Filtra i risultati

La Redazione Consiglia

I migliori articoli su Arredamento.it

- 08 marzo 2019

Cerchi spunti d’arredo e immagini per arredare la casa con sedie design? Entra e lasciati ispirare dalla nostra guida alla scelta delle sedie design!

- 16 luglio 2019

Sedie Mondo Convenienza, prezzi e caratteristiche. Panoramica sui materiali utilizzati e sulle caratteristiche qualitative.

- 17 novembre 2016

Grande funzionalità e resistenza devono caratterizzare le sedie per cucina, posizionate in un ambiente critico poiché soggetto a molte sollecitazioni

- 15 aprile 2016

Le sedie imbottite trovano posto nel living ma anche in camera da letto e nello studio. Una serie di informazioni utili per la scelta e l'acquisto.

- 05 gennaio 2016

Tanti gli stili e i modelli di sedie imbottite proposte dalle aziende. Un complemento d’arredo classico che si adatta a tutti gli ambienti.

- 20 maggio 2015

Thonet sedie presenta nuovi articoli, sviluppati in collaborazione con Fukasawa per arredare il living con un tocco particolare

- 24 febbraio 2015

Su cosa si è concentrato il design sedie nell'ultimo periodo? Soprattutto sull'ergonomia, ma anche su numerosi altri fattori che migliorano la ...

- 26 agosto 2020

Se lo spazio in soggiorno è poco, intorno al tavolo potete moltiplicare i posto a sedere con i modelli di sedie pieghevoli o impilabili.

- 11 novembre 2020

Con lo smart working cresce l'esigenza di allestire una postazione di lavoro a casa. Ecco come scegliere la sedia da ufficio adatta.

- 22 luglio 2014

Sedie da regista: conosciamo insieme le sedie da regista per gli spazi di casa, come sono nate e come si sono modificate nel tempo

- 07 gennaio 2011

Sedute e complementi d'arredo Donghia: quando il lusso e l'eleganza incontrano il design. Venite a scoprire sedie, tavoli e divani

Pregi e difetti delle sedie con braccioli

Le sedie con braccioli sono una prerogativa degli uffici e, più in generale, degli ambienti lavorativi. Ma non mancano modelli progettati invece per gli interni domestici ed è su questi che vogliamo focalizzarci. Rappresentano una scelta conveniente oppure no? Il dubbio è lecito. Per scioglierlo e chiarire le idee, cominciamo elencando i loro pregi:

  • Risultano adatte a quasi tutti gli ambienti della casa: nella zona giorno aggiungono stile e comfort, in camera da letto sono utilizzate anche per poggiare momentaneamente gli indumenti, nella cameretta e nello studio sono il complemento ideale della scrivania, nell’ingresso diventano una sorta di biglietto da visita.
  • Per ovvi motivi, sono più comode di quelle senza braccioli e permettono di restare seduti anche a lungo senza avvertire alcun fastidio.
  • Garantiscono un più elevato livello di sicurezza e stabilità.
  • Consentono alle persone anziane, o comunque afflitte da problemi di deambulazione, di sedersi e alzarsi con maggiore facilità.
  • Nella maggior parte dei casi, l’estetica è accattivante.
  • Numerosi modelli hanno la seduta imbottita, il che rappresenta un plus in termini di comfort.
Vasta è inoltre la scelta relativa al design, ai colori, ai materiali, alle dimensioni, alla struttura. Di conseguenza, trovare proposte che soddisfino i propri desideri e le esigenze individuali è molto facile. Ma passiamo ai difetti. Sostanzialmente, ce n’è uno solo: proprio a causa dei braccioli, possono risultare ingombranti. E quindi poco indicate per gli spazi contenuti.

Come abbinarle al tavolo

Le sedie con braccioli sono più ampie, proprio per la loro stessa struttura, di quelle senza. Per questo l’effetto visivo è di maggiore impatto. Ciò significa che sarebbe opportuno abbinarle a un tavolo non troppo “importante” ma caratterizzato invece da linee semplici ed essenziali, per non rischiare di fare i conti con un risultato eccessivo. Se il tavolo invece c’è già e ha una certa presenza, appunto, suggeriamo di optare per sedie dagli spessori ridotti: diversi modelli con la struttura in metallo, per esempio, sono leggeri da ogni punto di vista. Con i tavoli rettangolari e quelli rotondi si ottengono accostamenti vincenti, ma lo stesso non si può dire per quelli quadrati né tantomeno per quelli ovali. Nel primo caso ritorniamo al discorso di prima, c’è cioè il rischio di saturare l’ambiente, mentre nel secondo è più una questione di estetica. Si tenga presente, inoltre, che la regola base relativa a tavolo e sedie consiste nel lasciare almeno 60 cm/ per ogni commensale. Le sedie con braccioli tendono a occupare più spazio rispetto a quello indicato, quindi è probabile che intorno a un tavolo per 6 sia possibile metterne 4. Insomma, meglio sottrarre preventivamente un paio di sedie nei propri calcoli. E ancora, per evitare eccessivi ingombri, ottima idea è alternare sedie con braccioli e sedie che ne sono prive, magari appartenenti alla stessa collezione e quindi uguali in tutto e per tutto. Fondamentale, prima di procedere con l’acquisto, è anche verificare che i braccioli non urtino contro il piano del tavolo, impedendo al commensale di avvicinarsi come dovrebbe (e finendo anche col rovinare il tavolo stesso). Un ultimo consiglio: si accantoni l’idea di abbinare sedie con braccioli al tavolo della cucina.