Parete attrezzata soggiorno

Come organizzare una parete attrezzata

Le pareti attrezzate rappresentano la scelta ideale per arredare con stile e funzionalità la zona giorno, il salotto o la camera da letto. Se ben organizzata una struttura di questo tipo è un’ottima soluzione salvaspazio, poiché consente di riporre diverse tipologie di oggetti di uso quotidiano in maniera ordinata.

Ma come organizzare una parete attrezzata in maniera funzionale? La prima cosa da considerare è lo spazio a disposizione e gli oggetti che abbiamo bisogno di riporre. Solitamente le pareti multifunzione sono molto utilizzate in soggiorno, ma nulla vieta di sistemarle in corridoio, in camera da letto o in qualsiasi altra stanza della casa in cui sia disponibile una parete libera.

La stanza della casa a cui è destinata influenzerà di molto le caratteristiche della struttura che potrà essere a giorno, con mensole a vista o, chiusa per riporre biancheria, coperte, ecc.

In base al numero e al tipo di oggetti che dovrà ospitare, si può optare per una parete interamente suddivisa in mensole per sistemare libri, cd e oggetti di vario genere; si possono prevedere dei cassetti in cui riporre gli oggetti che non si vogliono tenere a vista; dei vani contenitore per inserire delle scatole, ecc.

Le pareti di questo tipo, inoltre, possono essere costruite intorno a determinati elettrodomestici, l'esempio più comune è quello del televisore o dell'impianto stereo.

Molto pratiche sono le pareti con moduli intercambiabili che consentono di suddividere lo spazio ogni volta in base alle esigenze.

Ciò che conta, soprattutto se la parete multifunzione non è molto grande, è suddividere in maniera pratica lo spazio a disposizione in modo da sfruttare al massimo le sue potenzialità.

Il sistema componibile 36e8 di Lago si arricchisce di nuove varianti, con l'introduzione dei contenitori 36e8 con struttura in legno di rovere Wildwood. Grazie alla sua versatilità e alla grande varietà di finiture disponibili, il programma permette di creare soluzioni di arredo personalizzate non solo per il living living, in cui dà vita a mobili tv, madie e pareti attrezzate, ma anche per la cucina, la zona notte e persino il bagno.

parete attrezzata soggiorno lago


Paretete attrezzata per sala

Paretete attrezzata per sala Come abbiamo già detto, la zona giorno è la parte della casa più adatta per una parete attrezzata, poiché oltre ad arredare l'ambiente e a conferirgli carattere e personalità, consente anche di mantenere sempre in ordine pur avendo tutto a portata di mano. La parete attrezzata in sala da pranzo può rivelarsi un'alternativa più moderna e smart alla classica credenza, per riporre i servizi di piatti, i bicchieri. Le pareti multifunzione, inoltre, forniscono anche utili piani di appoggio per vasi, lampade ecc. poiché alternano elementi a sviluppo orizzontale ad altri verticali o a colonna.

La scelta del tipo di parete dipenderà dallo spazio a disposizione e dallo stile della stanza. Si può optare per una struttura in legno per un ambiente più classico, o in un modello in ferro e vetro per un effetto più moderno.

In un open space, la parete può fare da trait d'union tra i vari ambienti, diventando ad esempio un elemento comune al soggiorno e alla zona pranzo.

La composizione living Alfa di Chateau d'Ax con appoggio a terra è una soluzione elegante e funzionale per arredare la sala da pranzo o un open space. L'alternanza di cani a giorno e vani chiusi la rendono ideale per riporre oggetti di vario tipo.


  • Spazio Pianca Come un quadro di Mondrian. Spazio di Pianca è un programma libero, modulare e completo.I contenitori, posizionabili in orizzontale o in verticale, consentono interessanti giochi di volumi. Inoltre ...
  • Lounge Armobil Lounge è il programma giorno Armobil eclettico ed emozionale.Un sistema integrato spalla-bussolotto, per composizioni raffinate ed esclusive grazie alle strutture dei contenitori lavorate in folding...
  • pareti attrezzate La parola d’ordine è contenere. Soprattutto nelle case di oggi, in cui le dimensioni si riducono mentre cresce l’esigenza di comfort e praticità. A tali richieste le aziende rispondono con proposte di...
  • wall system Sono la tendenza del momento: i wall system entrano nelle case, le organizzano, le rendono funzionali, lasciando spazio per vivere. Un vero e proprio boom, che ha portato tutte le aziende produttrici ...


Parete attrezzata a ponte

Pareti attrezzate a ponte Una particolare tipologia di parete attrezzata è quella a ponte. Le pareti attrezzate a ponte si caratterizzano per la struttura che si sviluppa intorno ad un particolare elemento, creando una sorta di ponte. Le pareti a ponte possono svilupparsi intorno ad un divano, ad una scrivania creando un angolo studio, intorno ad una porta, una finestra, ecc.

Questa particolare tipologia di parete multifunzione consente di sfruttare al massimo lo spazio a disposizione poiché va a utilizzare fino all’ultimo centimetro di parete disponibile.

In commercio esistono pareti a ponte con ingombri dalle misure standard, ma, in casi particolari è possibile farsi realizzare una struttura su misura o realizzarla da soli, utilizzando moduli indipendenti da accostare in base alle nostre esigenze e necessità.

Le strutture a ponte, inoltre hanno il pregio di riuscire ad arredare immediatamente la stanza, senza il bisogno di ingombrare lo spazio con mobili e complementi inutili.

Molto moderno e funzionale è il risultato ottenuto con la parete attrezzata Selecta di Lema (in foto), che grazie ai moduli multifunzione consente di adattare la struttura a qualsiasi esigenza. Disponibile in diverse finiture e colori.


Parete attrezzata piccola

Parete attrezzata piccola Non sempre per realizzare una parete multifunzione è necessario avere a disposizione una parete ampia, a volte bastano anche pochi metri lineari per una parete attrezzata piccola ma altrettanto pratica è funzionale.

In alcuni casi le pareti multifunzione piccole garantiscono una resa estetica migliore di quelle più grandi.

In questi casi è fondamentale sfruttare fino all’ultimo centimetro di spazio, facendo però attenzione a non appesantire l'ambiente con una struttura troppi ingombrante e invasiva. Più lo spazio a disposizione è ridotto, più semplice ed essenziale dovrà essere la struttura: pochi moduli ben distribuiti in senso verticale, con la giusta alternanza tra aree a giorno e moduli chiusi.

Meglio optare, infine per colori chiari e luminosi come per il modello Reverse di Novamobili (in foto). Linee pulite e geometriche, precisa divisione degli spazi e colori tenui, rendono questa parete multifunzione la soluzione ideale per una stanza di piccole dimensioni.


Parete attrezzata soggiorno

spazioteca pianca Se state meditando su come sfruttare al meglio lo spazio della zona living, l’ideale è realizzare una parete attrezzata soggiorno.

In primo luogo, occorre studiare attentamente la planimetria della stanza, considerando le dimensioni delle pareti e le eventuali interruzioni a motivo di aperture. Se la presenza di porte può rappresentare un elemento utilizzabile a nostro favore per creare giochi di simmetrie, la presenza invece di finestre e/o porte finestre può decisamente ostacolare la realizzazione di questo progetto. Altra considerazione da farsi è riguardo lo spessore delle parete scelta. Infatti sarà necessario accertarci che il muro sia sufficientemente solido per poter sostenere i mobili e gli scaffali che vi saranno appesi.

Visto che attualmente le case posseggono stanze sempre più piccole, la parete attrezzata del soggiorno potrebbe essere la soluzione per ottimizzare lo spazio. Un’unica parete potrebbe essere quindi dimora della tv, del lettore dvd o magari dell’impianto hi fi e al contempo esporre oggetti di arredo e dare un po’ di calore e carattere con vecchi libri e collezioni in vostro possesso. Potete anche pensare di fornire la vostra parete attrezzata di un’anta guardaroba dove riporre giacche e borse liberando quindi la vostra zona giorno dell’orrendo attaccapanni. L’obiettivo in sintesi è cercare di far convergere la maggior parte delle funzioni del soggiorno sulla parete attrezzata così da alleggerire e rendere più ordinato il resto della stanza. 

Soluzione che alterna spazi a giorno a elementi chiusi, Spazioteca di Pianca consente di dare forma alla più personale idea di parete attrezzata, grazie alla modularità cadenzata al centimetro dei vari moduli compositivi, che si possono posizionare a terra o parete sospesi.


Come realizzare una parete attrezzata

Come realizzare una parete attrezzata Se avete un soggiorno già organizzato, con degli spazi ben definiti e possedete delle idee piuttosto chiare sull’organizzazione della vostra parete attrezzata, l’ideale è affidarsi ad un’azienda specializzata nella produzione di mobili su misura che metterà a vostra disposizione architetti e artigiani qualificati che potranno trasformare le vostre idee in realtà garantendo il più alto livello di qualità. Ovviamente questa soluzione è anche la più costosa e non necessaria per tutti. Infatti oggi in commercio esiste un'ampia possibilità di scelta tra pareti già pronte oppure modulabili.

Occorrerà scegliere le giuste dimensioni, i materiali che dovranno essere in linea con lo stile del resto della camera, e i colori, oltre ad optare per soluzioni chiuse, aperte oppure miste. Da non sottovalutare anche la possibilità di avere una parete attrezzata con un’illuminazione integrata, grazie a faretti o composizione led che contribuiranno a dare ricercatezza e praticità al vostro progetto. Vediamo di seguito come scegliere la vostra parete attrezzata del soggiorno.

In foto: una parete attrezzata ottenuta con il programma Reverse di Novamobili


Pareti attrezzate

Pareti attrezzate zalf Lo stile della vostra parete attrezzata soggiorno dipenderà in gran parte dai materiali scelti per la sua realizzazione. Attualmente, nel campo del design e dell’arredamento non vi sono più ostacoli alla fantasia. Dai classici laccati, passando per la vasta gamma di essenze di legno, oggi anche l'acciaio ed il vetro vengono utilizzati per realizzare soluzioni estetiche di effetto.

L’ideale è avere sempre bene in mente lo stile e i materiali utilizzati nel vostro soggiorno. Una regola generale, è accostare materiali naturali diversi, come il legno e la pietra, oppure materiali industriali come il vetro, il cristallo e l’acciaio. Così, se avete un soggiorno con un camino circondato da ardesia o una parete di quarzite dietro il vostro divano ed il resto del mobilio è in legno massello, optate per soluzioni in legno naturale dalle linee pulite; se invece possedete un tavolino di cristallo ed altri elementi in acciaio, una parete attrezzata che combini elementi in vetro e acciaio assemblati tra loro da elementi in laccato contribuiranno a dare alla vostra stanza un’aria moderna e ricercata.

In foto una grande parete attrezzata con il programma Link System di Zalf: la libreria è realizzata in termostrutturato olmo cortex NT con schienali in melaminico cashmere e frontali in vetro cenere opaco.


Parete attrezzata ad angolo

Parete attrezzata ad angolo veneta cucine Nel caso in cui la zona soggiorno non sia lineare e le pareti abbiano degli elementi che impediscono lo sfruttamento dell'intera superficie, come, ad esempio, una finestra o una porta, un'alternativa interessante è costituita dalle pareti attrezzate angolari, dei sistemi che sfruttano parzialmente due murature contigue per ottimizzare l'organizzazione degli spazi.

Così come le pareti attrezzate lineari, anche quelle ad angolo sono disponibili in svariate configurazioni, con elementi componibili come mobili contenitori, mensole, porta tv e vani a giorno che possono essere disposti nel modo più congeniale. I mobili contenitori possono essere da terra oppure sospesi, soluzione che aumenta la percezione di ampiezza, fattore non certo da sottovalutare, soprattutto quando occorre arredare spazi ridotti. Lo stile, poi, può essere classico, con il legno come materiale predominante, oppure moderno, con elementi lineari e rifiniti con laccature opache oppure lucide.

Il sistema Living di Veneta Cucine che vi proponiamo in foto, è pensato per arredare con continuità gli ambienti nelle case in cui la cucina e il living non sono nettamente divisi.