Porte filo muro, l’eleganza è Leggera con Pivato

- 07 settembre 2017

Porte Pivato, tra minimalismo e funzionalità

Minimalismo, funzionalità e tailor made guidano oggi la progettazione d’interni a definire spazi scanditi da linee essenziali e pulite, liberi da esuberanti decorativismi. Contribuiscono a questa essenzialità visiva le porte a filo muro, che, eliminati stipiti e cornici, regalano un’assoluta continuità con la parete che le accoglie in cui paiono fondersi con grande naturalezza. Risponde allo stile contemporaneo la collezione di porte per interni Leggera di Pivato, il cui nome ne sintetizza al meglio l’anima. Su un’unica superficie continua, eliminati stipiti e coprifili, la porta diviene elemento architettonico versatile e personalizzabile. Nella versione proposta in foto, le porte Leggera di Pivato divengono elementi di arredo caratterizzanti, grazie anche alla personalità distintiva delle lavorazioni che ne segnano l'identità.

La personalizzazione in primo piano

A parete si vede, e quindi si esalta, solo il design puro della porta. Ma, dato che i due lati della sua anta sono personalizzabili in base ai vostri desideri con finiture o colori diversi, Leggera riesce anche a “mimetizzarsi” con la parete di fondo, creando un effetto di estrema pulizia di linee. Viene proposta in entrambe le soluzioni di apertura: a spingere e a tirare. Per ottenere superfici estremamente omogenee, è possibile tinteggiare l’anta della porta nella medesima finitura della parete, oppure ancora rivestirla con carta da parati.

Una porta su misura

Risponde a progetti di interior design che fanno del tailor made il proprio carattere distintivo la collezione di porte Leggera di Pivato. Ogni porta, infatti, apre ad un mondo di opportunità e di scelte non solo estetiche ma anche tecniche. Realizzate, come ogni prodotto del brand, con profonda attenzione a soluzioni tecnologicamente avanzate e a una grande ricercatezza formale, le porte della linea Leggera aprono a nuove opportunità non solo estetiche ma anche tecniche. Lo stipite incassato, infatti, elimina qualsiasi vincolo progettuale, consentendo di realizzare ante con geometrie inclinate o a trapezio. E’ così possibile risolvere eventuali problematiche con soluzioni tecnicamente testate. La porta può avere un’anta battente a trapezio con apertura a spingere o a tirare; oppure rettangolare con ogni apertura prevista a listino, o ancora inclinata a battente con un’anta a tirare. In tal modo anche in caso di spazi “difficili” come mansarde o sottotetti, avremo a disposizione soluzioni esteticamente e qualitativamente pregiate per suddividere gli spazi al meglio.