Sedie in plastica

L'evoluzione della plastica

Il materiale polimerico è generalmente conosciuto come plastica, spesso anche con connotazione di basso livello rispetto ad altri.

In realtà le plastiche sono materiali altamente innovativi in continuo studio che ci permettono di avere forme, colori, trasparenze e resistenze che nessun altro materiale ci potrebbe dare a differenza loro.

Largo impiego hanno avuto dopo gli anni Sessanta, con la loro scoperta e ricerca da parte di Giulio Castelli, ingegnere chimico fondatore della famosa Kartell, prima azienda produttrice di elementi e complementi a livello industriale in materiale polimerico: molteplici applicazioni in questo ambito sono dovute a questa scoperta, ad esempio il loro impiego nella realizzazione di sedie in plastica dai nomi famosi, passati alla moda, ora oggetti rinomati e di grande desiderio.

sedie Kartell

Azard - Sedia Bianca Plastica Impilabile Giardino Garden Bar Interno Esterno Pizzeria

Prezzo: in offerta su Amazon a: 11,36€


Nomi storici famosi

Vitra Panton Chair Chi non ha mai sentito nominare la Panton Chair, del designer Verner Panton?

Questo elemento di grande eleganza e forma sinuosa è uno dei primi esempi passati alla storia come stampaggio a iniezione di materiale plastico, prodotta da Vitra. La sua forma a “S” risulta riconoscibilissima anche solo in outline.

Altro esempio di storia del design plastico è la sedia No.4860 di Joe Colombo del 1965, prima sedia realizzata in stampo unico e in produzione da Kartell: un’evoluzione nella tecnologia, e nella forma.

Anche Magis, con i suoi prodotti in materiale plastico ci trasmette emozioni e sensazioni da sogno: l’eleganza morbida della forma arrotondata della sedia Murano Vanity Chair disegnata da Stefano Giovannoni, si fondono nella trasparenza del colore, alleggerendo la scena e donando un tocco di freschezza agli ambienti.

Più giovane ma non meno importante, la sedia in plastica Victoria Ghost di Kartell. Forme barocche riecheggiano in un materiale percettivamente impalpabile e trasparente, rifrangendo in se tutto ciò che la circonda.

  • dondolo La storia della sedia  a dondolo deriva da tempi passati, da materiali naturali come giunco curvato a vapore, abilmente intrecciato da mani artigiane, legni che han fatto la storia, per restare i...
  • tavolo tower con sedie calligaris Tavolo con sedie: indispensaile nell’arredo di tutti i tempi, il tavolo e le sedie rivestono un ruolo centrale nelle relazioni domestiche e ci accolgono nelle occasioni più disparate: quando mangiamo,...
  • sedie nera Forme lineari e rigorose, superfici scultoree, materiali eleganti come le essenze del legno o hi-tech in vetro e l’alluminio. I tavolo e le sedie ad essi abbinate, per assonanza o per contrasti second...
  • Tavolo rosso con sedia rossa Con la nuova collezione La fabbrica dei progetti, Miniforms afferma la propria visione artistica e progettuale della produzione aziendale. “La fabbrica dei progetti è p...

Ischia Sedia monoblocco impilabile con schienale basso, effetto Rattan, Colore Nero (Antracite)

Prezzo: in offerta su Amazon a: 14,29€


Sedie in plastica: parola d'ordine design

Callita Chair Infiniti Quando pensiamo al design delle sedute in materiale plastico, pensiamo senza dubbio ai nomi più celeri che hanno fatto la storia, donandoci pezzi di pregio ormai impressi nelle nostre menti; ma non sempre la qualità deve avere un nome.

Molto spesso si trovano pezzi di design “no name” anche di alto livello.

Purtroppo il fatto è che nei giorni nostri le tecnologie e i materiali, anche in continuo studio ed evoluzione, non fanno più lo scalpore di un tempo: migliaia di sedie in plastica di qualità vengono stampate ogni giorno, assumendo valenza popolare e massiva, merito del design industriale e dell’evoluzione scientifica.

Da un lato, se i primi pezzi pensati da nomi famosi sono rimasti celebri come pezzi unici, dall’altro abbiamo un aumento di produzione positivo e una gradita riduzione del costo dei pezzi che arrivano sul mercato, dalla medesima qualità ma senza marchio e nome, permettendo a tutti di poter arrivare a possedere il pezzo della linea e design desiderati da poter inserire nei loro ambienti per goderne della vista e farne buon uso.