con l'esclusione del piano di lavoro. Ovviamente questo dato è indicativo e l'altezza può definirsi da un minimo di 83 cm fino a punte di un metro, per le persone estremamente alte.

Spesso non si considera quanto le persone alte possono 'soffrire' un piano di lavoro troppo basso a causa dei continui piegamenti richiesti, mentre le persone minute possono essere portate ad uno sforzo troppo elevato per raggiungere il piano di lavoro in modo naturale.

Ecco che, in base alla statura e alle esigenze, si possono aggiustare i parametri di altezza da terra, definendoli nel modo più congeniale alla propria presenza fisica. Anche il ripiano di lavoro può presentare le variazioni che più si desiderano, permettendo di acquistare anche 5 o 7 cm di altezza.

Veniamo ora alla profondità delle basi di lavoro, solitamente stimata attorno ai 60 cm. In questo caso, più che le funzioni puramente fisiche, entrano in gioco fattori legati all'estetica, in quanto stilisticamente possono essere preferiti volumi dalla profondità maggiore.

Va sempre ricordato che più si espande il volume in profondità, minore diventa lo spazio di movimento a disposizione. Questo fattore merita quindi di essere considerato se si dispone di spazi particolarmente ridotti, in quanto una maggiore profondità potrebbe diminuire la funzionalità della cucina in termini di libertà di movimento. Al contrario, una profondità maggiore, permette sia una visuale dallo spettro più ampio che la possibilità di appoggiare nel ripiano più oggetti, ponendosi come la scelta ideale nel caso di spazi di ampio respiro. 

  • riciclantica valcucine La cucina è un ambiente di lavoro in cui si deve poter operare in maniera comoda e sicura.La disposizione delle singole zone, intervallate da piani di lavoro, e il rispetto delle distanze sono molto...
  • cucina moderna Quali sono le qualità che deve avere la cucina giusta in grado di incontrare la fiducia del pubblico? A volte, entrando in un negozio di mobili è possibile prendere documentazione informativa veramen...
  • Arredare la cucina La cucina rappresenta il luogo più importante della casa in quanto è il posto in cui si prepara il cibo e lo si consuma insieme. Le cucine moderne sono perfettamente integrate nella zona giorno per cu...
  • cucina elmar moderna La cucina è il luogo in cui passiamo maggior tempo della nostra vita destinato all’ambiente casa, in concomitanza con lo spazio living, il salotto.Proprio per questo motivo deve essere comoda e spaz...

Xcellent Global Bilancia da Cucina Sottile e Compatta con Display Digitale e Pannello in Acciaio con Capacità di 5kg Gialla M-HG006

Prezzo: in offerta su Amazon a: 15,99€


Pensili cucina misure

Pensili cucina misure In cucina è immancabile la presenza di pensili, votati sia a contenere la dotazione di piatti e pentole che a convertirsi in pratiche dispense. La distanza fra le basi e i pensili si stima normalmente fra 50 e 55 cm, una misura standard che permette un buon respiro tra le due presenze.

Ogni caso chiede comunque di essere analizzato a parte, in quanto le cucine possono disporre di spazio in verticale, oppure declinarsi in una disponibilità solamente orizzontale.

La cucina può inoltre non prevedere la presenza di pensili, ma votarsi a soluzioni create da mensole o da pertugi in muratura. In questi particolari casi, la misura di stacco tra mobili e pensili chiede di essere definita in base alle esigenze dei fruitori, in quanto si tratta di soluzioni assolutamente personalizzate.

Nel caso si scelga di includere i pensili nella cucina, si deve tenere conto che la loro profondità standard si aggira attorno i 35cm, un po' più della metà della profondità della base. I pensili devono in ogni caso prevedere una profondità minore rispetto alle basi, per evitare di 'battere' continuamente la testa durante il lavoro e, se si è previsto l'inserimento di una cappa aspirafumi, essa chiede di essere posta ad una distanza minima dal piano cottura di 65 cm.

Ogni cappa presenta comunque delle caratteristiche diverse, a seconda del modello e in base alla tipologia di sistema di cottura. Esse sono fornite di precise indicazioni sulla distanza necessaria nei confronti del piano, per evitare l'insorgenza di problemi legati all'aerazione. Anche in questo caso, una volta rispettata la distanza minima, l'elemento cappa può essere disposto in un arco di spazio funzionale alle proprie esigenze, perché esso diventi un elemento utile e soprattutto privo di ogni ingombro.

 


Dimensioni mobili cucina

Dimensioni mobili cucina Nella progettazione dell'arredo per la cucina è bene partire utilizzando come riferimento le dimensioni standard dei mobili, che, di solito, vengono definite con moduli di 60 cm. Questa dimensione viene utilizzata per stilare il progetto preliminare della cucina, disegnando la disposizione dei mobili, tenendo conto che è anche possibile scegliere moduli da 45 cm o da 90 cm, come avviene, ad esempio, per la base del lavello. Ovviamente, se si decide di far realizzare una cucina su misura, allora le dimensioni possono essere diverse, in quanto ogni singolo elemento viene progettato e costruito appositamente per la stanza in cui andrà inserito. Una cucina su misura, però, avrà, come logico, dei costi nettamente superiori rispetto a una cucina componibile; per quanti hanno un budget limitato, la soluzione può essere quella di rivolgersi verso i modelli di cucina componibile in grado di rispondere alle differenti esigenze.

In foto: cucina Orange Snaidero.


Misure mobili cucina, guida alla scelta: Cucine standard

Cucine standard Che cosa si intende con la definizione cucine standard? Quali sono le misure di riferimento per questo tipo di cucina? Di solito con questa terminologia ci si riferisce ad una composizione lineare che l'azienda definisce tipo; un modello che presenta tutti gli elementi necessari per essere completo ma dal quale si può partire per effettuare modifiche e personalizzazioni. La composizione per una cucina standard viene presa come riferimento per dare un prezzo di partenza al modello. Da essa, se la cucina è componibile, si potranno ottenere svariante alternative, adatte alle diverse esigenze. Altro tipologia di cucina è invece quella presentata in composizione bloccata; in questo caso si tratta di una configurazione non modificabile in cui vengono inseriti gli elementi indispensabili per avere una cucina lineare funzionale. Le composizioni bloccate sono, di solito, molto economiche, perfette per quanti non vogliono investire molto denaro.

In foto: cucina Stella Mondo Convenienza nella composizione bloccata.