Camino a pellet guida alla scelta

Come scegliere il camino a pellet

Il camino a pellet è una valida alternativa sia rispetto alla stufa, sia rispetto al camino a legna tradizionale. Nel primo caso, può accadere che nessuna stufa si adatti all’arredo che avete scelto o che nessun modello vi convinca del tutto. Il camino a pellet si può inserire a parete e poi rivestire a piacimento, per questo è molto più adattabile e versatile rispetto ad una stufa. Rispetto ad un camino a legna, invece, il camino a pellet offre numerosi vantaggi, che vanno dalla facilità di stoccaggio del combustibile alla possibilità di programmare accensione e spegnimento secondo i propri orari.

Per scegliere il camino a pellet più adatto a voi occorre valutare:

- di che tipo di riscaldamento avete bisogno: volete un generatore di calore d’appoggio che serva solo nelle giornate più fredde o a dare una mano alla caldaia tradizionale? Volete invece un prodotto in grado di riscaldare da solo più stanze o addirittura tutta la casa?

- qual è il volume complessivo da riscaldare, il grado di isolamento della casa dove il camino sarà installato, la disposizione delle stanze: da questi elementi dipende il fabbisogno calorico della casa e di conseguenza la potenza che il camino a pellet dovrà avere.

- che tipo di lavori siete disposti a fare: avete una ristrutturazione in corso oppure al contrario vivete già nella casa in cui sarà installato il camino e quindi non avete voglia di effettuare grossi lavori di muratura?

In foto: Il caminetto Vivo 90 pellet di MCZ si distingue per la sua fiamma ampia e gradevole.

caminetto Vivo 90 pellet di MCZ


Inserti a pellet, camini - stufe canalizzate, termocamini a pellet: quale scegliere

inserto a pellet Boxtherm di MCZ Sulla base delle domande di cui sopra, avrete la possibilità di scegliere fondamentalmente tra tre categorie di caminetti a pellet:

- inserti a pellet: sono dei monoblocchi in metallo, semplici da installare, ideali quando non si vogliono effettuare grossi lavori di muratura e quando la stanza da riscaldare è una sola.

- camini a pellet ad aria canalizzata: esattamente come le stufe canalizzate, anche i camini a pellet possono essere collegati a dei tubi a muro e trasportare l’aria calda in più stanze.

- termocamini a pellet: sono i caminetti a pellet idro, che riscaldano l’acqua che circola nell’impianto di riscaldamento esistente (termosifoni o impianto a pavimento), ideali quando si vuole riscaldare tutta la casa con un unico prodotto.

In foto: L’inserto a pellet Boxtherm di MCZ rende il montaggio semplice e veloce


  • Pellet Il termocamino a pellet è un'idea ecologica e poco costosa, da integrare al sistema di riscaldamento presente in casa; questi caminetti presentano un focolare chiuso, e un sistema di ventole che perme...
  • progetto camino pellet La fiamma del camino riscalda e crea un ambiente accogliente e conviviale nelle case in cui viene inserito. A volte prende vita e si accende inaspettato, valorizzando l’ambiente e i suoi arredi e comp...
  • stufe e caminetti Camini e stufe. Un modo naturale e sano di riscaldarsi, che rispetta l’ambiente e la salute. I modelli attuali sono in grado di trasformarsi in un vero impianto di riscaldamento per intere abita...
  • stufa e pellet mcz Il fuoco ha sempre accompagnato l’evoluzione dell’uomo e, ancora oggi, è protagonista delle stufe per riscaldamento quanto mai attuali. Grazie alle più avanzate tecnologie, i...


Camino a pellet guida alla scelta: Uso e manutenzione del camino a pellet

camino a pellet Vivo 90 di MCZ Molto facile da usare, il camino a pellet si comanda in genere da un telecomando e si può programmare in modo che si accenda e si spenga ad orari prestabiliti. I modelli più recenti si possono addirittura gestire a distanza via smartphone. La manutenzione del camino a pellet è molto semplice. Una o due volte al giorno è sufficiente rimuovere la cenere dal braciere con un normale aspirapolvere. Se la canna fumaria è stata realizzata correttamente, il vetro è ben pulito, perché all’interno della camera di combustione si genera il giro d’aria sufficiente per eliminare la cenere dal vetro. Molto importante anche la manutenzione da parte di un tecnico, che avviene di norma una volta l’anno e comporta anche la pulizia della canna fumaria.

In foto: Il camino a pellet Vivo 90 di MCZ