Sedie da regista per gli spazi di casa

Le origini della sedia da regista

Oggi la sedia da regista è un vero e proprio status symbol, un elemento di design funzionale che senza dubbio arreda con stile ogni casa che la ospita. L’origine di questa sedia però è davvero molto lontana, tanto da parlare di antico Egitto: l’autore è ovviamente rimasto anonimo, e la sedia resta invariata nel design fino al ventesimo secolo, finchè ne fecero uso registi di Hollywood.

Questa sedia è caratterizzata da una struttura a forma di X in legno con seduta e schienale in tela: sotto la seduta, sia davanti che dietro sono presenti dei perni medianti i quali è possibile ripiegarla per riporla i spazi davvero esigui. Con il passare del tempo la sedia da regista diviene oggetto di grande interesse per i designer come fece nel 1928 Marcel Breuer, primo a riprogettarla e a lasciare un segno nella storia del design.

In foto: sedia da regista di Exteta, Paraggi Yacht, moderna e pieghevole con braccioli

sedia da regista

Aingoo Set di 4 Eiffel design pranzo sedie a sdraio con gambe in metallo forti e tessuto sedile imbottito, Coral Blue

Prezzo: in offerta su Amazon a: 159,99€
(Risparmi 39€)


Materiali per la realizzazione

sedia serralunga In origine realizzata solo in materiale ligneo, oggi la sedia da regista è riproposta in tantissimi materiali e finiture, a partire dai metalli fino alle plastiche di vario genere. Designer e progettisti ne rivedono le forme originarie rigide e schematiche per proporre versioni della classica sedia in differenti varianti: le linee si ammorbidiscono le forme si ingentiliscono e assumono nuovi valori stilistici ed estetici, mentre restano tali la chiusura e il concetto di seduta.

Le sedie da regista più leggere e funzionali, sono oggi realizzate in alluminio: leggero e molto resistente alla corrosione e agli agenti atmosferici, permette l’utilizzo di queste sedute anche all’esterno, per arredare con stile. Altre proposte innovative sono proposte in materiale plastico: esempio ne è la sedia Serralunga, La Regista, sedia pieghevole adatta sia a interni sia ad esterni in poliammide, riproposta anche i fibra di carbonio per una leggerezza ancora maggiore. Chiusa, ha uno spessore di soli 14 centimetri.

In foto: sedia di Serralunga, La Regista


  • Sedie per cucina In polipropilene, trasparenti o colorate, ma anche classiche in legno: le sedie per cucina, proprio perché ubicate in un ambiente soggetto a parecchie sollecitazioni, devono essere innanzitutto solide...
  • sedie vintage Possiamo definire sedie vintage ogni sorta di sedia o sgabello che a partire dai tempi odierni, va a ritroso di oltre vent’anni: quindi in base al periodo e al decennio o alla corrente artistica...
  •  sedie in polipropilene Scegliere le sedie per casa può sembrare semplice ma la scelta deve essere valutata con attenzione e ben oculata.Sono tante le tipologie sia in forme sia in materiali: scegliere sedie in poli...
  • sedia in pelle Per scegliere le sedie per lo spazio giorno è molto importante valutare lo stile dell’ambiente, per evitare di creare contrasti sgradevoli o associazioni sbagliate. Se è gia presente un tavolo da pran...

Travelrest - Cuscino da viaggio in schiuma memory - Ergonomico, innovativo - Il MIGLIOR cuscino per riposare in aereo, in macchina, in bus, in treno, per la siesta in ufficio, in campeggio, per sedia a rotelle o per la casa

Prezzo: in offerta su Amazon a: 34,95€
(Risparmi 34,95€)


Sedie da regista per gli spazi di casa: il design rivisitato

sedia frau Nel ventesimo secolo come abbiamo visto designer e progettisti hanno rivisitato in maniera significativa le sedie da regista riproponendo soluzioni di vario genere mantenendo però i caratteri e le peculiarità dell’oggetto stesso.

Ogni periodo storico porta con sé una modifica, strutturale, materica, formale e stilistica, in base alla cultura del momento: ecco allora palesarsi le sedie riviste in chiave contemporanea e minimalista, perfette per essere inserite in contesti minimali e attuali.

Le forme si assottigliano, le linee si rendono attuali e i tessuti delle sedute e dello schienale si arricchiscono di colori, toni e decori: i materiali per la loro realizzazione variano dal naturale al sintetico, come lino e cotone o poliesteri e fibre artificiali.

In foto: sedia da regista elegante e raffinata di Poltrona Frau, con struttura in acciaio e rivestimenti in pelle